PORTALE DI MARIOLOGIA - Enciclopedia
PORTALE DI MARIOLOGIA  
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO   
Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Mp3 Player
· Raccolta video
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
Enciclopedie










Inserti Speciali





























Nuovi in Biblioteca
  Stabat Mater. La maternità alla prova del dolore
  Le Madonne di Leonardo
  A Cruna. Antologia di rosari siciliani
  E' stata Lei! La Madonna e le conversioni.
  La coraggiosa rivoluzione del Magnificat
  Dove sei tu, per sempre. Via Matris.
  Beata Vergine del Monte Carmelo
  Maria che scioglie i nodi
  Vita di Maria
  Maria
  Secundum Cor Mariae. Esercizi spirituali ai sacerdoti
  50 grani di cielo. Riscoprire il Rosario
  Il Vangelo di Maria
  Il santo viaggio con Maria
  Con gli occhi di Maria
Pensieri
Nuova pagina 1


 

Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

Rinnovato l'inserto speciale ''La Vergine in 3D''


A Colei che ci ascolta


Come Maria, i credenti stanno presso la croce


In Maria ogni santità risplende


Contesto, testo e insegnamento della ''Marialis cultus'' di Paolo VI


Ti canto Maria


La donna rivelatrice di Maria nella comunità ecclesiale e nel mondo


Nostra Signora della bellezza


Il volto di Gesù  nel volto di Maria attraverso la cultura del visivo


PORTUGUÊS - Maria, uma vida junto de Jesus


ESPAÑOL - Bellas pàginas de los Padres de la Iglesia y la Virgen Maria


FRANÇAIS - La Vierge Marie: un modèle d'humilité


DEUTSCH - Maria und die Heiligen


Nozze di Cana: Maria ascolta i gemiti del mondo


Maria, Madonna degli Scout


Immagini
Sondaggio
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 365
Contatore visite
contatore visite
F.A.Q.

Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 116
Iscritti: 0
Totale: 116
Orario

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
VENGO A TE MARIA



Reading musicale teatralizzato di Daniela Poggi, con testi tratti da Alda Merini, Carlo Carretto, Erri De Luca e Don Tonino Bello.

1. Chi è Daniela Poggi
Daniela Poggi è un’artista che non si risparmia. Teatro, cinema, televisione, e poi passione per lo sport e tanto impegno civile, la sua è una vita ricca, piena di interessi che uniscono la donna e l’attrice. Da diversi anni, a guidarla c’è anche una fede salda, un rapporto con Dio iniziato come una promessa e divenuto con il tempo un bisogno interiore.
a) Esordisce poco più che ventenne in teatro con “Hai mai provato nell'acqua calda “al fianco di Walter Chiari che fa da interprete e regista. Subito dopo, con la regia di Garinei, recita con Gino Bramieri in Felici e contenti per passare poi ai testi impegnati e drammatici di Jules Pfeiffer, “Conoscenza carnale,” e Arthur Miller, “Una specie di storia d’amore” e “L’ultimo yankee” (con cui partecipa al Festival di Spoleto). Interpreta “L’angelo azzurro” a fianco di Arnoldo Foà e ritorna al teatro brillante nell’”Albergo del libero scambio” di Feydeau, regia di Missiroli; con “Il martello del diavolo” di Binosi partecipa al Festival di Porto Venere diretto da Oreste Valente. La vediamo poi nella commedia di Visniec “La storia degli orsi panda” … diretta da Leonetti. Dal 2000 al 2006 interpreta diversi ruoli di donne impegnate nella storia: è in “Due eroi romantici” di Galli (1890, Brigida Zamboni), regia di Montagna, e “La sciarpa di Isadora” (gli ultimi giorni di Isadora Duncan) scritto e diretto da Galli; in “L’amico di tutti” di Slade, con la regia di Maccarinelli; in seguito è “Medea” di Grillparzer per la regia di Arena e poi Tina Modotti (“Perché il fuoco non muore. La vita agra di Tina Modotti” di F. Niccolini), per la regia di Peroni. Nel 2006 è interprete di “Luna pazza”, testo e regia di Aronica tratto da Pirandello, presentato al Festival di Gioia dei Marsi diretto da Dacia Maraini. Nella stagione 2007/2008 recita accanto a Gianfranco Iannuzzo nel “Divo Garry” di Noel Coward. Nella stagione successiva è Beatrice in “Donne informate sui fatti” di Carlo Fruttero regia di Beppe Navello. Dal 2009 comincia un intenso lavoro su temi sociali spirituali e nascono così: il recital tratto da T.B.Jelloun, S. de Bauvoir, “Io madre di mia madre,” “Partire” monologo/lettura tratto da Tahar Ben Jelloun - regia di G. Cauteruccio, “Le ultime sette parole di Cristo in croce “ reading con il Quartetto di Cremona, il monologo“Eda.Una donna del novecento” di M. Garruti con la regia di Silvio Peroni e il monologo“L’amore impaziente” di Valeria Moretti con la regia di S. Peroni , il monologo “Anima Animale” regia di Luca de Bei e il reading con musica “Vengo a te Maria” Nella stagione 2011/2012 /2013 è stata in scena con “Tutto per bene” di L.Pirandello con G.Lavia regia di G.Lavia. Nella stagione 2013/2014 è stata la protagonista di “ A ciascuno il suo” di L. Sciascia con Sebastiano Somma regia F. Catalano. Nella stagione 2014 /15/16 porta in scena “Anima animale” regia di Luca De Bei “L'amore impaziente” di V.Moretti regia S. Peroni e “Partire” di T. B. Jelloun regia G. Cauteruccio . A luglio 2016 debutta al festival di Falerone con “Agamennone” di Fabrizio Sinisi nel ruolo di Clitemnestra regia A. Machìa.
b) Nel cinema, dopo le prime commedie brillanti con Montesano, Pozzetto e Johnny Dorelli girate da Steno, Pasquale Festa Campanile, Luciano Salce, Giorgio Capitani, Sergio Corbucci , Sergio Naska, Flavio Mogherini e altri, ha interpretato molti ruoli intensi in film come “La cena” di Ettore Scola (1998) “Un caso di incoscienza” di Emidio Greco (1985). Ha lavorato anche con importanti autori stranieri come Claude Chabrol (“Doctor M”, 1989) e Hector Babenco (“Venice project”, 1999). Ha lavorato nei film La memoria divisa di Bonicelli ( 2005) Notte prima degli esami di Brizzi, ( 2006) L'ultima estate con la regia di Eleonora Giorgi (2008) e Il passato è terra straniera di Daniele Vicari.(2009). 2014: Gira il film di Riccardo Paoletti e Andrea Muzzi “Basta poco” prod. Alba Produzioni 2015 Gira il film di Christian Marazziti “Ebola” prod Camaleo. 2015/16: Gira il film di Ciro Formisano “L’esodo" prod Faro Cinema. 2016; E’ guest star nei film : “Ovunque tu sarai” di R. Cappuccio e “L’amore rubato” di Irish Braschi Protagonista di tre cortometraggi: “Traffico” di Alessandra Populin, “Delitto perfetto” di Saverio Deodato, “L’amante Sjogren” di Maurizio Rigatti.
c) In televisione è stata interprete di molti serial di successo, da Lulù a I ragazzi di celluloide a Voglia di volare, da Una donna per amico a Incantesimo e Vento di ponente. Negli ultimi anni ha recitato in Paolo di Tarso, Le 5 giornate di Milano, , Il Maresciallo Rocca, Capri, Capri 2, Nebbie e delitti, Mio figlio: altre storie per il commissario Vivaldi. A ottobre 2016 inizia la serie TV “Le tre rose di Eva” nel ruolo di Lea Astori. Per quattro anni è stata la conduttrice di “Chi l’ha visto?”. (2000-2004) Ha ideato per Rai 3 con Nocelli e Leonzio “Una notte con Zeus”. (2004-2005) E’ autrice e regista di due corti, uno presentato al Festival di Venezia intitolato Viaggio d’amore, (2005) l’altro girato in Mozambico, Non si paga Social Theatre vincitore del Valdarno Film Festival (2007). Nel 2001 Daniela Poggi è stata nominata "Goodwill Ambassador" dell'UNICEF-Italia per sensibilizzare e coinvolgere l'opinione pubblica sui problemi dell'infanzia, testimoniando e promuovendo con il suo impegno nel mondo della cultura e dello spettacolo la solidarietà e il sostegno alle iniziative dell'UNICEF.
d) Ha vinto tanti premi durante la sua carriera sia per il teatro che per la televisione, per la regia e la conduzione:
2016 Premio miglior attrice protagonista al 9 Festival Internazionale di corti Tulipani di seta nera con “ L’amante Sjogren”.
2017 Premio Miglior attrice protagonista al Santa Marinella Film Festival con il film “L’Esodo
2017 Premio Miglior attrice protagonista al Villammare Film Festival per il film “L’Esodo
2017 Premio Miglior attrice protagonista al Mirabella Film Festival Scrivere il cinema per il film “L’Esodo"
 
2. Vengo a te, Maria
a) Questo Reading con musica dal vivo dedicato alla Vergine, viene da lei definito  “Un mio viaggio interiore alla ricerca di Nostra Signora, una preghiera rivolta a Lei per trovare ogni giorno la forza dell’amore e la pace in Suo figlio Gesù”. Nei dialoghi iniziali, l'artista si rivolge con affetto e fiduciosa a Maria con queste toccanti parole: «Vengo a te Maria con tutta la mia fragilità, le mie paure, i miei dubbi. Temo di non farcela, mi sento debole e il tuo esempio di Donna, Madre, Moglie mi acceca il cuore. Chi sei Maria? Come sei riuscita a credere senza temere…eri solo una bambina! Raccontami ti prego…». E la Vergine inizia il suo racconto.....: «Abitavo a Nazareth con mia madre in una casetta molto semplice con un cortile davanti e un gran muro di cinta. Lì sostavo per lavorare e pregare e quel giorno…una gran luce mi avvolse, chiusi gli occhi per non restare abbagliata e mi sentii invasa della presenza di Dio , poi dalla luce apparve un angelo: "Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te”… Capii esattamente cosa voleva dirmi e rimasi stupita della straordinarietà della cosa. Com’era possibile se io ero vergine? "Non temere Maria, nulla è impossibile a Dio". Adagio adagio la luce diminuì e non vidi più l’angelo. Bastarono pochi mesi perché tutto divenisse complicato agli occhi degli uomini. Io non potevo nascondere la mia maternità e il mio ventre mi denunciava. Capii allora cos’era la fede oscura, dolorosa.» Il primo commento specifica l'atteggiamento di Maria: «Si, Maria, nella fede ebbe il coraggio di confidare nel Dio dell’impossibile e di lasciare a lui la soluzione dei suoi problemi: la sua era fede pura».
b) Come è vista Maria in questo Reading? Con gli occhi dei grandi autori che hanno guardato a Lei:
- Maria è una bambina  inconsapevole del suo destino  : “Abitavo con Anna, mia madre, in una casetta molto semplice che aveva un cortile davanti ed un gran muro di cinta fatto apposta perché noi donne ci sentissimo in libertà ed intimità. “ (Carlo Carretto):
-  Maria è una donna che è insieme tutte le donne.  “Salutate in lei la porta del sorriso beato e l’onniscienza futura: ella ha previsto tutto perché pur non avendo radici Maria è la sola radice del mondo” (Alda Merini);
- Maria è una donna sgomenta di fronte alla maternità: una bambina che si trova ad essere il centro di qualcosa di immenso :   “Io sola, povera fanciulla ebrea che devo credere e ne ho paura, Signore,perché la fede è una mano che ti prende le viscere, la fede è una mano che ti fa partorire.” (Alda Merini);
- Maria è una donna dal parto misterioso: la nascita divina in bilico tra un mistero trascendente e la calda intimità di una stalla riscaldata dall’alito di  un bue e un asino “Qui dentro siamo solo noi, un calore di bestie ci avvolge e noi siamo al riparo dal mondo fino all’alba. Poi entreranno e tu non sarai più mio”  (Erri De Luca);
- Maria, la donna del distacco inevitabile, del dolore immenso, ma gioiosa della resurrezione del Figlio: la crescita e il distacco inevitabile “Gesù cresceva in età e grazia “; l’angoscia di una madre che vede il figlio soffrire e morire “Ma ora ogni suo chiodo mi strappa la carne”; il trionfo della Resurrezione “ma mio figlio risorgerà e la sua resurrezione avvolgerà l’universo. Mio figlio è veramente il Messia, mio figlio è il Re dei Re.” (Alda Merini)

Bibliografia
Varie informazione tratte dal sito ufficiale di Daniela Poggi e da Internet






[ Indietro ]

DIZIONARIO ENCICLOPEDICO DI MARIOLOGIA

Copyright © da PORTALE DI MARIOLOGIA - (110 letture)

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi