PORTALE DI MARIOLOGIA - Enciclopedia
 PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO 
Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Mp3 Player
· Raccolta video
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 
Enciclopedie










 
Inserti Speciali




























 
Nuovi in Biblioteca
  La Vergine del silenzio. La devozione di papa Francesco
  La Salette. Testimonianze di devoti, autori, pastori e santi
  La "Benedetta" e il "maledetto". Tra mariofanie e demonologia
  Prego con Maria
  La storia di Maria
  Classici mariani. Vol. 3. Canti mariani della tradizione popolare
  La vera bellezza. Il volto di Gesù e Maria nell'arte
  Guadalupe, un'immagine viva
  Tutti a scuola di Maria per imparare la gioia
  La Vergine Maria "alfa e omega" della celebrazione liturgica bizantina
  Con Maria, Madre di Dio
  Siracusa. Le lacrime amare del cuore immacolato
  Kibeho. La Madre del Verbo e il genocidio africano
  La vita quotidiana di Maria di Nazaret
  Maria «La» credente
 
Pensieri
Nuova pagina 1


 

 
Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

La devozione mariana in Italia


Commento all'Ave Maria


La Beata Vergine Maria del Monte Carmelo e lo Scapolare


Decor et Flos Carmeli


La Vergine Maria nella Chiesa


Breve storia della Mariologia


La devozione a Maria nel magistero di Paolo VI


Partecipare alla missione di Maria


Mamajedda


Un Osservatorio permanente sulle apparizioni


Le apparizioni tra fede, teologia e scienza


Il Movimento del ''Focolare della Madre''


Alla Madonna della Mercede


Maria nei mosaici di Ravenna


La Madonna è apparsa a San Simone Stock?


 
Immagini
 
Santuari

Simbolismi
 

 
Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 142
Iscritti: 0
Totale: 142
 
Contatore visite
contatore visite
 
F.A.Q.

 
Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 
La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
 
PUGLIA - TERLIZZI - Beata Vergine di Sovereto


A pochi chilometri di distanza dal paese di Terlizzi, in provincia di Bari, sorge il piccolo borgo medievale di Sovereto, strutturato su due vie principali che s'intersecano, all'incrocio delle quali si trova l'arco di ingresso che immette al Santuario. La Chiesa di Santa Maria di Sovereto nasce intorno al 1100. La sua fondazione si fa risalire alla leggenda del ritrovamento di un'icona sacra rappresentante la Vergine con il Bambino. L'immagine sacra è tanto più interessante se si considera il fatto che essa riproduce una Madonna Nera. Sopra la grotta del rilevamento venne edificata la chiesa, ed in sua prossimità i Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni edificarono un ospizio per i pellegrini ed un ospedale per i Crociati. La chiesa presenta un'unica navata, al centro della quale, sul pavimento, si apre una presente grata metallica che conduce nella grotta originaria nella quale avvenne il ritrovamento. Al suo interno si conservano alcune tele di buona fattura e, nell'abside centrale, resti di affreschi raffiguranti il Cristo Pantocratico ed alcuni Apostoli. Accanto alla chiesa furono costruiti l'ospedale per l'assistenza ai pellegrini e le comunità religiose dei Frati Gerosolomitani e delle Monache dette di S. Marco. La presenza di questi due ordini ha reso noto il sito come monasterium duplex. La Madonna di Sovereto è la patrona di Terlizzi; la sua ricorrenza cade il 23 aprile, ma la "Festa Maggiore" si tiene nella prima decade di agosto. In questa occasione, l'antica icona, oggi conservata nel Duomo di Terlizzi, viene solennemente ricondotta al Santuario. L'effige viene portata in processione in cima a un carro trionfale alto 20 metri, guidata da cinque timonieri e spinto da sessanta uomini. La caratteristica più interessante ed insolita per questa cerimonia, che suggerisce un retaggio più arcaico e, per certi versi, misterioso, è il fatto che sia il trasferimento iniziale dal Duomo di Terlizzi al Santuario di Sovereto, sia il ritorno finale a Terlizzi, avvengono durante la notte, senza che nessuno se ne accorga. Per i fedeli, semplicemente, l'effigie scompare da un luogo e riappare in un altro.

















[ Indietro ]

SANTUARI MARIANI

Copyright © da PORTALE DI MARIOLOGIA - (698 letture)

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.19 Secondi