PORTALE DI MARIOLOGIA - Enciclopedia
PORTALE DI MARIOLOGIA  
  Login o Registrazione
 
 Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Mp3 Player
· Raccolta video
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie










 Inserti Speciali



























 Nuovi in Biblioteca
  Cristo, Maria, la Chiesa e i popoli. La mariologia di papa Francesco
  La Mariologia dei Papi e il Rosario
  In attesa del Signore con Maria. Nuovo Rosario di Avvento
  La Madonna Addolorata
  Maria di Nazaret. Storia, tradizioni, dogmi
  Lei
  Sotto il suo manto. Con Maria il cammino della riconciliazione
  I misteri del cristianesimo meditati nel santo rosario
  Il manto di Maria. Le apparizioni mariane dalla Medaglia Miracolosa a Medjugorje
  Classici mariani. Vol. 2. Musiche mariane della tradizione popolare
  Classici mariani. Vol. 1. Canti mariani della tradizione popolare
  Maria
  Bartolo Longo dal Salento a Pompei. La carità che fa nuova la storia
  Il mio ideale Gesù figlio di Maria
  Benedictus e Magnificat. Canti dell'alba e del tramonto
 Pensieri
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

Vergine dell'Avvento e Vergine Madre del Natale


Ave maris stella


La riflessione mariologica in Karl Rahner


Dalla devozione alla spiritualità mariana


Maria nel ''Commento al Magnificat'' di Lutero


Maria ci insegna la speranza cristiana dell’Avvento


Nel sabato del tempo....


La mariologia dei papi e il rosario


Il dogma e la solennità dell'Immacolata Concezione di Maria


Maria ed Elisabetta


Maria, la scorciatoia per il paradiso


Salve Regina


Eccomi, per sempre!


Le apparizioni della Medaglia Miracolosa


Il libro dei 50 miracoli della Vergine


 Immagini
 Santuari

Simbolismi
 

 Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 117
Iscritti: 0
Totale: 117
 Contatore visite
contatore visite
 F.A.Q.

 Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
 Orario

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
SICILIA - PALERMO - Nostra Signora dei Rimedi


Secondo una leggenda, le origini del Santuario, sono in realtà molto antiche e legate ad un evento miracoloso. Secondo Maria Goffredo Malaterra, nel 1064, i soldati normanni che assediavano Palermo, accampati nelle vicinanze della città, sopra un monte denominato Tarantino, ebbero grosse difficoltà perché assaliti da ragni velenosi. Tale contrattempo li costrinse a trasferirsi in un luogo più vicino a Palermo, che a quel tempo era sotto il dominio dei Saraceni che la governavano da due secoli. Secondo alcuni studiosi la truppa normanna fu colpita, tragicamente, da una epidemia di tifo anche se dalle cronache cittadine non si riscontra alcun contagio in quel periodo nella città di Palermo. In questa nefasta difficile circostanza i principi normanni rivolsero una preghiera alla Vergine affinché li aiutasse a superare le difficoltà del problema. Secondo la tradizione la Vergine apparve ai normanni e li esortò ad accendere del fuoco che servisse ad uccidere i pericolosi ragni. La soluzione suggerita dalla Santa Vergine ebbe esito positivo così come il risultato dell’assedio. Allorché l’8 gennaio 1072 Re Ruggero II, conte di Sicilia, entrò a Palermo, si ricordò del rimedio prodigioso accaduto per l’intercessione della Vergine e per ringraziamento volle edificare nello stesso luogo dove erano stati accesi i fuochi, una chiesetta chiamata “S. Maria dei Rimedi”. Le dimensioni della chiesetta sono sconosciuti. Si sa soltanto che nel 1610 questa chiesetta venne donata ai Carmelitani nella persona di padre Domenico di Gesù e Maria, chiamato dal viceré spagnolo Giovanni Fernandez Paceco e che egli l'anno successivo vi celebrò la prima messa. Nel 1844 la chiesa fu restaurata e chiusa poi nel 1866 con la soppressione degli ordini religiosi, e subì una spoliazione di altare, arredi e presbiteri marmorei. Fu solo grazie al cardinale Ernesto Ruffini, arcivescovo di Palermo, che riebbe l’edificio dal Ministero della Difesa, e il 15 ottobre 1949, festa di santa Teresa d'Ávila, la chiesa venne consacrata di nuovo.












[ Indietro ]

SANTUARI MARIANI

Copyright © da PORTALE DI MARIOLOGIA - (265 letture)

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
PROFESSORE STABILE STRAORDINARIO DI MARIOLOGIA
ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.16 Secondi

Phpib2 style by www.nukemods.com