PORTALE DI MARIOLOGIA - Nuova pubblicazione dell'autore del sito
 PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO 
Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 
Enciclopedie










 
Inserti Speciali



























 
Nuovi in Biblioteca
  Il messaggio teologico di Guadalupe
  L'angelo mi disse. Autobiografia di Maria
  Il paradosso mariano. Cornelio Fabro rilegge S. Kierkegaard
  Maria e la modernità
  Benedetto XVI. Una donna icona della fede
  Giovanni XXIII. Madre e maestra di vita cristiana
  Icone. Il grande viaggio
  Ben più che Madonna. Rivoluzione incompiuta
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
  La Donna delle decisioni. Maria nei Vangeli e negli Atti
  Maria di Nazaret. L'umile star
  Medjugorje. Scienza e Chiesa
  Ave dolce mamma del cielo. Il rosario per i bambini
  Maria per l'unità di tutti i cristiani
 
Pensieri
Nuova pagina 1


 

 
Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

Maria, la credente al servizio della fraternità


Maria, Donna veramente libera e credente


Avvocata delle donne, secondo Auguste Nicolas


L’immagine della Madre di Dio detta ‘Gioia degli Afflitti’


Maria, memoria eucaristica della Chiesa


Come Maria, davanti all'imprevisto e all'effimero


L'immagine mistagogica di Maria nella spiritualità orientale


Maria Maestra di nuovi valori


Il culto al Cuore Immacolato di Maria: riflessioni teologiche


Messaggio di Fatima: attualità e incidenze


Maria e la sensibilità contemporanea


Il Rosario: una preghiera per più occasioni


«Il mio Cuore Immacolato trionferà»: alcune riflessioni


Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria


Maria: un cammino di amore per la speranza del mondo


 
Immagini
 
Sondaggio
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 563
 
Contatore visite

Dal 1999
free counter

 
F.A.Q.

 
Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 155
Iscritti: 0
Totale: 155
 
Orario

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 
Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 
La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
 
Nuova pubblicazione dell'autore del sito
Mariofanie

"Perchè appare la Madonna?" Un libro che, completato dalla illuminante prefazione di Salvatore Maria Perrella, tratta Quantità, Natura, Valutazione, Valore e Significato delle apparizioni mariane.




Antonino Grasso
Perchè appare la Madonna?
Per capire le apparizioni mariane

Editrice Ancilla, Conegliano (TV) 2012

Dalla PREFAZIONE di Salvatore Maria Perrella
Preside della Facoltà Teologica "Marianum" di Roma
Autore di molte pubblicazioni sulla Vergine e massimo esperto di Mariofanie

Di solito quando si parla di apparizioni mariane si sottovaluta il fatto che questi autentici doni celesti di presenza, di mediazione e di sollecitudine materna della Vergine Maria hanno una valenza non solo teologica, spirituale, teologale, ecclesiale ed escatologica, ma anche antropologico-sociale, in quanto se accolte con intelligenza e con sapienza inducono soprattutto i credenti ad essere evangelicamente “lievito nella massa” (cf. Mt 13,33; Lc 13,20-21) per trasformare secondo il cuore di Cristo l’umanità dei nostri giorni assai secolarizzata, sovente lontana o indifferente a Dio e ai suoi valori, di cui, comunque, avverte, seppur con stridenti contraddizioni, l’estremo bisogno. Il “disincanto” che ne è scaturito se non viene rievangelizzato dalla Parola e dal Cuore di Dio porta inevitabilmente con sé una visione atea e aspra della vita, frustrando altresì il necessario bisogno di una speranza affidabile, come in più occasioni hanno richiamato sia papa Wojty³a sia papa Ratzinger. Le apparizioni e i messaggi della Donna dell’Evangelium vitae, se sapientemente accolti, sanno suscitare nei riottosi una positiva e feconda nostalgia di Dio nella persistente crisi dell’uomo contemporaneo.

Come ben documenta il presente volume di Antonino Grasso edito dalla Editrice Ancilla di Conegliano (TV), dal titolo Perché appare la Madonna? Per capire le apparizioni mariane, sin dagli inizi del cristianesimo, qua e là, in Oriente ed Occidente, ieri e oggi, si susseguono notizie di apparizioni (mariofanie) o di lacrimazioni della Madre celeste, che la Chiesa nel suo ponderato magistero prudentemente e saggiamente vaglia, discerne, autentica e ufficializza come vere o non vere manifestazioni della sua presenza, dei suoi incontri o visite a persone a ciò deputate dal disegno di Dio. Esse sono vere straordinarie epifanie di presenza della Theotokos che, specialmente negli ultimi due secoli, attirano l’attenzione di numerosi fedeli, curiosi, scettici, studiosi e operatori di comunicazione sociale.

Dinanzi a questi insoliti fenomeni “oltre natura”, che declinano l’irruzione del Trascendente nel quotidiano della nostra storia, è comunque doveroso porsi delle domande: sono sufficienti le notizie date dai mass media sulle apparizioni, sui messaggi celesti, sui presunti avvenimenti prodigiosi, sull’accorrere di folle innumerevoli, etc., per arrivare ad affermare l’autenticità di essi?; è veramente il Cielo che si mostra, parla e prega, oppure esistono altre spiegazioni?; dinanzi a tali asseriti fenomeni come si deve comportare il credente?; come distinguere la vera apparizione soprannaturale dalle suggestioni, individuali o addirittura collettive, siano esse pure in buona fede, e dalle mistificazioni o dalle sempre possibili allucinazioni? Sono queste domande legittime e doverose, che nella lunga storia della Chiesa hanno impegnato e ancora impegnano pastori e studiosi. Una cosa è, comunque, certa: negare o asserire aprioristicamente tali fenomeni è assolutamente scorretto e incongruo; i frutti spirituali insieme al discernimento ecclesiale, sono il miglior giudice della loro autenticità. Infatti, quando l’autorità ecclesiastica, sia episcopale (il Vescovo diocesano o la Conferenza Episcopale della regione/nazione) o pontificia (mediante la Congregazione per la Dottrina della Fede), seguendo le indicazioni date dall’Opus servorum Dei beatificatione del card. Prospero Lambertini, da Pio X (1904-1914) nell’enciclica Pascendi dominici gregis del 1907, ma soprattutto dalle Normae S. Congregationis pro Doctrina Fidei de modo procedendi in iudicandis praesumptis apparitionibus ac revelationibus, del 25 febbraio 1978, approva o non autentica un’apparizione o una mariofania, lascia comunque il cristiano libero di credervi o meno: può raccomandargli di credere, ma non lo obbliga. Il cristiano è invitato a giudicare i fatti secondo la sua discrezione, prudenza e senso ecclesiale.

La ragione ultima delle autentiche apparizioni della Vergine è quella di rassicurare gli uomini e le donne della provvidente prossimità del Dio della Rivelazione, che ci ha svelato e narrato Dio Trinità come Padre della misericordia, Figlio incarnato e redentore, Spirito Santo e santificatore che “si dà da fare” perché ciascuno di noi, singolarmente accolto dall’Amore che non tradisce e non si esaurisce nonostante il peccato e l’infedeltà, sappia essere sempre più e meglio nella Chiesa dei discepoli, segno credibile della redditività escatologica dell’Evagelium vitae. Le apparizioni appartengono alla categoria delle grazie donate gratuitamente “dal Cielo” e talvolta prescindono dallo stato di grazia di chi le riceve. Dio si inserisce nella storia del mondo con il contributo materno di Maria ed i positivi effetti sono evidenti: le apparizioni mariane non sono dirette alla gloria della Vergine, ma sono finalizzate ad irrobustire la fede nel Dio di Gesù Cristo, promuovono la devozione eucaristica, guidano alla conversione e al rafforzamento della vita cristiana-ecclesiale ed in questo modo loro proprio influiscono sulla storia del mondo.

Spero che il presente volume di Antonino Grasso, contribuisca a far conoscere meglio sia la concreta possibilità di questi segni profetici di presenza della Madre di Dio considerandoli come reale irruzione di tenerezza materna nella nostra travagliata esistenza con lo scopo di aiutarci a rileggere e vivere il Vangelo (Paul Claudel).

Inserito Sabato 27 Ottobre 2012, alle ore 10:23:42 da latheotokos
 
Links Correlati
· Cerca ancora Mariofanie
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Mariofanie:
Medjugorje: Comunicazione del Nunzio Apostolico USA Mons. Carlo Maria Viganò

 
Sondaggio
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 
Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 
Altri articoli correlati

Mariofanie

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.22 Secondi