PORTALE DI MARIOLOGIA - Maria «sorella nostra» in Paolo VI e Giovanni Paolo II
 PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO 
Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 
Enciclopedie










 
Inserti Speciali



























 
Nuovi in Biblioteca
  Il messaggio teologico di Guadalupe
  L'angelo mi disse. Autobiografia di Maria
  Il paradosso mariano. Cornelio Fabro rilegge S. Kierkegaard
  Maria e la modernità
  Benedetto XVI. Una donna icona della fede
  Giovanni XXIII. Madre e maestra di vita cristiana
  Icone. Il grande viaggio
  Ben più che Madonna. Rivoluzione incompiuta
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
  La Donna delle decisioni. Maria nei Vangeli e negli Atti
  Maria di Nazaret. L'umile star
  Medjugorje. Scienza e Chiesa
  Ave dolce mamma del cielo. Il rosario per i bambini
  Maria per l'unità di tutti i cristiani
 
Pensieri
Nuova pagina 1


 

 
Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

Maria, la credente al servizio della fraternità


Maria, Donna veramente libera e credente


Avvocata delle donne, secondo Auguste Nicolas


L’immagine della Madre di Dio detta ‘Gioia degli Afflitti’


Maria, memoria eucaristica della Chiesa


Come Maria, davanti all'imprevisto e all'effimero


L'immagine mistagogica di Maria nella spiritualità orientale


Maria Maestra di nuovi valori


Il culto al Cuore Immacolato di Maria: riflessioni teologiche


Messaggio di Fatima: attualità e incidenze


Maria e la sensibilità contemporanea


Il Rosario: una preghiera per più occasioni


«Il mio Cuore Immacolato trionferà»: alcune riflessioni


Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria


Maria: un cammino di amore per la speranza del mondo


 
Immagini
 
Sondaggio
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 563
 
Contatore visite

Dal 1999
free counter

 
F.A.Q.

 
Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 153
Iscritti: 0
Totale: 153
 
Orario

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 
Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 
La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
 
Maria «sorella nostra» in Paolo VI e Giovanni Paolo II
Magistero

dal libro di Tullio F. Ossanna, Maria e la fraternità, Borla, Roma 1991, pp.19-22.



Il titolo «sorella nostra » in Paolo VI

Paolo VI, che visse come pochi le ansie del nostro tempo, più volte fissò lo sguardo in Maria. Tra i titoli che egli volle rievocare ci fu quello di «sorella nostra»; e lo disse pregando, evangelizzando, portando l'attenzione e il cuore dei figli della chiesa a questa donna vera, sorella autentica. Ecco i testi principali.
- Il giorno 8 dicembre 1963, festa dell'Immacolata, mentre i Padri conciliari approfondivano il testo mariologico da presentare in assemblea, disse: «Maria . . . questa nostra sorella»20.
- Il 21 novembre 1964, a chiusura dell'assise conciliare, nella solenne approvazione della Lumen gentium Paolo IV di sua iniziativa volle proclamare Maria « madre della chiesa». Nel discorso disse: «La Vergine, pur essendo madre, tuttavia è vicinissima a noi, figlia di Adamo come noi e perciò nostra sorella per vincolo di natura»21.
- Dieci anni dopo, il 2 febbraio 1974, nel documento sul culto mariano scrive: «Maria fa sentire più intensamente il legame fraterno che unisce tutti i fedeli perché figli della Vergine e insieme figli della Chiesa»22, Nello stesso documento al n. 56 si legge: «Maria è della nostra stirpe, vera figlia di Eva benché esente dalla colpa di questa madre e vera nostra sorella, la quale ha condiviso pienamente, umile e povera, la nostra condizione».
- L'8 dicembre 1968: «La sua missione l'avvicina a noi come sorella »23.
- L'8 dicembre del 1971: «Potremmo trascurare, ignorare la Madonna santissima, nostra sorella, nostra madre, nostra lampada foriera di Cristo? »
- L 8 dicembre del 1973: «Maria è la figlia ideale la sorella amica, l'avvocata misericordiosa dell'umanità».
Il 18 e il 21 novembre 1964 aveva detto rispettivamente:
- «Maria occupa una posizione singolarissima: anch'ella è membro della chiesa, è redenta da Cristo, è sorella nostra ».
- «Rifulge (Maria) come vessillo d'unità e sprona a perfezionare i vincoli di fratellanza tra tutti i cristiani in seno all'unica chiesa»24.
Anche in occasione dell'Assunta il papa riafferma il concetto: il 15 agosto 1965 dice: «Maria, che Dio fece grande, che amò per se stesso e per noi, la donò a se stesso ed anche a noi. Ella è colei che rende, per virtù dello Spirito Santo, Cristo nostro fratello e ci autorizza ad avvicinarlo con sentimenti di umana parentela. Lavoriamo per l'unita, la fraternità, la pace, la salvezza del genere umano ». E il 15 agosto di tre anni dopo: «La Madonna non è soltanto madre e regina nostra: è sorella, è compagna, è stata anch'Ella cittadina di questa terra; ha percorso i nostri stessi sentieri e, più di tutti, conosce la gravità, la pesantezza dell'esistenza della vasta famiglia umana»25.
-  Qualche mese prima, il 29 maggio, aveva detto: «La Madonna ci è presentata dal concilio quale altrove non ci è dato, in semplice creatura,in sorella della nostra umanità. Questa figlia della nostra stirpe di Adamo, colei che appartiene alla nostra storta e corrisponde alle capacità della nostra esperienza umana e generosa»26.


Il titolo «sorella nostra» in Giovanni Paolo II

«Davanti alla madre di Cristo ci sentiamo veri fratelli e sorelle». Giovanni Paolo II chiude così la sua Lettera enciclica Redemptoris mater (50)27 dopo aver considerato la Vergine nella sua relazione con Cristo e con la chiesa. Egli riflette sulla divina maternità che si estende alla maternità della grazia battesimale e dell'eucarestia in cui Cristo continua a rendersi presente tra noi, ma si estende soprattutto alla maternità spirituale efficiente in tutti i credenti, aperta a tutta l'umanità. Non parla direttamente della sororità di Maria con la chiarezza di Paolo VI, ma l'idea di fondo è abbastanza evidente: afferma che Maria è della nostra stirpe; richiama l'attenzione sul progetto di Dio di farci suoi figli adottivi mediante Cristo figlio di Maria; ricorda due volte che Cristo è il primogenito tra tanti fratelli e sorelle e che i credenti sono tutti fratelli tra loro. Il punto più interessante è l'approfondimento del senso della mediazione di Maria, che egli definisce «materna», una mediazione universale, soggetta a Cristo ma perenne e che continua dal cielo.
[...] Il titolo di Maria sorella nostra non rappresenta più una novità né una rarità. É sorto come risposta ad un'esigenza del nostro tempo che la chiesa ha preso su di sè e a cui cerca di rispondere sotto lo sguardo e la protezione di Maria, madre della chiesa. Maria e la chiesa, Maria nella chiesa e la chiesa con Maria, operano per rendere visibile e concreta la fraternità. Aldi Maria occorre dare il nostro; ma per darlo occorre prendere coscienza della realtà e del mistero racchiuso nella fraternità.


NOTE

20 PAOLO VI, Insegnamenti, I (1963) 641.
21 PAOLO VI, Insegnamenti, II, (1964) 666-678.
22 PAOLO VI, Marialis cultus 38. Esortazione apostolica del 2 febbraio1974, AAS 66 (1974) 113.
23 PAOLO VI, Insegnamenti, VI, (1968) 632
24 PAOLO VI, Signum magnum 25. Esortazione apostolica del 13 maggio 1967, AAS 59 (1967) 465.
25 PAOLO VI, Insegnamenti, VI (1968) 1185.
26 PAOLO VI, Insegnamenti, IV (1968) 1143-44.
27 GIOVANNI PAOLO II, Redemptoris mater. Lettera enciclica del 25 marzo 1987.
 

Inserito Sabato 9 Luglio 2011, alle ore 9:53:42 da latheotokos
 
Links Correlati
· Cerca ancora Magistero
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Magistero:
Le 70 Catechesi mariane di Giovanni Paolo II

 
Sondaggio
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 
Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 
Altri articoli correlati

Magistero

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.22 Secondi