PORTALE DI MARIOLOGIA - Enciclopedia
 PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO 
Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Mp3 Player
· Raccolta video
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 
Enciclopedie










 
Inserti Speciali




























 
Nuovi in Biblioteca
  Prego con Maria
  La storia di Maria
  Classici mariani. Vol. 3. Canti mariani della tradizione popolare
  La vera bellezza. Il volto di Gesù e Maria nell'arte
  Guadalupe, un'immagine viva
  Tutti a scuola di Maria per imparare la gioia
  La Vergine Maria "alfa e omega" della celebrazione liturgica bizantina
  Con Maria, Madre di Dio
  Siracusa. Le lacrime amare del cuore immacolato
  Kibeho. La Madre del Verbo e il genocidio africano
  La vita quotidiana di Maria di Nazaret
  Maria «La» credente
  È stata Lei. La Madonna e le conversioni
  Il santuario Nostra Signora dello Scoglio e fratel Cosimo
  Bartolo Longo....
 
Pensieri
Nuova pagina 1


 

 
Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

La devozione mariana in Italia


Commento all'Ave Maria


La Beata Vergine Maria del Monte Carmelo e lo Scapolare


Decor et Flos Carmeli


La Vergine Maria nella Chiesa


Breve storia della Mariologia


La devozione a Maria nel magistero di Paolo VI


Partecipare alla missione di Maria


Mamajedda


Un Osservatorio permanente sulle apparizioni


Le apparizioni tra fede, teologia e scienza


Il Movimento del ''Focolare della Madre''


Alla Madonna della Mercede


Maria nei mosaici di Ravenna


La Madonna è apparsa a San Simone Stock?


 
Immagini
 
Santuari

Simbolismi
 

 
Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 162
Iscritti: 0
Totale: 162
 
Contatore visite
contatore visite
 
F.A.Q.

 
Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 
La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
 
PUGLIA - MOLFETTA - Beata Vergine dei Martiri


Nei primi anni del Mille i Benedettini, provenienti dall’Abbazia di Santa Maria di Anzi, costruiscono, nei pressi di Molfetta una chiesa con il Monastero di Santa Maria e San Giovanni. Nel 1095 Ruggero, figlio di Roberto il Guiscardo, amplia il Monastero e costruisce due ospedali per i crociati, per curare cioè i pellegrini ammalati ed i feriti reduci dalla Terra Santa. Siccome molti dei crociati, affranti dalle sofferenze, terminano in questo ospedale la loro esistenza, nel 1162 Guglielmo I, re di Napoli, costruisce un cimitero per la loro sepoltura ed, in seguito, edifica un magnifico tempio in onore della Madonna sotto il titolo di Regina dei Martiri, in ricordo dei valorosi testimoni della fede che avevano combattuto per amore di Cristo. L'icona della Vergine, fu portata dai crociati nel 1188 e venne collocata sull’altare maggiore della Chiesa di Santa Maria. È un dipinto ad olio, su tavola di cedro, di cm 100 X 66, raffigurante la “Madonna della tenerezza”. La Madonna tiene in braccio sulla sinistra Gesù Bambino che bacia ed abbraccia la mamma; con la mano destra Maria indica Gesù, a significare che Lei è la sicura via che porta al Signore. Negli angoli, in alto due Angeli reggono un drappo ornamentale. La devozione ed il culto alla “Madonna dei Martiri” vanno crescendo, i favori e le grazie ricevute si moltiplicano ed il Santuario è progressivamente abbellito di marmi pregiati e d’opere d’arte. La Madonna è una sicura protezione contro le forze avverse della natura e le incursioni dal mare. I Turchi invadono Molfetta ed incendiano il Santuario, ma l’icona della Madonna resta illesa. Nel conclave del 24 agosto 1484, il Vescovo di Molfetta, Giambattista Cibo, è eletto Papa col nome di Innocenzo VIII; egli subito, con bolla pontificia del 1° giugno 1485, concede indulgenze a favore del culto della Madonna dei Martiri, nella domenica in albis e nella festa dell’8 settembre. Nel 1840 Valente Mauro Oronzo, per grazia ricevuta, dona al Santuario una statua in legno, realizzata dallo scultore napoletano Giuseppe Verzella, raffigurante la Vergine con il Bambino e due Angeli che pongono sulle spalle della Madonna un artistico manto di stoffa, secondo il modello dell’antica icona. E' questa l'immagine che viene portata ogni anno in processione nella festa dell' settembre.
















[ Indietro ]

SANTUARI MARIANI

Copyright © da PORTALE DI MARIOLOGIA - (778 letture)

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi