PORTALE DI MARIOLOGIA - Enciclopedia
PORTALE DI MARIOLOGIA  
  Login o Registrazione
 
 Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Mp3 Player
· Raccolta video
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie










 Inserti Speciali



























 Nuovi in Biblioteca
  Cristo, Maria, la Chiesa e i popoli. La mariologia di papa Francesco
  La Mariologia dei Papi e il Rosario
  In attesa del Signore con Maria. Nuovo Rosario di Avvento
  La Madonna Addolorata
  Maria di Nazaret. Storia, tradizioni, dogmi
  Lei
  Sotto il suo manto. Con Maria il cammino della riconciliazione
  I misteri del cristianesimo meditati nel santo rosario
  Il manto di Maria. Le apparizioni mariane dalla Medaglia Miracolosa a Medjugorje
  Classici mariani. Vol. 2. Musiche mariane della tradizione popolare
  Classici mariani. Vol. 1. Canti mariani della tradizione popolare
  Maria
  Bartolo Longo dal Salento a Pompei. La carità che fa nuova la storia
  Il mio ideale Gesù figlio di Maria
  Benedictus e Magnificat. Canti dell'alba e del tramonto
 Pensieri
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

Ave maris stella


La riflessione mariologica in Karl Rahner


Dalla devozione alla spiritualità mariana


Maria nel ''Commento al Magnificat'' di Lutero


Maria ci insegna la speranza cristiana dell’Avvento


Nel sabato del tempo....


La mariologia dei papi e il rosario


Il dogma e la solennità dell'Immacolata Concezione di Maria


Maria ed Elisabetta


Maria, la scorciatoia per il paradiso


Salve Regina


Eccomi, per sempre!


Le apparizioni della Medaglia Miracolosa


Il libro dei 50 miracoli della Vergine


Vergine Madre


 Immagini
 Santuari

Simbolismi
 

 Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 152
Iscritti: 0
Totale: 152
 Contatore visite
contatore visite
 F.A.Q.

 Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
 Orario

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
INDIA - GUNADALA - Beata Vergine di Lourdes


La diocesi di Vijayawada, situata nell’Andhra Pradesh, custodisce uno dei più celebri luoghi di culto mariani della penisola indiana: il Santuario di Gunadala Lourdu Matha. Questo santuario si rifà alla tradizione mariana di Fatima, di Lourdes e di Vailankanni e negli anni è stato teatro di grazie e di guarigioni miracolose. A rendere omaggio alla Vergine arrivano devoti e pellegrini da ogni angolo della regione. Durante il fine settimana, nel Santuario di Gunadala, vengono celebrate 7 messe in 5 differenti lingue, per permettere a tutti i fedeli delle diverse etnie di assistere alle funzioni religiose. La festa del Santuario di Gunadala si celebra il 9, il 10 e l’11 febbraio, in coincidenza con l’apparizione della Vergine a Lourdes. Nel corso delle tre giornate sono centinaia di migliaia i pellegrini che visitano la statua della Madonna e seguono le diverse funzioni religiose fra preghiere, messe, litanie e canti officiati dai preti e dal vescovo locale. Il momento più significativo è alla chiusura della festa, la sera dell’11, quando si tiene una speciale benedizione per gli ammalati con l’esposizione del Santissimo Sacramento. La festa del Santuario a febbraio è il momento di maggior afflusso dei pellegrini, però le visite al Santuario sono costanti, infatti l’afflusso di fedeli è sempre numeroso. La diocesi di Vijayawada conta quasi 250 mila cattolici su una popolazione totale di circa 4 milioni e mezzo di persone. Le origini del luogo sacro risalgono al 1923 quando monsignor Pezzoni, un missionario italiano del Pime, ottiene dal governo 25 acri di terra ai piedi della collina di Gunadala e apre una scuola per orfani. Padre Arlati, primo direttore dell’istituto, amplia i terreni e inaugura ufficialmente l’orfanotrofio il 15 giugno del 1924. L’anno successivo padre Arlati apre un sentiero sulla collina e colloca una piccola statua della Madonna in una nicchia: è l’inizio della devozione per Maria fra gli abitanti della regione. In breve tempo grazie all’opera di fratel Bertoli, un missionario laico, viene aperto un sentiero tortuoso che arriva alla grotta. La festa della Madonna di Lourdes diviene un’occasione di festa anche per gli abitanti e per le istituzioni della chiesa cattolica locale. Nel 1933, per il 25° giubileo dell’Assunzione della Vergine Maria, viene eretta una croce di ferro sulla sommità della collina per indicare il cammino di ogni credente: “Arrivare a Gesù seguendo l’esempio della Vergine Maria”. La festa si tiene l’8 settembre, ma per le copiose piogge la data viene spostata all’11 febbraio. Quindici dipinti che ritraggono i misteri del Santo Rosario vengono posizionati lungo il sentiero che conduce alla grotta e una nuova e più imponente statua – realizzata in Italia – sostituisce l’immagine originaria. I pellegrini che si recano al santuario diventano sempre più numerosi. Viene costruita una chiesa, le giornate di festa passano da una a tre e si organizza la Via Crucis con una serie di 14 stazioni nel percorso che porta dalla caverna alla base della croce. Mons. Marampudi Joji, quarto vescovo della diocesi, ha iniziato la causa per innalzare il Santuario allo status di Basilica. Nel corso degli anni si sono diffuse tradizioni legate al culto della Vergine di Gunadala: la più celebre è l’offerta dei capelli da parte dei pellegrini, una pratica tipica della tradizione indù e assai diffusa nei templi dell’Andhra Pradesh. Durante i tre giorni di festa mariana gli studenti di teologia offrono una ciocca di capelli a simboleggiare il sacrificio della loro bellezza, imitati da numerosi fedeli. Altri pellegrini offrono fiori e noci di cocco alla Vergine Santa.












[ Indietro ]

SANTUARI MARIANI

Copyright © da PORTALE DI MARIOLOGIA - (288 letture)

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
PROFESSORE STABILE STRAORDINARIO DI MARIOLOGIA
ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.15 Secondi

Phpib2 style by www.nukemods.com