PORTALE DI MARIOLOGIA - Beato colui che non si scandalizza del mistero
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  La Vergine del silenzio
  Catechesi bibliche sui misteri del Rosario
  La Madonna che scioglie i nodi
  Uno sguardo a Maria. I molteplici aspetti del mistero mariano
  L'Annunciazione a Maria nell'arte d'Oriente e d'Occidente
  Il messaggio teologico di Guadalupe
  L'angelo mi disse. Autobiografia di Maria
  Il paradosso mariano. Cornelio Fabro rilegge S. Kierkegaard
  Maria e la modernità
  Benedetto XVI. Una donna icona della fede
  Giovanni XXIII. Madre e maestra di vita cristiana
  Icone. Il grande viaggio
  Ben più che Madonna. Rivoluzione incompiuta
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

La pietà popolare, i giovani e Maria


Il Mese di Maggio in Vaticano e nel mondo


Preghiera e contemplazione con Maria


Maria e i tempi dell'attesa nell'iconografia


Maria nella musica del Novecento Europeo 1


Maria nella musica del Novecento Europeo 2


Maria, la prima fra i "Testimoni" dell'amore di Gesù Cristo


Maria, prototipo genuino della femminilità secondo E. Stein


In quest’ora buia vieni a soccorrerci e consolarci


Maria di Nazareth, icona della "Lectio Divina"


I Teologi Palamiti e l'immagine spirituale e cosmica di Maria


25 marzo: Consacrazione di Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria


La preghiera del cristiano e di Maria in H. U. Von Balthasar


Il Monte Sinai e Maria


Maria di Nazaret, testimone di speranza e compassione


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 601
 Contatore visite 
DAL 1999

web counter 
 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 110
Iscritti: 0
Totale: 110
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
  Beato colui che non si scandalizza del mistero 
Dogmi

Dal libro di S. M. Perrella, Maria vergine e madre. La verginità feconda di Maria tra fede, storia e teologia, San Paolo, Cinisello Balsamo 2003, pp. 261-263.



Dinanzi ai dubbi, alle perplessità, allo sdegnoso rifiuto postmoderno dell'evento della sua nascita verginale, vera "opera di Dio" (Spirito Santo) e vera "opera dell'uomo" (Maria di Nazareth),  Gesù Cristo stesso ammonisce con la sua risposta data "in quel tempo" ai discepoli del Battista: «.... Beato è colui che non si scandalizza di me» (Mt 11,6). A questo riguardo, osserva un esegeta, «nella disciplina dell'arcano che governa ogni rivelazione, ora si compie un nuovo passo, si varca un'altra soglia. Nella sua risposta ai discepoli di Giovanni, Gesù in fondo dice poche cose, non fa che citare dei passi scritturistici, la cui realizzazione non è sempre molto evidente..... Vi è una sola parola non scritturistica detta da Gesù, e forse la più rivelatrice. É la beatitudine per chi "non inciamba su di me", segno che di lui ci si può scandalizzare. Gesù ammette che, nonostante tutto quello che si ode e si vede di lui, non è affatto evidente che egli debba essere considerato il Messia. Il dubbio di Giovanni ha un certo fondamento. Per aderire a Gesù come al Messia vi è uno scandalo da superare....»1.

La fede dellal Chiesa nel mistero di Cristo è la risposta bimillenaria dell'avvenuto "superamento" dello scandalo, dell'inciampo e del trauma per la "ragione" umana causato dall'inedita e, per certi versi, sconvolgente realtà dell'Incarnazione del Figlio di Dio2. Infatti, osserva Giovanni Paolo II, il «fatto uomo per noi» costituisce ancora oggi un dato di fede irrinunciabile per la Chiesa, costituendo, altresì, «il dato umanamente sconcertante della nascita verginale di Gesù da Maria, sposa di Giuseppe»3: fatto reale pregno di profondi significati per l'uomo e la donna di fede.

Accogliere e credere all'evento trinitario del mistero-evento di Gesù Cristo nato da Maria, la sempre vergine, proclamato dalla Chiesa nel suo magistero ordinario e straordinario, inoltre, significa essere consapevoli che esso, pur essendo frutto dello sviluppo della riflessione di fede, non elimina una fondamentale continuità fra la fede biblica e la fede ecclesiale, non nel senso della ripetizione dell'identico, ma in quello dell'identità nell'alterità, della continuità nel superamento vitale: «In realtà lo sviluppo avviene non solo nel campo della penetrazione soggettiva, cioè delle formulazioni di fede, ma anche in quello della comprensione oggettiva e include perciò acquisizioni di verità che, pur non aggiungendo nulla di nuovo a quanto in Cristo è stato detto, si presentano tuttavia come reali novità nei confronti di ciò che prima era esplicitamente conosciuto e affermato»4. L'insegnamento ecclesiale nella maternità divina e la verginità di Maria è inscindibilmente collegato con la fede in Cristo e la sua formulazione storcio-dogmatica5.

L'Incarnazione del Figlio di Dio, consustanziale al Padre della misericordia e della gloria e all'uomo creato a sua immagine e dallo Spirito sostenuto e santificato nel suo pellegrinaggio verso l'éschaton definitivo, non è il risultato di una mera speculazione umana, più o meno tardiva e più o meno corrispondente all'essenza della fede cristiana: «Essa è un dono, un "extra nos" divino, che si offre nella storia per noi»6.

La concezione e la nascita, prodigiosa, ma vera e verginale, del Dio-con-noi, e la permanente verginità della Madre, sono, un inedito talmente grande che attestano inequivocabilmente la ineffabile e reale prossimità del Mistero trinitario nella fede, nella mente, nella carne e nella storia intima di Maria: entrambi i fatti non sono un'arrogante sottrarre del Figlio divino e della Madre alla natura, alla storia e alla solidarietà umana. La maternità di Maria è stata una maternità unica, a motivo della singolarità e unicità trascendnete e umana del suo figlio Gesù, per cui il metterlo al mondo è stato un episodio indimenticabile della sua esistenza; è stato un evento che l'ha in modo unico consacrata, dedicata a Lui. Per cui le generazioni cristiane hanno intuito e compreso che, dopo tale singolare esperienza materna, era inevitabile cje la Vergine Madre «vivesse nella luce di quella novità che l'aveva così profondamente segnata»7.

 NOTE
1 A. Mello, Evangelo secondo Matteo. Commento midrashico e narrativo, Qiqajon-Comunità di Bose, Magnano 1995, pp. 197-198.
2 Cfr. B. Forte, Maria, la donna icona del Mistero. Saggio di mariologia simbolico-narrativa, Edizioni Paoline, Cinisello Balsamo 1989 (20004), pp. 110-122.
3. Giovanni Paolo II, Novo millenio ineunte, 18.
4 A. G. Aiello, Dogmi, in Stefano de Fiores - S. Meo (a cura di), Nuovo Dizionario di Mariologia, Edizioni Paoline, Cinisello Blasamo 1986, p. 494.
5 Cfr. G. Soll, Storia dei dogmi mariani, LAS, Roma 1981 (ed. originale tedesca nella collana Handbuch der Dogmengeschichte con titolo Mariologie, Herde, Freiburg-Basel-Wien 1978), p. 17.
6 A. Amato, La mariologia all'inizio del terzo millennio, in Salesianum 63(2001), p. 682.
7 G. Colzani, Maria. Mistero di grazia e di fede, San Paolo, Cinisello Balsamo 1996, p. 213

 

Inserito Mercoledi 6 Gennaio 2010, alle ore 11:34:27 da latheotokos
 
 Links Correlati 
· Cerca ancora Dogmi
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Dogmi:
Il dogma della perpetua verginità di Maria

 Sondaggio 
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 Opzioni 

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Altri articoli correlati

Dogmi

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.24 Secondi