PORTALE DI MARIOLOGIA - Enciclopedia
    Crea un Account
 
Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Mp3 Player
· Raccolta video
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams

 
Enciclopedie











 
Inserti Speciali





























 
Nuovi in Biblioteca
  Maria di Nazaret tra Bibbia e Teologia
  Miryam di Nàzaret. L'arca dell'eterna alleanza
  La Vergine del silenzio. La devozione di papa Francesco
  La Salette. Testimonianze di devoti, autori, pastori e santi
  La "Benedetta" e il "maledetto". Tra mariofanie e demonologia
  Prego con Maria
  La storia di Maria
  Classici mariani. Vol. 3. Canti mariani della tradizione popolare
  La vera bellezza. Il volto di Gesù e Maria nell'arte
  Guadalupe, un'immagine viva
  Tutti a scuola di Maria per imparare la gioia
  La Vergine Maria "alfa e omega" della celebrazione liturgica bizantina
  Con Maria, Madre di Dio
  Siracusa. Le lacrime amare del cuore immacolato
  Kibeho. La Madre del Verbo e il genocidio africano

 
Pensieri
Nuova pagina 1


 

 
Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

Maria presso la Croce nella Chiesa Bizantina


La devozione alla Vergine Addolorata


Lo Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi


Madonna del Parto tra arte e devozione. Studio di una Madonnina con nomen sacrum


Le apparizioni di Medjugorje: un caso mariofanico singolare


Maria nel messaggio coranico


 La Salute: un bene prezioso da custodire guidati da Maria


Maria modello di donna libera


Incontrare Maria nella Bibbia


 Con Maria e come Maria rigenerati nella Misericordia


La Vergine a Knock


Maria nella letteratura cappuccina: predicatori, scrittori e santi


Maria, l’«amen» della gloria


Linee teologico - pastorali sulla pietà popolare mariana


Madre di Misericordia, perché Regina



 
Immagini



 
Santuari

Simbolismi

 
Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 47
Iscritti: 0
Totale: 47

 
Contatore visite
contatore visite

 
Orario

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito

 
Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?

 
La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]

 
F.A.Q.


EMILIA-ROMAGNA - PRAGATTO - CRESPELLANO - Beata Vergine di Passavia


In origine vi si trovava un’immagine mariana, su carta, esposta alla venerazione dei fedeli in una nicchia di legno appesa a una quercia. La sacra immagine era giunta da Passavia (Passau), in Baviera, dove nell'incendio della città avvenuto nel 1662 la chiesa nella quale si venerava era bruciata completamente, ma l'icona era rimasta intatta. Monsignor Pietro Bargellini, Arcivescovo di Tebe e Nunzio Apostolico della Santa Sede in Germania, portò a Pragatto una copia della miracolosa immagine e ne fece dono al sacerdote, don Giacomo Lanzarini. Costui donò alla Chiesa di Pragatto il pezzo di terreno in cui si trovava la quercia alla quale era stata appesa la sacra immagine, affinché venisse fatta costruire una cappella dedicata alla Madonna di Passavia. Il luogo era già destinato al culto e meta di pellegrinaggi, tanto che nel 1670 si provvide all'edificazione dell’oratorio della B. Vergine della Provvidenza avvalendosi delle elemosine dei fedeli. Si trattava di un luogo di culto edificato con grandiosità a forma di Chiesa con magnifica cupola demolita nel 1715. A quel tempo il giuspatronato era esercitato dalla Famiglia Aldrovandi Marescotti. Nel 1837 l'edificio fu portato a termine su progetto dell'architetto Angelo Venturoli. L'edificio si presenta con un interno elegante e luminoso, dall'impianto a croce greca coperto da una cupola, lo spazio ritmato da lesene ioniche e profilato da cornici a dentelli. Gli altari laterali recano due pale dedicate a San Giuseppe dal lato del Vangelo (a sinistra) e a Sant'Anna dal lato dell'Epistola. Oltre alla Madre della Vergine Maria vi compaiono Santa Liberata e Santa Cristina. Quest'ultima potrebbe ricordare l'antica presenza in Pragatto della chiesa dedicata appunto a Santa Cristina, documentata sin dal tardo Duecento e appartenente alla Congregazione di San Lorenzo in Collina, non più esistente già ai tempi del Calindri. Sull'altare maggiore, entro una ricca ancona fiancheggiata da due angeli e sormontata da un tralcio vegetale, si trova la sacra immagine della Madonna di Passavia. Essa consiste in una copia su carta dell'immagine venerata a Passau. Quest'ultima, un dipinto che rappresenta la Madonna col Bambino, è a sua volta una copia dell'originale cinquecentesco eseguito da Lukas Cranach e conservato presso il duomo di Innsbruck. L'immagine creata da Cranach rappresenta l'iconografia cosiddetta di Mariahilf, Maria dell'Aiuto, alla quale il santuario di Pragatto è dedicato sotto il titolo di "Auxilium Christianorum". Sempre nella zona presbiteriale e sotto l'Immagine di Passavia, un rilievo rappresentante una figura maschile in preghiera davanti a un albero ricorda l'origine di questo edificio e del culto ad esso legato.










[ Indietro ]

SANTUARI MARIANI

Copyright © da PORTALE DI MARIOLOGIA - (378 letture)


IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA



PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.

Archer PHP-Nuke Theme By Kalgash Themes