PORTALE DI MARIOLOGIA - Content
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
  La Donna delle decisioni. Maria nei Vangeli e negli Atti
  Maria di Nazaret. L'umile star
  Medjugorje. Scienza e Chiesa
  Ave dolce mamma del cielo. Il rosario per i bambini
  Maria per l'unità di tutti i cristiani
  Le parole di Maria a Medjugorje
  Maria come amica
  Maria. La Madre del Cristo
  Nella chiesa di Maria. Saggio di Ecclesiologia e Mariologia
  Tutta bella. Contemplare il volto di Maria attraverso l'arte
  Con Maria. Un itinerario biblico
  Vergine della gioia e della tenerezza
  Donna è gentil nel ciel… Maria in Dante
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria


Maria: un cammino di amore per la speranza del mondo


Pregare con Maria nella vita


 La maternità divina di Maria, fonte di ispirazione per un'etica del dono


La “Concezione di Maria" nelle fonti liturgiche delle Chiese Orientali


Il Santo Rosario alla Beata Vergine Maria


Significato di Maria per il nostro tempo


Maria, la Madre della gioia


La povertà di Maria: amore di identità con i poveri


Significati dell'Assunzione di Maria al cielo


L'orientamento pedagogico in alcuni canti mariani tra Settecento e Novecento


Maria, speranza nostra


La beata María Romero Meneses, testimone della filialità mariana


Totus tuus: Maria e Giovanni Paolo II


Mariologia breve, secondo S. Bonaventura da Bagnoreggio


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 541
 Contatore visite 

Dal 1999
free counter

 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 141
Iscritti: 0
Totale: 141
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]


Con Maria, serva orante e madre
Omelia del Card. Francesco Pironio nel Santuario di “Nostra Signora de Luján”



9 aprile 1987
Celebrazione della II Giornata Mondiale della Gioventù (Buenos Aires)


«Gesù disse alla madre: "Donna, ecco il tuo figlio!".  Poi disse al discepolo: "Ecco la tua madre!"» (Gv 19,26-27).


 Quante volte abbiamo letto e meditato queste parole e quan­to bene ci hanno fatto sempre!  Come hanno rafforzato il nostro amore e hanno nutrito la nostra speranza!  Ma quanto bene ci fa ascoltarle oggi, qui, a Luján, nella Casa della Madre!  Che bello, cari giovani, essere arrivati fino a Luján, cuore spirituale dell'Ar­gentina!  Di qua passa la storia del nostro popolo.  Luján è il punto d'incontro di tutti gli argentini, l'espressione più viva della loro profonda religiosità popolare!  Per questo abbiamo voluto iniziare qui le nostre giornate di preghiera, di riflessione, di comunione fraterna. Nella Casa della Madre si sperimenta sempre in modo più pregno l'amore del Padre che ci rende figli; si ascolta più docil­mente la Parola del Figlio che ci rende discepoli e si riceve più profondamente la forza dello Spirito Santo che ci rende testimoni.  Tutto questo per farci giovani nuovi, lieti e sereni, solidali e frater­ni, pieni di speranza pasquale e di amore universale. E' quanto il mondo attende.  E' quanto attende la Chiesa.  Ma anzitutto, è quanto attende Gesù, il Figlio di Dio e il Figlio di Maria.  Venire a Luján significa mettersi in cammino di povertà, di preghiera e di speranza; mettersi in cammino di donazione e di servizio; mettersi in cammino di solidarietà, di fraternità, di donazione totale a Cristo, alla sua Chiesa, all'uomo. Alla luce della Parola proclamata, vorrei sottolineare queste tre idee: Maria, l'umile serva del Signore, ci insegna ad essere fedeli alla Parola (ad essere discepoli); Maria, l'orante, ci insegna a formare una comunità evangelizzatrice e missionaria; Maria, la Madre, ci insegna ad essere forti nella croce e a camminare lieti nella speranza. 

1. Maria, l'umile serva del Signore ci insegna ad essere fedeli alla Parola (discepoli) 

 «Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto»            (Lc 1,38). 
E' l'atteggiamento fondamentale di Maria: quello che consen­te alla Parola di Dio di farsi carne e di venire ad abitare in mezzo a noi.  Quello che introduce nella storia la gioia della salvezza.  Gra­zie al sì di Maria, il mondo è stato riconciliato con il Padre e gli uomini, in Cristo Gesù, il Primogenito, possono chiamarsi fratelli.  Grazie alla fedeltà di Maria - la povera, la contemplativa - nasce nella grotta di Betlemme «un Salvatore, che è il Cristo Signore» (Lc 2,11), il «Principe della pace» (Is 9,5) e gli angeli possono annun­ziare agli uomini che è arrivata la Pace.  Grazie alla fedeltà intrepi­da e nascosta di Maria - che continuò avanzando «nel pellegri­naggio della fede» fino alla croce (cf.  LG 58) - Cristo ci «riconciliò con Dio in un solo Corpo, per mezzo della croce, distruggendo in se stesso l'inimicizia» e creando «in se stesso, dei due, un solo uomo nuovo, facendo la pace» (cf.  Ef 2,14-18). Per questo Maria fu proclamata beata: «beata colei che ha cre­duto» (Lc 1,45).  E Gesù stesso proclamerà e spiegherà questa beati­tudine di sua madre: «Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano» (Lc 11,28).  Maria è grande perché è Madre del Signore; ma è più grande ancora perché è stata discepola. Una prima conclusione per noi questa mattina.  Se vogliamo essere i nuovi evangelizzatori del mondo contemporaneo, i costruttori della civiltà dell'amore e gli artefici della pace, cominciamo coll'essere come Maria, gli umili servitori del Signore; colo­ro cioè, che ascoltano da discepoli la Parola del Signore e la osser­vano con fedeltà.  Nella prima lettura il Profeta Isaia ci ha detto: «Venite, saliamo sul monte del Signore al tempio del Dio di Giacobbe, perché ci indichi le sue vie e possiamo camminare per i suoi sentieri» (Is 2,3).  Cari giovani, se dovessi raccomandarvi ancora qualcosa di più concreto, vi direi: siate semplici e poveri, come Maria; siate oranti e contemplativi, come Maria; lasciate che la Parola di Dio penetri in voi, vi cambi, vi renda trasparenti.  Siate fedeli, come Maria, alla vostra vocazione e al vostro servizio.  Non abbiate paura di dire sì al Signore, anche se vi costa; vivete e amate la croce, la croce del Signore con la quale evangelizzate; la croce che ci riconcilia con il Padre e i fratelli.  Soltanto così costruirete la pace. lo penso a voi con la speranza del profeta: «Forgeranno le loro spade in vomeri, le loro lance in i» Is 2,4 . 

2. Maria, l'orante del Cenacolo ci insegna a formare una comunità evangelizzatrice e missionaria 

 Gli Apostoli, ritornando a Gerusalemme dal monte degli Ulivi, si trovarono nel Cenacolo «(Mc 16,i5).  Dovevano essere i messaggeri e i testimoni del Mistero Pasquale, ma prima dovevano essere confermati dallo Spirito della Verità, della Fortezza e della Testimonianza: «Di questo voi siete testimoni.  E io manderò su di voi quello che il Padre mio ha promesso; ma voi restate in città, finche non siate rivestiti di potenza dall'alto» (Lc 24,48-49). La seconda lettura di oggi ci narra il miracolo di Pentecoste e l'inizio di una Chiesa evangelizzatrice e missionaria: «Ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo, e cominciarono a parlare in altre lingue, come lo Spirito dava loro il potere d'esprimersi» (At 2,4).  E' il momento della manifestazione della Chiesa mediante l'effusione dello Spirito (cf.  LG 2).  La Chiesa entra nel mondo, tra­mite la presenza degli Apostoli, per proclamare nelle varie lingue degli uomini le immutabili «meraviglie di Dio» (cf.  At 2,11).  E nel Cenacolo è presente Maria, accogliendo in modo specialissimo il dono dello Spirito e facendo sì che la comunità dei discepoli del Figlio suo si apra missionariamente al mondo.  Ella continuerà a generare nel suo silenzio la parola degli Apostoli e la comunione ecclesiale dei discepoli.  Desidero sottolineare per voi, cari giovani, che lo Spirito Santo consacra gli apostoli e i testimoni, li unisce nella profonda comunione ecclesiale e li manda nel mondo per esservi operatori di una «nuova evangelizzazione», portatori della buona notizia della salvezza.  Vorrei raccomandarvi in concreto quanto segue:  lasciatevi invadere dallo Spirito di santità che avete ricevuto nel Battesimo e nella Confermazione.  Lasciatevi trasformare in testi­moni e profeti.  Lasciate che lo Spirito vi invada, come invase Maria nell' Annunciazione e nella Pentecoste; vivete, nell'unità dello Spirito, la comunione ecclesiale; i diversi doni e servizi nella Chiesa, formando tutti un solo Corpo e ani­mati dallo stesso Spirito., Che bello riaffermare qui, alla presen­za della Madonna, l'indissolubile unità della Chiesa!  Il mondo ha bisogno della testimonianza della nostra unità; movimenti, associazioni, gruppi: una sola Chiesa del Signore; incoraggiati dallo Spirito entrate, generosi, lieti e forti, nel mondo per esservi lievito, come dice il Vangelo.  Entrate nella casa, nella scuola, nel lavoro, nello sport, nella vita civile.  Dove­te essere luce: lasciatevi illuminare dal Cristo che è «la luce vera»; dovrete essere testimoni: lasciatevi bruciare dal fuoco dello Spirito; dovete essere profeti: lasciatevi riempire dalla Parola di Dio e dalla passione trasformatrice dello Spirito.  Il mondo è stanco delle promesse degli uomini; solo crede nella trasparenza dei testimoni e nell'ardore dei profeti. 

3.        Maria, la Madre, ci insegna ad essere forti nella croce e a camminare lieti nella speranza 

Cari giovani, quanta sofferenza nel mondo, quanta tristezza e scoraggiamento nel cuore degli uomini!  Quanta ingiustizia, man­canza di libertà e violazione dei diritti umani!  Quanta angoscia, disorientamento e solitudine, nel volto invecchiato di tanti giova­ni! Sono giovani di età ma già hanno fatto un lungo cammino di fame e disoccupazione, di odio e di violenza, di disillusione e sco­raggiamento, di frustrazione a causa delle menzogne degli adulti, l'incoerenza dei cristiani, l'incomprensione e l'indifferenza di molti uomini di Chiesa.  Hanno cercato padri, maestri e amici, e non sempre hanno trovato un cuore fraterno e compassionevole, come quello di Cristo.  Siamo venuti a Luján anche per loro, non soltanto per noi; ci fa soffrire il dolore dei poveri e il pericoloso disorientamento dei giovani: senza presente e senza futuro, senza casa, senza pane e senza lavoro, senza studio, senza speranza e senza amici.  Senza che forse nessuno gli abbia mai detto che Dio è amore e che Maria è nostra Madre. Anche noi abbiamo bisogno di confermare la nostra speran­za: il cammino è, a volte, lungo e solitario, oscuro, difficile e in salita.  La stanchezza e l'amarezza degli altri possono toglierci la forza e la gioia del cammino.  Per questo abbiamo bisogno di camminare insieme, comunicandoci reciprocamente la speranza.  Quanto bene ci fa, quando la tentazione dello scoraggiamento ci blocca, ascoltare la voce fraterna di un amico che ci dice: «corag­gio, non aver paura, camminiamo insieme, Gesù è risorto, vive e continua a percorrere il cammino con noi!» Quanto bene ci fa quando la nostra croce o quella degli altri ci risultano troppo pesanti, sentire dentro di noi le parole di Gesù: «ecco tua madre!»  Se la   tentazione è forte: «ecco tua madre»; se la delusione è dolorosa: «ecco tua madre»; se la solitudine è penosa o l'incomprensione ti scoraggia: «ecco tua madre»; se il tuo cammino vocazionale è difficile o lo vedi ancora un po' oscuro: «ecco tua madre»; se la fame e l'ingiustizia, la paura e la violenza degli altri ti distrug­gono e minacciano di infrangere la tua speranza, ripeti dentro di te:  «ecco tua madre». Allo stesso tempo sentirai che Gesù dice a Maria: «ecco tuo figlio».  E' necessario ascoltare il Signore nel silenzio della preghie­ra e accoglierlo nella povertà: «ecco tuo figlio»; è necessario sco­prire il Signore nei poveri e servirlo: «ecco tuo figlio»; è necessario impegnarsi più profondamente nella famiglia, nello studio, nel lavoro: «ecco tuo figlio»; occorre vendere tutto darlo ai poveri e seguire radicalmente il Signore nella vita sacerdotale o religiosa: «ecco tuo figlio». Sì, miei cari giovani, ecco dov'è Maria; molto vicino e dentro di noi, con la sua serenità e la sua forza.  Con la fedeltà di sempre: con la gioia delle nozze di Cana; con la serena fortezza della pasqua della croce.  Questo pellegrinaggio a Luján deve essere un momento pri­vilegiato per la vostra vita cristiana ed ecclesiale.  Un momento di grazia e di gioia, un momento di rinnovamento e di impegno, un momento, soprattutto, di amore e di speranza. Sperimentare profondamente l'amore del Padre: «noi abbia­mo riconosciuto e creduto all'amore che Dio ha per noi».  Per que­sto una gioventù profonda e gioiosa: che prega e canta, riflette e cerca, vive la fraternità evangelica e si impegna a costruire una società nuova in cui si vive la libertà, si pratica la giustizia, si gode la pace. Cari giovani, miei amici: voi siete arrivati in Argentina, pro­venienti da molti paesi e da diversi continenti, per incontrare molto profondamente Cristo e proclamarlo, per sperimentare l'a­more del Padre e impegnarvi a trasmetterlo ai fratelli.  Nella Basili­ca di Luján - casa di Dio e terra di Maria - voi ricevete oggi una grazia e una missione.  La grazia di gustare accanto a Maria la gioia della fedeltà («lo sono la serva del Signore ... ») e la missione di tornare ai vostri Paesi gridando a tutto il mondo la speranza: perché «noi abbiamo creduto all'amore che Dio ha per noi».  Il Vangelo che abbiamo ascoltato termina così: «Da quel momento il discepolo la prese nella sua casa».  Che ognuno di noi, cari giova­ni, resti nel cuore materno di Nostra Signora (oggi qui, nel Santua­rio Nazionale di Luján) e allo stesso tempo possa portare Maria nella propria casa: nel proprio Paese, nella propria diocesi, nella propria comunità, nella propria famiglia, nel proprio studio, nel proprio lavoro, nel quotidiano cammino di amore e di speranza.  Dentro di noi sentiremo sempre una voce fraterna che dice: «ecco tua madre», e una voce materna che ci invita: «fate quello che vi dirà» (Gv 2,5).  Così sia.


 


+ Card. Francesco Pironio
9 aprile 1987





Copyright © by PORTALE DI MARIOLOGIA
Tutti i diritti riservati.

Autore: - Pubblicato il: 2009-09-01 (1251 letture)

[ Indietro ]

Opzioni

Pagina Stampabile Esporta in PDF Invia ad un Amico
 Nuovi in Argomenti  
Apocrifi Apocrifi
Ultimo Articolo:
- L'apparizione del Risorto alla Madre secondo i Padri e gli Apocrifi

Arte Arte
Ultimo Articolo:
- Sofonisba Anguissola e la Madonna dell’Itria a Paternò in Sicilia

Autori Autori
Ultimo Articolo:
- Mariologia breve, secondo S. Bonaventura da Bagnoreggio

Bibbia Bibbia
Ultimo Articolo:
- Maria, donna e madre del dono

Chiesa Chiesa
Ultimo Articolo:
- Santa Maria e la Chiesa dei poveri

Culto Culto
Ultimo Articolo:
- Con fretta e con gioia: la festa della Visitazione

Cultura Cultura
Ultimo Articolo:
- La potenza di Maria agli occhi di Dante

Devozione Devozione
Ultimo Articolo:
- La pietà popolare e Maria

Dogmi Dogmi
Ultimo Articolo:
- Ritorno al Paradiso perduto: l’immacolata Concezione e le nostre vite.

Donna Donna
Ultimo Articolo:
- Maria, il volto nascosto di una donna

Ecumenismo Ecumenismo
Ultimo Articolo:
- Maria, la madre di Gesù, nella teologia femminista

Giudaismo Giudaismo
Ultimo Articolo:
- Chi è Maria per gli Ebrei

Islam Islam
Ultimo Articolo:
- Maria nel Corano: la Silenziosa nutrita da Dio

Istituzioni Istituzioni
Ultimo Articolo:
- Il Prof. Salvatore Maria Perrella, rieletto presidente AMI

Libri Libri
Ultimo Articolo:
- Vita di Maria

Lingue straniere Lingue straniere
Ultimo Articolo:
- FRANÇAIS - La figure de la Vierge Marie dans l'histoire des femmes et du féminis

Magistero Magistero
Ultimo Articolo:
- Totus tuus: Maria e Giovanni Paolo II

Mariofanie Mariofanie
Ultimo Articolo:
- Presunte apparizioni sul Monte Sant'Onofrio in Agnone (IS)

Mariologia Mariologia
Ultimo Articolo:
- Maria, icona di carità

Medioevo Medioevo
Ultimo Articolo:
- Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria

Movimenti Movimenti
Ultimo Articolo:
- Il Movimento del ''Focolare della Madre''

Multimedia Multimedia
Ultimo Articolo:
- Significati dell'Assunzione di Maria al cielo

Musica Musica
Ultimo Articolo:
- L'orientamento pedagogico in alcuni canti mariani tra Settecento e Novecento

Ortodossi Ortodossi
Ultimo Articolo:
- La “Concezione di Maria" nelle fonti liturgiche delle Chiese Orientali

Patristica Patristica
Ultimo Articolo:
- Gv 19,25-27 nel pensiero dei Padri

Preghiere Preghiere
Ultimo Articolo:
- Il Santo Rosario alla Beata Vergine Maria

Riforma Riforma
Ultimo Articolo:
- La conversione protestante nei riguardi di Maria

Santi Santi
Ultimo Articolo:
- La beata María Romero Meneses, testimone della filialità mariana

Società Società
Ultimo Articolo:
- Maria: un cammino di amore per la speranza del mondo

Spiritualità Spiritualità
Ultimo Articolo:
- Pregare con Maria nella vita

Storia Storia
Ultimo Articolo:
- Maria nella cultura dell'età barocca

Varie Varie
Ultimo Articolo:
- Concorsi Letterario e di Estemporanea 2020

 Libri Sussidi Player 


 Nuovi nel Dizionario 

Il Dizionario Enciclopedico ha 1185 voci

* NUOVE VOCI *

DELLE NOCCHE RAFFAELLO

GATTOLA FRANCESCO

TOLOMEO NUCCIA

FATIMA L'ULTIMO MISTERO

CARUSO FRANCESCO ANTONIO

FARINA MATTEO

TEMPLARI CATTOLICI D'ITALIA

CHIESA FRANCESCO

ROBIN MARTHE

VANNINI GIUSEPPINA

ALLEGRA GABRIELE MARIA

FIGLIE DI MARIA SS. REGINA DELLE MADRI

BACCHER PLACIDO

 Nuovi in Sussidi 
1) Novena a Maria Ausiliatrice
2) La mia vita con Maria
3) Mese di maggio: un pensiero al giorno per Maria
4) Sussidio per la preghiera del S. Rosario in famiglia
5) Non temere...
6) Corona dei Sette Dolori
7) Santo Rosario con le clausole
8) La vita di Gesù raccontata da Maria
9) Via Crucis con Maria, madre di Misericordia
10) Alla scoperta del Rosario
 Nuove in Apparizioni 

L'Enciclopedia delle Apparizioni ha 650 Voci
* NUOVE VOCI *

MAISIÉRES (FRANCIA)

ABBEYLEIX (IRLANDA)

ROMA 4 (ITALIA)

MARLBORO (U.S.A.)

TSÉVIÉ (TOGO)

FINCA BETANIA (VENEZUELA)

HYDREQUENT (FRANCIA)

TORINO (ITALIA)

THORNTON (U.S.A.)

SAO SEBÃSTIÃO DO ALTO (BRASILE)

SESTO SAN GIOVANNI (ITALIA)

 Nuovi in Santuari 

L'Enciclopedia dei Santuari ha 630 Voci

* NUOVE VOCI *

LOMBARDIA - LEZZENO - Madonna delle Lacrime

LOMBARDIA - BARZAGO - Madonna d'Imbevera

LOMBARDIA - AIRUNO - Beata Vergine Addolorata

LIGURIA - TERMINE DI ROVERANO - Nostra Signora di Roverano

GERMANIA - HOHENPEISSENBERG - Mariä Himmelfahrt

GERMANIA - DORFEN - Maria Himmelfahrt

AUSTRIA - GUTTARING - Maria Hilf

REPUBBLICA CECA - KYNSPERK NAD OHRÍ - Chlum Svaté Marí

AUSTRIA - ROSENBURG - Maria Dreieichen

AUSTRIA - ST. MARTIN BEI LOFER - Maria Kirchental

BANGLADESH - RAJARAMPUR - Beta Vergine di Pompei

GERMANIA - SIELENBACH - Unserer Lieben Frau im Birnbaum

EMILIA-ROMAGNA - CALSTENOVO NE' MONTI - Beata Vergine di Bismantova

CAMPANIA - NOCERA INFERIORE - Madonna dei Miracoli

EMILIA-ROMAGNA - MONTEGRIDOLFO - Beata Vergine delle Grazie

GERMANIA - ALLERSDORF - Maria Himmelfahrt

SVIZZERA - ZITEIL - Maria Heimsuchung

 Calendario 
Settembre 2021
  1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30  

EVENTI
CONVEGNI
 15 Dizionari online 

















 Siti Utili 



 Help del sito 

IL SITO DELLA THEOTOKOS


 PHP NUKE: il linguaggio del portale
 PHP NUKE: il linguaggio del portale

  ACCOUNT: Registrazione e Pannello utente
 ACCOUNT: Registrazione e Pannello utente

 ARGOMENTI e loro contenuti
 ARGOMENTI e loro contenuti

 ARTICOLI e loro struttura
 ARTICOLI e loro struttura

 ENCICLOPEDIE: come consultarle
 ENCICLOPEDIE: come consultarle

 RICERCA: come usare i motori di ricerca
 RICERCA: come usare i motori di ricerca

 BIBLIOTECA MARIANA: come leggere e come inserire i volumi
 BIBLIOTECA MARIANA: come consultare e come inserire i volumi

 GLI INSERTI SPECIALI: cosa sono e loro elenco
 GLI INSERTI SPECIALI: cosa sono e loro elenco

 SUSSIDI PASTORALI: cosa sono e come scaricarli
 SUSSIDI PASTORALI: cosa sono e come scaricarli

 INVIA UNA CARTOLINA VIRTUALE: come scegliere e come spedire la cartolina
 INVIA UNA CARTOLINA VIRTUALE: come scegliere e come spedire la cartolina

 BLOGS: Giornali delle testimonianze
 BLOGS: Giornali delle Testimonianze

 LA CHAT DI MARIOLOGIA: come usarla
 LA CHAT DI MARIOLOGIA: come usarla

 FOTOALBUM: come funziona
 FOTOALBUM: come funziona

 I BLOCCHI LATERALI E CENTRALI: breve spiegazione
 I BLOCCHI LATERALI E CENTRALI: breve spiegazione

 SONDAGGIO E STATISTICHE: come leggere i dati e partecipare
 SONDAGGIO E STATISTICHE: come leggere i dati e partecipare

 WEB LINKS: collegarsi o aggiungerne uno
 WEB LINKS: collegarsi o aggiungerne uno

 SUGGERIMENTI: come scriverli e come inviarli
 SUGGERIMENTI: come scriverli e come inviarli

 WEBCAMS E VIDEO: come usarli
 WEBCAMS E VIDEO: come usarli

 FAQ: le vostre domande su Maria
 FAQ: le vostre domande su Maria

 FORUMS: come usarli
 FORUMS: come usarli

 SERVIZIO AUDIO: cosa è
 Una Utility del sito




Tutoriaux
IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.31 Secondi