PORTALE DI MARIOLOGIA - Maria, modello esistenziale
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Raccolta video
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  Iconografia e iconologia carmelitana. Atti del IV Convegno di Mariologia Carmelitana
  Con te Maria. Brani scelti di San Massimiliano Kolbe
  Mjriam di Nazaret, la donna che conduce a Dio. In dialogo fra cristiani e islamici
  L'annunciazione
  Le più belle icone mariane. Per una lettura teologica delle icone
  Salve Regina. Un commento biblico e teologico ad una preghiera antica e sempre attuale
  Io sono la madre di Gesù. Le apparizioni di Nostra Signora del Laus
  La Madonna mi è cara.Maria nella vita e negli scritti di Benedetta Bianchi Porro
  Perseveranti con Maria
  La Total pequeñez o la vida en María.
  Maria di Nazareth. Il suo sì, la nostra sequela
  Maria. La madre che salva
  L' Immacolata nella vita di don Dolindo Ruotolo, padre Pio e don Giuseppe Tomaselli, figlio spirituale di don Bosco
  Meditare e contemplare il Rosario
  Caterina Labouré, la veggente silenziosa
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

Ave Maria


La Vergine Maria e la nascita della Chiesa


Pietà popolare. Da problema a risorsa pastorale


Maria ''Donna'' a servizio della vita


Maria è una sorgente viva di speranza


Mjriam di Nazaret. La Donna che conduce a Dio.


Il Santuario di Knock in Irlanda elevato a Santuario Internazionale


Maria, figura della speranza in Charles Péguy


Conquiste attuali della mariologia e loro impatto su pastorale del nostro tempo


Maria, ''nostra sorella''. Prospettive di Mariologia con occhi di donna.


Papa in Iraq: un viaggio all’insegna di Maria, ponte di dialogo con l’Islam


FRANÇAIS - La figure de la Vierge Marie dans l'histoire des femmes et du féminis


 PORTUGUÊS - A devoção mariana no Brasil


DEUTSCH - Die Marien Dogmen. Ein Überblick


Col suo amore materno rende le nostre lacrime preghiera silenziosa


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 510
 Contatore visite 

Dal 1999
free counter

 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 219
Iscritti: 0
Totale: 219
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
  Maria, modello esistenziale 
Spiritualità

Dal libro di Antonino Grasso, Maria, maestra e modello di fede vissuta, Editrice Istina, Siracusa 2013, pp. 141-144.




Per poter comprendere e presentare all’uomo e alla donna contemporanei la Vergine Maria come una realtà proponibile e imitabile, perché pienamente realizzata sia come persona, sia come donna e sia come credente, «al paradigma moderno di un universo atimistico e individualista, si deve sostituire un modello nuovo a carattere olistico, sistemico, inclusivo, omnirelazionale e spirituale, che dà origine da una solidarietà cosmica e a un progetto alternativo di civiltà […]. È giunto il momento di una visione equilibrata che scopra nella persona un intreccio vivo di due aspetti fondamentali, cioè la sussistenza o insenità e la relazione o rapporto con gli altri. L’originalità della persona consiste nel valore assoluto del suo essere sussistente chiamato a decidere liberamente contro ogni cattura o sistema oggettivante».1
Maria è oggi un modello esistenziale davvero imitabile? La risposta è certamente positiva se sgombriamo il campo, come ha fatto l'esortazione apostolica “Marialis cultus” di Paolo VI, dei penosi e pesanti equivoci che soprattutto hanno offeso la donna ed hanno descritto Maria come un essere insignificante, remissivo, di una religiosità alienante. Dal dato biblico emerge, al contrario, una “Donna” libera, forte, consapevole e orientata all'autentica sequela di Cristo.2 Ella ha vissuto tutta intera la peregrinazione della fede, essendole stato chiesto di oltrepassare la relazione materna - parentale, per acquisire la relazione nuova del discepolo, cioè quella “imitatio Christi” a tutti richiesta e a Lei per prima, per cui Ella diventa un luogo testimoniale della presenza e del sigillo dello Spirito in tutta la sua pienezza trasformante. In questo suo essere pienamente “Donna”, pienamente “Discepola", pienamente "cristiforme" e pienamente “pneumatoconforme”, Maria diventa autentico e supremo modello del vero credente. Ella appartiene perciò al "suo” popolo, ne porta le insegne, ne addita lo statuto e il mistero, proprio per essere Colei che, per prima, tutto riceve, tutto dona e tutta si dona, comprendendo, interiorizzando e mostrando il paradigma antropologico, messianico ed evangelico del Figlio e traducendolo in atto.3
Di questo “suo” popolo, proteso nella fede verso Cristo, Ella è anche la voce potente che "canta" le meraviglie di Dio in ogni epoca della storia, voce che con il suo dire franco e diretto rilegge sapientemente gli eventi, discerne i segni dei tempi, giudica con rettitudine i doni ricevuti, conduce alla compiutezza di senso in un cammino spesso tormentato e oscuro. A fronte di facili compromessi, di scelte accomodanti, di fughe pacificanti verso soluzioni di comodo, la voce di Maria e il suo profetizzare scenari di giustizia, di pace e di piena realizzazione del progetto di Dio, manifesta agli uomini compiuta fino in fondo la loro vocazione e la loro missione e rivela la dignità a cui sono stati chiamati dal Padre per Cristo nello Spirito.4 Da questa "esemplarità" di Maria, scaturisce un perenne invito alla comunione, all'imitazione, alla collaborazione e alla trasparenza nella vita dell’umanità, della Chiesa e dei singoli fedeli, in una dimensione di universalità, sulle coordinate del progetto di Dio e dei bisogni della donna e dell'uomo contemporanei.
La prima “cristiana”, Colei che per prima vive in Cristo e per Cristo e in Lui per gli altri, la prima “Donna spirituale e agonale” del nuovo popolo di Dio, è come una forza rinnovatrice dei costumi che sollecita, in primo luogo, il cambiamento radicale e la trasformazione delle persone ad immagine del Primogenito di ogni creatura.5 Inoltre da Maria proviene un richiamo alla cultura del dialogo della salvezza con tutti; scaturisce un incitamento all'impegno per una società fondata sulla legalità e sulla giustizia; perviene un invito a quel totale rinnovamento della vita che diventa servizio della Verità; parte un monito a schierarsi sempre e totalmente dalla parte di Dio, sempre e totalmente dalla parte degli ultimi.6
Questa “vitalità” della figura di Maria ci dimostra che lei «non risiede solo nel passato né solo nell’alto dei cieli, nell’intimità di Dio; ella è e rimane presente e attiva nell’attuale momento storico, ella è qui e oggi persona agente. La sua vita non sta solo alle nostre spalle, non sta semplicemente sopra di noi: ella ci precede[…], ella ci spiega la nostra ora storica non mediante teorie, bensì agendo e indicando il cammino che ci sta davanti. Da tutta questa attività risulta poi naturalmente chiaro chi ella è, chi siamo noi».7

NOTE
1.
De Fiores S., Acquisizioni attuali della mariologia e loro impatto sulla pastorale, in Theotokos 19 (2011), n. 2, p. 585; Maggioni C., Memoria e profezia nella “Marialis cultus”, in Theotokos 12 (2004), n. 1-2, p. 405.
2. Cfr. Siviglia I., La donna del nostro tempo si confronta con Maria di Nazareth, in AA. VV., Maria e la cultura del nostro tempo.
A trent’anni dalla “Marialis cultus”, AMI, Roma 2005, pp. 173-183.
3. Militello C., Una spiritualità per l’oggi: il modello mariale, in Credere oggi 142 (2004), n. 4, pp. 106-109.
4. Cfr. Ibidem, pp. 106-113; Grasso A., La Vergine Maria e la pace nel magistero di Paolo VI,
PAMI, Città del Vaticano 2008., pp. 201-296.
5. Cfr. Castellano Cervera J., La pietà mariana “forza rinnovatrice del costume cristiano” (MC 52), in AA. VV., Maria e la cultura del nostro tempo, op. cit., pp. 87-90.
6. Cfr. Ibidem, pp. 102-106.
7.
Ratzinger J., Maria chiesa nascente, San Paolo, Cinisello Balsamo 1998, p. 37.

 


Inserito Mercoledi 20 Gennaio 2021, alle ore 19:11:03 da latheotokos
 
 Links Correlati 
· Cerca ancora Spiritualità
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Spiritualità:
La Vergine Maria ''prima discepola'' di Gesù

 Sondaggio 
Punteggio medio: 5
Voti: 1


Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 Opzioni 

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Altri articoli correlati

Spiritualità

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi