PORTALE DI MARIOLOGIA - Conoscere, pregare e imitare Maria
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
  La Donna delle decisioni. Maria nei Vangeli e negli Atti
  Maria di Nazaret. L'umile star
  Medjugorje. Scienza e Chiesa
  Ave dolce mamma del cielo. Il rosario per i bambini
  Maria per l'unità di tutti i cristiani
  Le parole di Maria a Medjugorje
  Maria come amica
  Maria. La Madre del Cristo
  Nella chiesa di Maria. Saggio di Ecclesiologia e Mariologia
  Tutta bella. Contemplare il volto di Maria attraverso l'arte
  Con Maria. Un itinerario biblico
  Vergine della gioia e della tenerezza
  Donna è gentil nel ciel… Maria in Dante
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria


Maria: un cammino di amore per la speranza del mondo


Pregare con Maria nella vita


 La maternità divina di Maria, fonte di ispirazione per un'etica del dono


La “Concezione di Maria" nelle fonti liturgiche delle Chiese Orientali


Il Santo Rosario alla Beata Vergine Maria


Significato di Maria per il nostro tempo


Maria, la Madre della gioia


La povertà di Maria: amore di identità con i poveri


Significati dell'Assunzione di Maria al cielo


L'orientamento pedagogico in alcuni canti mariani tra Settecento e Novecento


Maria, speranza nostra


La beata María Romero Meneses, testimone della filialità mariana


Totus tuus: Maria e Giovanni Paolo II


Mariologia breve, secondo S. Bonaventura da Bagnoreggio


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 541
 Contatore visite 

Dal 1999
free counter

 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 76
Iscritti: 0
Totale: 76
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
  Conoscere, pregare e imitare Maria 
Spiritualità

Una breve meditazione di Fr. Salvatore Salvaggio, in La Rosa di Valverde, giugno 2015, pp. 3-4.




1. ConoscerLa

È stato detto che “parlare della Madonna non è mai abbastanza”, perché scrutare per approfondire la nostra conoscenza di Lei, la ricchezza della sua personalità, (malgrado le pagine a Lei dedicate nei Vangeli siano poche), la dignità con la quale è stata scelta da Dio per diventare la Madre del Figlio di Dio, l’immensa sua santità, è un impegno costante e continuo. Infatti, per quanto ci sforziamo di sapere e di dire, non diremo mai abbastanza. La Madonna stessa riconosce che la Sua grandezza non è proprio merito, ma è Dio stesso che “ha guardato l’umiltà della sua serva... e ha fatto in lei grandi cose”. Infatti il Signore ha riversato in lei tutto il bene possibile. L’ha dichiarata nemica del tentatore, perché da Lei sarebbe nato Colui che avrebbe schiacciato la testa al serpente. Ha voluto preservarLa dalla macchia del peccato originale perché sarebbe diventata la Madre del Messia e l’ha riempita della sua “grazia” per cui noi La invochiamo con il saluto che rivolse a lei l’arcangelo Gabriele: “Ave, piena di grazia...”.

2. PregarLa

Pregare la Madonna è un bisogno del cuore: Lei è la nostra Madre. È stato Gesù stesso che dall’alto della Croce, negli ultimi istanti della Sua vita terrena, ce l’ha donata come madre, ed a noi ha detto di accoglierLa come tale. Pregare la Madonna significa aprire il nostro cuore a Lei, come fa un figlio verso la propria madre, per confidare a lei le proprie pene, i propri bisogni, le proprie gioie. Oltre che essere un bisogno del cuore, pregare la Madonna, è un’esigenza della vita. Ognuno di noi, giorno per giorno, sperimenta la propria limitatezza e tutta la fragilità della natura umana. La fede ci insegna che ”ogni grazia che il Signore concede, passa per Maria”, per cui diventa necessario che ognuno di noi, se vuole ricevere dal Signore qualche grazia, deve rivolgersi a Lei per ottenere dal suo Figlio quello che desideriamo, e il Figlio, certamente, non dirà mai di no a Sua Madre. Per cui è chiaro che il ricorso alla preghiera della Madonna diventa un passaggio obbligato per tutti.

3. ImitarLa

Per noi non sarà mai possibile, sarebbe come se con una lucerna volessimo illuminare il sole. Infatti Lei è l’Immacolata, cioè non solo concepita ma vissuta senza peccato. Noi invece siamo peccatori, concepiti, nati e vissuti nei peccati. Lei è solo Bontà; in noi, invece, oltre a qualche briciola di bontà, emerge soprattutto il nostro egoismo, che ci fa allontanare da Dio e dai fratelli. Lei è l’Amore incondizionato; in noi, invece, il più delle volte, prendono il sopravvento l’odio, il rancore, la divisione e la sopraffazione. Lei è l’eterno “Si” a Dio, in noi, invece, il più delle volte, tutto è regolato dal nostro meschino calcolo se aderire o meno al progetto che Dio ha per ciascuno di noi. È chiaro che tutte queste differenze tra Lei e noi potrebbero, forse, frenare la nostra volontà di volerLa imitare. Ma ripensare alla grandezza della Sua bontà, ai Suoi eloquenti silenzi sarà sempre uno stimolo per tutti ad affidarsi alle Sue amorevoli braccia, fiduciosi di essersi rivolti ad un’Avvocata che non ci abbandonerà mai. Ancora una volta la nostra Santa Vergine ci invita a “deporre la spada e a cambiare vita”. Preghiamo il Signore perché doni a noi e a tutti i cristiani la grazia di poterLo incontrare più intimamente, condotti per mano dalla santissima Madre Sua e nostra.

 

ASCOLTA L'AUDIO DELL'ARTICOLO

Inserito Mercoledi 14 Settembre 2016, alle ore 19:10:28 da latheotokos
 
 Links Correlati 
· Cerca ancora Spiritualità
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Spiritualità:
La Vergine Maria ''prima discepola'' di Gesù

 Sondaggio 
Punteggio medio: 5
Voti: 1


Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 Opzioni 

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Altri articoli correlati

Spiritualità

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi