PORTALE DI MARIOLOGIA - Enciclopedia

Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Mp3 Player
· Raccolta video
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams

Enciclopedie











Inserti Speciali





























Nuovi in Biblioteca
  Miracoli a Lourdes
  Maria di Nazareth
  La Madonna piange per noi
  Maria con gli occhi di Francesco
  Ave Maria. Il Santo Padre ci racconta il mistero di Maria con le parole della preghiera più amata
  Il Rosario spiegato ai bambini
  È mia madre. Incontri con Maria
  Maria di Nazaret tra Bibbia e Teologia
  Miryam di Nàzaret. L'arca dell'eterna alleanza
  La Vergine del silenzio. La devozione di papa Francesco
  La Salette. Testimonianze di devoti, autori, pastori e santi
  La "Benedetta" e il "maledetto". Tra mariofanie e demonologia
  Prego con Maria
  La storia di Maria
  Classici mariani. Vol. 3. Canti mariani della tradizione popolare

Pensieri
Nuova pagina 1


 


Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

12 Dizionari online


Maria madre, discepola e socia del Salvatore


Maria, la prima discepola e missionaria del suo Figlio


Maria, ragazza singolare, anima riconoscente e credente gioiosa


La santità e la testimonianza dei tre pastorelli di Fatima


Ave Maria: storia di una lode


Maria nella Chiesa


Maria, compagna dei nostri giorni


Antropologia ''mariana'' di Paolo VI


Il volto di Maria nelle beatitudini


Maria specchio della vita buona del vangelo...


Venerazione mariana nell'ecumenismo e nell'evangelizzazione


Il silenzio del Sabato


Elio Fiore: un poeta immerso nel mistero di Maria


La poesia mariana in Pier Paolo Pasolini: ''L'usignolo della Chiesa Cattolica''



Immagini

Santuari

Simbolismi


Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 175
Iscritti: 0
Totale: 175

Contatore visite
contatore visite

Orario

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito

Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?

La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]

F.A.Q.


CAMPANIA - SOPRA MAIORI - Maria SS. dell'Avvocata


Il Santuario di Maria SS.ma Avvocata sopra Maiori è sortonel 1485. Il pastorello Gabriele Cinnamo di Ponteprimario, mentre pascolava le pecore sul monte Falerzio è attratto da una colomba che entrava ed usciva da una parete rocciosa coperta di edera. Incuriosito si mette alla ricerca e scopre una bellissima grotta,dopo averla asciugata le appare la Vergine Santa che gli dice “Gabriele lascia le pecore e costruisci un altare e una cappella ed io sarò la tua Avvocata per tutta la vita”. Gabriele esegue l'ordine, costruisce un altare nella grotta dell'apparizione, ove la Vergine gli appare visibilmente varie volte nel corso della vita e poi licenziatosi dal suo padrone si fa eremita, chiedendo all'abate Staibano di S.Maria Olearia di poter usufruire della grotta di cui l'Abbazia era proprietaria e costruisce la cappella in onore della Madonna al di sopra della grotta. Frattanto alcuni suoi compagni e amici lo seguono e vestono anch'essi l'abito di eremiti ed iniziano la vita eremitica, pregando, lavorando e diffondendo il culto alla Vergine Avvocata. Gabriele fa anche eseguire un quadro su tavola che raffigurava la Vergine Avvocata con il Bambino tra le braccia che è adorato da due santi eremiti vissuti nelle grotte: S. Paolo I e S. Onofrio. Gabriele visse santamente e morì in concetto di santità nel 1521 all'età di ottant'anni, il suo corpo secondo il suo volere fu sepolto nella grotta; nel 1612 fu traslato nella chiesetta e lì venerato dai fedeli che si recavano ad onorare la Madonna. Dopo la sua morte l'eremo continuò a sopravvivere tra alterne vicende, fino a quando il comune di Maiori l'affidò ai monaci camaldolesi di Montecorona che vissero lassù fino alla soppressione napoleonica del 1807. Una postazione militare installatasi sul posto un poco alla volta distrusse tutto e il luogo fu ridotto allo sfascio. Verso il 1890 il monte e l'eremo furono donati ai PP. Benedettini della Badia di Cava, che per l'opera di Fr. Romano Iannelli ricostruirono la Chiesa e in parte l'eremo. Il quadro esposto alla venerazione dal b. Gabriele per l'usura del tempo andò rovinato, ma una copia fedele fu posta nelle grotte di Bonea in S.Cesareo di Cava dei Tirreni (Salerno) nel 1654 ove ancora oggi è venerata con il concorso di migliaia di fedeli e la Vergine si compiace di dispensare numerose grazie. Sul monte Falesio fu messa alla venerazione una statua in legno dorato, scolpita a Napoli, il 21 aprile 1590 e che al momento della soppressione fu assegnata alla Collegiata di Maiori ove tuttora si trova, mentre i PP. Benedettini posero un'altra statua nella ricostruzione che andò bruciata da un fulmine il 3 ottobre 1937. L'Abate Rea, il ricostruttore di Montecassino, allora Abate e Ordinario della Badia di Cava ne commissionò un'altra ad Ortisei ed è quella che tuttora si venera sul monte Avvocata. Questa effigie all'inizio del terzo millennio è stata restaurata e il 3 ottobre del 2002 in piazza S. Pietro in Roma il Santo Padre Giovanni Paolo II la benediceva ed incoronava con corone d'argento dorate la Vergine SS.ma e il Bambino tra gli applausi e gli osanna delle migliaia di fedeli di tutto il mondo.















[ Indietro ]

SANTUARI MARIANI

Copyright © da PORTALE DI MARIOLOGIA - (456 letture)

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA