PORTALE DI MARIOLOGIA - Il volto di Maria nelle beatitudini
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  La Vergine del silenzio
  Catechesi bibliche sui misteri del Rosario
  La Madonna che scioglie i nodi
  Uno sguardo a Maria. I molteplici aspetti del mistero mariano
  L'Annunciazione a Maria nell'arte d'Oriente e d'Occidente
  Il messaggio teologico di Guadalupe
  L'angelo mi disse. Autobiografia di Maria
  Il paradosso mariano. Cornelio Fabro rilegge S. Kierkegaard
  Maria e la modernità
  Benedetto XVI. Una donna icona della fede
  Giovanni XXIII. Madre e maestra di vita cristiana
  Icone. Il grande viaggio
  Ben più che Madonna. Rivoluzione incompiuta
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

La Vergine Maria nel Concilio Vaticano II


La Theotokos Achiropita di Rossano


Maria, Icona della Chiesa pellegrina


La marianità del Carmelo


La contemplazione nel cuore di Maria per la missione


Maria al servizio della creazione e della vita


I giovani e Maria nella cultura contemporanea


Maria e l'Eucaristia


Con Maria aspettiamo la Pentecoste


La pietà popolare, i giovani e Maria


Il Mese di Maggio in Vaticano e nel mondo


Preghiera e contemplazione con Maria


Maria e i tempi dell'attesa nell'iconografia


Maria nella musica del Novecento Europeo 1


Maria nella musica del Novecento Europeo 2


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 624
 Contatore visite 
DAL 1999

web counter 
 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 67
Iscritti: 0
Totale: 67
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
  Il volto di Maria nelle beatitudini 
Spiritualità

Un articolo di Maria Ko Ha Fong in Maria Ausiliatrice, n. 6 del 2010, pp. 4-5.



1. Le beatitudini

Beati i poveri in spirito”. Gesù ha voluto iniziare il suo primo discorso (Mt 5-7) in forma poetica, felicitandosi con coloro che “entreranno nel regno dei cieli”, cantando la bellezza e la gioia dei figli di Dio.
È un momento suggestivo: il Maestro descrive l’immagine del discepolo ideale, che egli ha nel cuore, il Cristo rivela i lineamenti che ama vedere nei cristiani. Ma Quale altro ideale può avere il cristiano se non quello di essere «conforme all’immagine di Cristo» (Rm 8,29)? Quale altra bellezza può vantarsi chi vive nella sequela di Cristo se non quella di assomigliare a Lui? Cristo, dipingendo il volto dei suoi discepoli, rivela il suo stesso volto.
Il “Catechismo della Chiesa Cattolica” l’afferma esplicitamente: «Le beatitudini dipingono il volto di Gesù Cristo e ne descrivono la carità; esse esprimono la vocazione dei fedeli associati alla gloria della sua passione e della sua risurrezione; illuminano le azioni e le disposizioni caratteristiche della vita cristiana; sono le promesse paradossali che, nelle tribolazioni, sorreggono la speranza; annunziano le benedizioni e le ricompense già oscuramente anticipate ai discepoli; sono inaugurate nella vita della Vergine e dei santi» (n. 1717).
Nelle beatitudini, quindi, si riflette una catena di volti, il volto di Cristo e i volti della moltitudine dei santi di diverse epoche e razze, con diversi cammini di vita e diverse forme di santità, rifulgono dello stesso splendore. In questa festa dei volti, emerge con particolare bellezza Maria, il volto più vicino e più simile a quello di Cristo, suo Figlio.

2. Maria e le beatitudini

La qualifica di “beata” si addice proprio a Maria. La prima a proclamarla tale è stata Elisabetta: «Benedetta tu fra le donne... Beata colei che ha creduto nell’adempimento delle parole del Signore» (Lc 1, 42-45). Una seconda proclamazione esce ugualmente dalla bocca di una donna, la quale, dopo avere ascoltato Gesù parlare, «alzò la voce di mezzo alla folla e disse: “Beato il ventre che ti ha portato e il seno da cui hai preso il latte» (Lc 11,27).
Questo riferimento, pur se implicito, è rivolto a Maria. Già in questa occasione Gesù si unisce a lodare la madre. La sua risposta: «Beati piuttosto coloro che ascoltano la Parola di Dio e la osservano» mette a fuoco la beatitudine più autentica e più profonda di Maria, il cui atteggiamento di ascolto e di contemplazione è costante ed esemplare.
Come emerge ora il volto di Maria nelle beatitudini proclamate da Gesù nel discorso della montagna? Cerchiamo di rilevarne alcuni tratti:
Beati i poveri in spirito
Nel suo canto del “Magnificat” Maria, l’umile serva in cui il Signore ha fatto grandi cose, ha fissato i tratti che caratterizzano per tutti i tempi i «poveri in spirito» secondo il cuore di Dio. «Maria primeggia tra gli “umili” e i “poveri del Signore”, i quali con fiducia attendono e ricevono da lui la salvezza» (LG 55). Il suo vuoto di sé, la sua apertura e disponibilità totale l’hanno resa «piena di grazia», degna d’essere «proclamata beata da tutte le generazioni».
Beati gli afflitti
Maria, madre dolorosa, ha sperimentato la spada che le trafigge il cuore e fino alla croce, ha sofferto in profonda unione con il suo Figlio. Ella conosce bene il mistero di morte e risurrezione, è la consolata e la consolatrice degli afflitti.
Beati i miti
Accanto a Gesù, “mite e umile di cuore” (Mt 11,29), Maria appare nel Vangelo come madre tenera e buona, discreta e delicata. La proclamiamo da secoli alla conclusione della «Salve Regina»: «O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria».
Beati quelli che hanno fame e sete di giustizia
Maria viveva in continua tensione alla piena realizzazione del piano di Dio su di lei e su tutto il mondo per mezzo di lei, anche se spesso questo piano le si presentava incomprensibile. Ella ha vissuto nella «peregrinazione della fede» con il desiderio di compiere sempre meglio la volontà di Dio.
Beati i misericordiosi
Il riconoscere Maria come madre di misericordia è una tradizione antica ed ininterrotta nella Chiesa. Dante conclude il suo Paradiso mettendo in bocca a S. Bernardo questa preghiera a Maria: «In te misericordia, in te pietate, in te magnificenza, in te s’aduna quantunque in creatura è di bontate».
Beati i puri di cuore
Maria è la purissima, la tuttasanta, l’immacolata. In lei l’umanità viene ricondotta nella sua iniziale bellezza e innocenza. Maria manifesta la dignità e la vocazione umana pensata da Dio fin dalla creazione. Ciò che Adamo e Eva avrebbero dovuto realizzare ora rifulge in lei in pieno splendore e purezza.
Beati gli operatori di pace
Maria è mediatrice e regina della pace. Il Vaticano II ha affidato a lei «l’intercessione» affinché «tutte le famiglie dei popoli ... in pace e concordia siano felicemente riunite in un solo popolo di Dio» (Lumen Gentium 69).
Beati i perseguitati per causa della giustizia
Maria visse la beatitudine dei perseguitati soffrendo profondamente con Gesù e offrendolo come sacrificio al Padre. È la regina dei martiri, forza e sostegno per chi soffre con e per il suo Figlio.
Infine, è Maria stessa che si sente “beata”, ricolma di gioia e inondata dall’amore. Ella canta nel Magnificat: «D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata» (Lc 1,48).

 

ASCOLTA L'AUDIO DELL'ARTICOLO

Inserito Giovedi 11 Ottobre 2018, alle ore 9:00:43 da latheotokos
 
 Links Correlati 
· Cerca ancora Spiritualità
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Spiritualità:
Offrire e soffrire con Maria

 Sondaggio 
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 Opzioni 

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Altri articoli correlati

Spiritualità

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.17 Secondi