PORTALE DI MARIOLOGIA - Enciclopedia
 PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO 
Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Mp3 Player
· Raccolta video
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 
Enciclopedie










 
Inserti Speciali




























 
Nuovi in Biblioteca
  Prego con Maria
  La storia di Maria
  Classici mariani. Vol. 3. Canti mariani della tradizione popolare
  La vera bellezza. Il volto di Gesù e Maria nell'arte
  Guadalupe, un'immagine viva
  Tutti a scuola di Maria per imparare la gioia
  La Vergine Maria "alfa e omega" della celebrazione liturgica bizantina
  Con Maria, Madre di Dio
  Siracusa. Le lacrime amare del cuore immacolato
  Kibeho. La Madre del Verbo e il genocidio africano
  La vita quotidiana di Maria di Nazaret
  Maria «La» credente
  È stata Lei. La Madonna e le conversioni
  Il santuario Nostra Signora dello Scoglio e fratel Cosimo
  Bartolo Longo....
 
Pensieri
Nuova pagina 1


 

 
Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

La devozione mariana in Italia


Commento all'Ave Maria


La Beata Vergine Maria del Monte Carmelo e lo Scapolare


Decor et Flos Carmeli


La Vergine Maria nella Chiesa


Breve storia della Mariologia


La devozione a Maria nel magistero di Paolo VI


Partecipare alla missione di Maria


Mamajedda


Un Osservatorio permanente sulle apparizioni


Le apparizioni tra fede, teologia e scienza


Il Movimento del ''Focolare della Madre''


Alla Madonna della Mercede


Maria nei mosaici di Ravenna


La Madonna è apparsa a San Simone Stock?


 
Immagini
 
Santuari

Simbolismi
 

 
Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 150
Iscritti: 0
Totale: 150
 
Contatore visite
contatore visite
 
F.A.Q.

 
Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 
La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
 
LAZIO - NETTUNO - Beata Vergine delle Grazie


Il Santuario si trova a Nettuno, vicino Roma, in una posizione particolare e attraente perché quasi a ridosso sul mare. Gestita dai Padri Passionisti dal 1880, la chiesa, oltre ad accogliere la statua della Madonna delle Grazie, custodisce le spoglie di Santa Maria Goretti. Si narra che nel 1532, al tempo dello scisma da Roma, una statua della Madonna proveniente dall’Inghilterra e diretta in nave a Napoli, fu portata dal mare sulle coste di Nettuno. L’imbarcazione su cui viaggiava le scultura, a causa di una tempesta, stava rischiando il naufragio. Solo le preghiere dei marinai alla Madonna riuscirono a calmare le acque. Alla fine l’equipaggio si salvò e, per riconoscenza, offrì ai nettunensi le statua della Vergine.La Vergine delle Grazie fu dispensatrice di miracoli in occasione delle varie tragedie che si susseguirono nei secoli, proteggendo la popolazione locale da invasioni e carestie. Nel 1950 al santuario viene aggiunto al titolo di Nostra Signora delle Grazie, quello di S. Maria Goretti, una piccola martire uccisa nel 1902 da un ragazzo che voleva abusare di lei. Demolito e ricostruito nel 1914, il Santuario sorge nello stesso luogo in cui prima era situata una primitiva chiesetta dedicata all'Annunziata. Su disegno di Aristide Leonori, il tempio venne realizzato con tre navate, rispecchiando così lo stile romanico-gotico. Il Santuario è costituito da tre portali, formati da battenti in rame a sbalzo; il portale centrale, decorato da figure e simboli, racchiude nella lunetta la Madonna con Bambino e Angeli in bronzo. La statua della Vergine si trova sopra l’altare maggiore. Ai due lati della Vergine sono posti i santi Rocco e Sebastiano. Nella cripta si può notare un altro altare, opera di Arnaldo Brandizzi, che contiene l’urna di Maria Goretti. Il primo monumento in onore della giovane martire, all’interno del Santuario, sorse nel 1904. Alcuni anni dopo, esattamente nel 1929, il corpo vennero riesumato e tumulato nel Tempio. In occasione della Beatificazione, avvenuta nel 1947, i resti furono ricomposti in una statua di cera dallo scultore Volterrani, inseriti in un urna di bronzo e esposti nella nuova cappella a lei dedicata. I vari lavori di restauro effettuati nel corso dei secoli hanno cercato di preservare il Santuario dai danni della salsedine. Il tempio, completato fra il 1960 e il 1970, è la sintesi di stili e periodi storici che partono dal Cinquecento e arrivano sino a oggi.
















[ Indietro ]

SANTUARI MARIANI

Copyright © da PORTALE DI MARIOLOGIA - (777 letture)

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.17 Secondi