PORTALE DI MARIOLOGIA
PORTALE DI MARIOLOGIA  
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO   
Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Mp3 Player
· Raccolta video
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
Enciclopedie










Inserti Speciali




























Nuovi in Biblioteca
  E' stata Lei! La Madonna e le conversioni.
  La coraggiosa rivoluzione del Magnificat
  Dove sei tu, per sempre. Via Matris.
  Beata Vergine del Monte Carmelo
  Maria che scioglie i nodi
  Vita di Maria
  Maria
  Secundum Cor Mariae. Esercizi spirituali ai sacerdoti
  50 grani di cielo. Riscoprire il Rosario
  Il Vangelo di Maria
  Il santo viaggio con Maria
  Con gli occhi di Maria
  Cantiamo a Maria, madre di Dio. Storia e Commento di sei canti mariani
  Vivere in comunione con la Trinità. Con l'aiuto materno di Maria
  Maria...
Pensieri
Nuova pagina 1


 

Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

Maria nella teologia di Romano Guardini e Karl Rahner


Maria, maestra ed educatrice dei sacerdoti


Maria prototipo del discepolato cristiano


La Vergine Maria cuore della Chiesa secondo Charles Journet


Alla ricerca del volto di Maria: un percorso tra storia e arte


Il ruolo di Maria nella Historia Salutis.....


Significato antropologico e salvifico del dolore....


Riflessioni sui venti misteri del Rosario


Maria e l'incarnazione del Verbo


Prega per noi... nell'ora della morte. Amen!


Santa Teresa di Lisieux e il Rosario


Canti carmelitani a Maria


Devozione all’Addolorata e partecipazione al dolore degli altri


Nel tuo pianto vediamo la luce


La missione dei santuari mariani nel tempo presente


Immagini
Sondaggio
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 354
Contatore visite
contatore visite
F.A.Q.

Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 58
Iscritti: 0
Totale: 58
Orario

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
I ragazzi guardano Maria

(2322 parole inserite)
(994 letture)   Pagina Stampabile




Le orecchie
Vangelo dell’Annunciazione…
34Allora Maria disse all'angelo: "Come è possibile? Non conosco uomo". 35Le rispose l'angelo: "Lo Spirito Santo scenderà su di te, su te stenderà la sua ombra la potenza dell'Altissimo. Colui che nascerà sarà dunque santo e chiamato Figlio di Dio. 36Vedi: anche Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia, ha concepito un figlio e questo è il sesto mese per lei, che tutti dicevano sterile: 37nulla è impossibile a Dio". 38Allora Maria disse: "Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto". E l'angelo partì da lei.

Tutta la vita di Maria è fatta di ascolto… ha usato molto di più le orecchie che la bocca e l’esperienza importante dell’annunciazione ha accompagnato tutta la sua storia: ha sempre ascoltato la voce di Dio che le ha parlato nelle situazioni, nelle persone, in ciò che le accadeva.
Maria sa ascoltare, con pazienza, con umiltà, con molta attenzione. Il suo silenzio non è mai vuoto, pesante, freddo, ma sempre carico di ascolto. Ha ascoltato la Parola di Dio, ha ascoltato i suoi genitori, ha ascoltato Gesù, ha ascoltato la storia.
Le sue orecchie hanno sentito la voce di Gesù, hanno ascoltato le sue prole profonde e belle, ma hanno ascoltato anche il male che ha portato Gesù alla croce.
L’ascolto di Maria continua per l’umanità!

Preghiamo
• Ave Maria, tu che hai ascoltato con fede la Parola di Dio
Santa Maria Madre di Dio prega per noi peccatori adesso e nell’ora della nostra morte Amen!
• Ave Maria, tu che hai ascoltato la voce di Dio e hai risposto “Eccomi”
• Ave Maria, tu che hai ascoltato nel silenzio la voce dello Spirito Santo
• Ave Maria, tu che hai ascoltato con umiltà i tuoi genitori

• Ave Maria, tu che hai ascoltato la voce di Gesù con commozione e attenzione
• Ave Maria, tu che ascolti con premura ogni persona che ti invoca
• Ave Maria, tu che ascolti le sofferenze e le lacrime dell’umanità
• Ave Maria, tu che ascolti le preghiere e le suppliche della gente semplice
• Ave Maria, tu che ascolti anche chi non ti prega ma è nel bisogno
• Ave Maria, tu che ascolti tutti e sempre

La nostra vita
Maria ascolta con premura anche noi, ciascuno di noi. Sa ascoltarci anche quando non la preghiamo. Il suo è un ascolto attento di tutto quello che ci capita, di quello che ci sta a cuore, dei nostri timori e delle nostre speranze.

Anche noi…
Chiediamo a Maria di renderci capaci di ascolto come lei. Il nostro mondo è assordato dal chiasso e dal rumore che rischia di entrare dentro di noi. C’è bisogno di silenzio, di ascolto, di attenzione. In ebraico la parola “ascoltare” significa sentire e fare”, come quando la mamma dice “Ascoltami”, significa “Fai quello che ti dico”. Chiediamo anche per noi un ascolto così efficace

Preghiamo insieme:
O Maria, donna dal cuore che ascolta, capace di riempire di ascolto il tuo silenzio intenso, rendici capaci di ascoltare con attenzione ogni voce di cui Dio si serve per parlarci. Fa’ che sappiamo ascoltare con obbedienza i genitori e gli educatori, con interesse chi ci esprime un pensiero, con solidarietà e sincera chi ha bisogno di condividere una pena. Fa’ che sappiamo ascoltare la Parola di Dio con la tua fede, con la tua concentrazione, con il tuo silenzio. Amen

Gli occhi
Vangelo della nascita
15Appena gli angeli si furono allontanati per tornare al cielo, i pastori dicevano fra loro: "Andiamo fino a Betlemme, vediamo questo avvenimento che il Signore ci ha fatto conoscere". 16Andarono dunque senz'indugio e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, che giaceva nella mangiatoia. 17E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. 18Tutti quelli che udirono, si stupirono delle cose che i pastori dicevano. 19Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore.

Maria ha uno sguardo molto dolce, attento, premuroso e materno.
I suoi occhi hanno visto Gesù, l’hanno guardato con stupore, con gioia, con commozione. L’hanno cercato, osservato, seguito… I suoi occhi hanno anche pianto di dolore.
Quegli stessi occhi si posano continuamente su di noi!

Preghiamo
Ave Maria piena di grazia guarda con i tuoi occhi materni…
• tanti popoli che desiderano la pace
• tanti giovani tristi e soli
• tanti bambini poveri e abbandonati
• tante famiglie con gravi preoccupazioni
• tanti anziani che non hanno nessuno
• tanti ammalati che sono nello sconforto
• tante persone disperate perché senza lavoro
• tanti immigrati che non sono accolti
• tanti poveri senza speranza
• tanti ragazzi senza futuro

La nostra vita
Anche la nostra vita personale è avvolta in ogni istante dallo sguardo di Maria: uno sguardo che infonde fiducia quando ci sentiamo incapaci, che ci consola nei nostri fallimenti, che gioisce delle nostre stesse gioie. Uno sguardo che sa anche richiamarci con fermezza, che accompagna ogni esperienza.

Anche noi…
Chiediamo a Maria di rendere i nostri occhi simili ai suoi: anche accanto a noi c’è bisogno di uno sguardo buono, uno sguardo di comprensione, di attenzione, di bontà. L’indifferenza, che Madre Teresa diceva essere il male più grave dell’umanità, può essere vinta da uno sguardo di amore.

Preghiamo insieme:
O Maria, donna dallo sguardo più dolce della storia,
che guardi tutti con bontà materna
e sai cogliere in ogni istante i problemi, i disagi,
le difficoltà della gente,
donaci occhi capaci di vedere.
Fa che non ci capiti di passare accanto a qualcuno
con distrazione e superficialità,
che nessuno si senta ignorato o trascurato.
Fa che i nostri occhi sappiano comunicare solidarietà,
comunione, comprensione, amicizia. Amen

La bocca
Vangelo del Magnificat
39In quei giorni Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città di Giuda. 40Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. 41Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussultò nel grembo. Elisabetta fu piena di Spirito Santo 42ed esclamò a gran voce: "Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! 43A che debbo che la madre del mio Signore venga a me? 44Ecco, appena la voce del tuo saluto è giunta ai miei orecchi, il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo. 45E beata colei che ha creduto nell'adempimento delle parole del Signore".
46Allora Maria disse:
"L'anima mia magnifica il Signore
47e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

Sono pochissime le parole di Maria che il Vangelo riporta. Maria ha parlato pochissimo, ma le parole che ci sono state riportate sono di una profondità, di una intensità e di una ricchezza immense. Eppure lei ha parlato con Gesù, gli ha insegnato a parlare, gli ha dato i primi consigli per la vita, gli ha sussurrato il suo affetto, gli ha detto parole di conforto, di sostegno, di speranza. Anche a noi continua a ripetere le parole di cui abbiamo bisogno e ci insegna le parole importanti. La più importante forse è Grazie! Magnificat!

Preghiamo
L'anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato a mani vuote i ricchi.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza,
per sempre".

La nostra vita
A ciascuno di noi Maria dice una parola: se siamo incerti o indecisi sentiamo le sue parole “Avvenga di me ciò che Dio vuole”. Quando abbiamo bisogno di un consiglio lei ci ripete: “Fate quello che Gesù vi dice”. E quando siamo felici possiamo sentirla recitare a nome nostro il Magnificat!

Anche noi…
Chiediamo a Maria di renderci capaci di dire le parole giuste al momento giusto. Capaci di dire la verità con delicatezza, capaci di dire il bene che vogliamo agli altri, capaci di dire il nostro pensiero anche se può renderci impopolari.

Preghiamo insieme:
O Maria, madre dalle parole che riscaldano il cuore,
fa’ che impariamo da te a parlare con dolcezza,
a dire la verità, a comunicare prole che costruiscano.
Insegnaci anche le parole dell’annuncio,
le parole che raccontano la bellezza di avere un amico come Gesù,
le parole attinte dalla Parola.
Aiutaci a eliminare dalla nostra bocca
le parole che dividono, che offendono o feriscono
e aiutaci a rendere le nostre parole strumenti di pace, di unità e di armonia.

Lo scettro
Vangelo di Cana
1Tre giorni dopo, ci fu uno sposalizio a Cana di Galilea e c'era la madre di Gesù. 2Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. 3Nel frattempo, venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: "Non hanno più vino". 4E Gesù rispose: "Che ho da fare con te, o donna? Non è ancora giunta la mia ora". 5La madre dice ai servi: "Fate quello che vi dirà".

La madonna “di Don Bosco” ha la corona in testa e lo scettro in mano, perché lui l’ha sempre sentita un aiuto potente, forte, efficace. Don Bosco sapeva che Maria ha un grande segreto, il segreto della sua potenza è Gesù. Maria è potente perché Gesù non sa dirle di no. Come a Cana. Anche oggi, quando qualcuno si rivolge a Maria per una richiesta, lei “dà una gomitata a Gesù” e gli dice “C’è bisogno di te, non hanno più vino…” E Gesù interviene.

Preghiamo
Ave Maria, Vergine potente, aiuto prezioso di chiunque ti invochi
Santa Maria Madre di Dio prega per noi adesso e nell’ora
• della paura
• della solitudine
• del silenzio
• dell’indecisione
• della sofferenza
• delle scelte
• dell’impegno
• della condivisione
• della responsabilità
• della nostra morte Amen

La nostra vita
Maria interviene con potenza anche nella vita di ciascuno di noi: basta che mettiamo nelle sue mani ciò che ci sta maggiormente a cuore. Lei sa scrivere diritto sulle nostre righe storte.

Anche noi…
Chiediamo a Maria di renderci capaci di aiuto verso gli altri. Che il nostro scettro sia la capacità di rimboccarci le maniche, di soccorrere chi ha bisogno di aiuto, di confortare chi è triste, di sostenere chi è debole, di incoraggiare chi ha paura.

Preghiamo insieme:
O Maria, Vergine potente, Regina della Chiesa,
non abbiamo la tua forza e neppure la tua fede,
ma desideriamo imparare ad essere come te
capaci di aiuto!
Aiutaci a capire quando c’è bisogno di noi,
aiutaci a non tirarci mai indietro quando c’è da faticare,
aiutaci a vivere nella nostra vita il “vado io”,
a renderci sempre disponibili agli altri, a partire dalle piccole cose.
E accompagnaci nel nostro cammino
perché anche il nostro segreto sia, come per te,
l’affetto di Gesù, la sua amicizia, la confidenza con Lui.

Gesù
Vangelo della Presentazione
22Quando venne il tempo della loro purificazione secondo la Legge di Mosè, portarono il bambino a Gerusalemme per offrirlo al Signore, 23come è scritto nella Legge del Signore: ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore; 24e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o di giovani colombi, come prescrive la Legge del Signore.

La Madonna di Don Bosco non porta mai Gesù bambino rannicchiato su di Lei. Ma lo mostra sempre con le braccia aperte in un gesto di accoglienza e di abbraccio rivolto a tutta l’umanità. L’ausiliatrice non esiste senza Gesù, Gesù è parte di Lei. Infatti lo scopo della vita di Maria è Gesù.
Lo scettro in una mano Gesù nell’altra. La potenza di Maria è Gesù! La sua funzione è donare Gesù al mondo, portare il mondo a Gesù. In quel bambino Gesù Maria vede ciascuno di noi. Ciascuno di noi può sentirsi tra le braccia di Maria come Gesù!
Ciò che Maria desidera è solamente che noi conosciamo, amiamo imitiamo Gesù!

Preghiamo
Ave Maria piena di grazia il Signore è con te, Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù
1. Dio fatto uomo
2. Via verità e vita
3. Che è venuto per mostraci il Padre
4. Che ci insegna a pregare
5. Che ci invita a rimanere in Lui
6. Che ci insegna ad amare tutti
7. Che ci invita a perdonare
8. Che si fa pane per darci vita
9. Che è morto in croce
10. Che è risorto perché anche noi risorgiamo


La nostra vita
Ciascuno di noi può immaginare di essere Gesù tra le braccia di Maria. Ella ha per noi le stesse cure che ha avuto per lui!

Anche noi…
Chiediamo a Maria di imparare da lei a far conoscere Gesù agli altri, a portare Gesù a tutti e tutti a Gesù. A mettere Gesù al centro della nostra vita e a imitare la sua accoglienza, il suo amore per ciascuno!

Preghiamo insieme:
O Maria, Madre di Gesù e madre nostra
aiutaci ad amare Gesù, a seguirlo, ad ascoltare la sua Parola.
Aiutaci a “fare quello che Egli ci dice”,
a mettere in pratica il suo Vangelo.
Aiutaci a ad essere efficaci apostoli di Gesù,
a parlare di lui con la nostra vita,
a presentarlo a chi incontriamo.
Aiutaci anche a diventare come Gesù
pane spezzato per i fratelli. Amen

  

[ Torna su INFANZIA | Indice Sezioni ]
IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi