PORTALE DI MARIOLOGIA
PORTALE DI MARIOLOGIA  
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO   
Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Mp3 Player
· Raccolta video
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
Enciclopedie










Inserti Speciali





























Nuovi in Biblioteca
  Stabat Mater. La maternità alla prova del dolore
  Le Madonne di Leonardo
  A Cruna. Antologia di rosari siciliani
  E' stata Lei! La Madonna e le conversioni.
  La coraggiosa rivoluzione del Magnificat
  Dove sei tu, per sempre. Via Matris.
  Beata Vergine del Monte Carmelo
  Maria che scioglie i nodi
  Vita di Maria
  Maria
  Secundum Cor Mariae. Esercizi spirituali ai sacerdoti
  50 grani di cielo. Riscoprire il Rosario
  Il Vangelo di Maria
  Il santo viaggio con Maria
  Con gli occhi di Maria
Pensieri
Nuova pagina 1


 

Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

Maria «Mater unitatis». Magistero e teologia


Il Dogma dell’Immacolata Concezione e il suo significato attuale


Maria e l'Antico Testamento in Giustino e Ireneo


Rinnovato l'inserto speciale ''La Vergine in 3D''


A Colei che ci ascolta


Come Maria, i credenti stanno presso la croce


In Maria ogni santità risplende


Contesto, testo e insegnamento della ''Marialis cultus'' di Paolo VI


Ti canto Maria


La donna rivelatrice di Maria nella comunità ecclesiale e nel mondo


Nostra Signora della bellezza


Il volto di Gesù  nel volto di Maria attraverso la cultura del visivo


PORTUGUÊS - Maria, uma vida junto de Jesus


ESPAÑOL - Bellas pàginas de los Padres de la Iglesia y la Virgen Maria


FRANÇAIS - La Vierge Marie: un modèle d'humilité


Immagini
Sondaggio
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 379
Contatore visite

Dal 1999
free counter

F.A.Q.

Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 255
Iscritti: 0
Totale: 255
Orario

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
Maria stella della nuova evangelizzazione

(6016 parole inserite)
(997 letture)   Pagina Stampabile




Presentazione

Entrando, con l’Avvento, nel pieno del nuovo anno pastorale, desideriamo che la novena all’Immacolata di questo anno: LA MISSIONE.
Il Papa , secondo la tradizione, chiama Maria Regina delle missioni e Stella dell’evangelizzazione. È a lei che affidiamo ogni anno le nostre vite e la nostra missione. Sia lei che ci guidi nell’apostolato e tracci per noi le vie luminose di Cristo.


La novena propone alcuni testi degli Atti degli Apostoli. È strutturata secondo lo schema:

 Dossologia per la Vergine
 canto
 lettura
 breve riflessione
 lode a Maria
 antifone
 canto del Tota Pulchra
 preghiera
 canto conclusivo

(Le dossologie, le lodi a Maria, le antifone a cori alterni e la preghiera conclusiva sono tratte da Testi mariani del primo millennio, 4°volume, Ed Città Nuova)


1° giorno - CON MARIA, LA MADRE DI GESÙ


Dossologia per la Vergine
Tu, o Madre della Luce, venerata Madre di Dio, hai portato il Verbo incontenibile, con lodi e benedizioni ti esaltiamo

Canto: Maria vogliamo amarti

Dagli Atti degli Apostoli (At 1, 12-14)
12 Allora ritornarono a Gerusalemme dal monte detto degli Ulivi, che è vicino a Gerusalemme quanto il cammino permesso in un sabato. 13 Entrati in città salirono al piano superiore dove abitavano. C'erano Pietro e Giovanni, Giacomo e Andrea, Filippo e Tommaso, Bartolomeo e Matteo, Giacomo di Alfeo e Simone lo Zelòta e Giuda di Giacomo. 14 Tutti questi erano assidui e concordi nella preghiera, insieme con alcune donne e con Maria, la madre di Gesù e con i fratelli di lui.

Breve riflessione e pausa di silenzio

P - Beata sei tu, o Donna, perché colui che ti è Signore e Figlio ha consegnato e affidato a te quel discepolo che è plasmato a immagine della sua grandezza. Colui che è stato figlio del tuo seno ti ha dato e affidato quel discepolo che ha riposato sul suo petto. Tu, quando era bambino, lo accarezzavi tenendolo abbracciato al tuo petto; anche lui ha stretto al suo seno il discepolo. Ciò che tu gli avevi dato scambievolmente, egli te lo ha restituito quando fu crocifisso. Dopo la sua ascensione al cielo tu sembravi desiderare la sua voce: perciò ti ha affidato al discepolo che, divenuto quasi la sua cetra, ti consolava. Egli è il figlio che molto amò il Signore e che si rivestì di lui ricopiando in se stesso la sua immagine; che lo imitò. La creatura rivestì il suo Creatore e divenne simile a lui. Benedetta sei tu.

a cori alterni Ave o Maria, Vergine Immacolata
Ave a te che sei Madre di Dio e sua ancella
Ave a te che hai generato il Dio Verbo
Ave o Vergine che sei stata innalzata nel cielo e sulla terra
Ave o sorgente d’acqua che dai da bere agli assetati
Ave a te che hai illuminato il mondo

Canto: Tota pulchra

P - Cristo, luce del mondo, fa’ splendere su di noi la tua luce, affinché possiamo camminare nelle tue vie, per l’intercessione e l’aiuto di tua Madre, faro della Chiesa e astro dell’universo. Con lei noi camminiamo costanti nella fede, fiduciosi nella speranza e forti nella carità e, pervenuti vicino a te, ti loderemo eternamente con la Vergine. Tu sei Dio e vivi e regni con Dio Padre nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli
T - Amen

Canto: Salve Regina


2° giorno - QUELLO CHE HO TE LO DO


Dossologia per la Vergine
O tu che indossi abiti di cielo, candelabro d’oro che porta la luce vera, la Luce del mondo alla quale non ci si può avvicinare, con lodi e benedizioni ti esaltiamo

Canto: Canto a te Maria

Dagli Atti degli Apostoli (At 3, 1- 10)
At 3:1 Un giorno Pietro e Giovanni salivano al tempio per la preghiera verso le tre del pomeriggio. 2 Qui di solito veniva portato un uomo, storpio fin dalla nascita e lo ponevano ogni giorno presso la porta del tempio detta «Bella» a chiedere l'elemosina a coloro che entravano nel tempio. 3 Questi, vedendo Pietro e Giovanni che stavano per entrare nel tempio, domandò loro l'elemosina. 4 Allora Pietro fissò lo sguardo su di lui insieme a Giovanni e disse: «Guarda verso di noi». 5 Ed egli si volse verso di loro, aspettandosi di ricevere qualche cosa. 6 Ma Pietro gli disse: «Non possiedo né argento né oro, ma quello che ho te lo do: nel nome di Gesù Cristo, il Nazareno, cammina!». 7 E, presolo per la mano destra, lo sollevò. Di colpo i suoi piedi e le caviglie si rinvigorirono 8 e balzato in piedi camminava; ed entrò con loro nel tempio camminando, saltando e lodando Dio. 9 Tutto il popolo lo vide camminare e lodare Dio 10 e riconoscevano che era quello che sedeva a chiedere l'elemosina alla porta Bella del tempio ed erano meravigliati e stupiti per quello che gli era accaduto.

Breve riflessione e pausa di silenzio

P - O beata Madre di Dio, umile vergine che hai accolto l’Altissimo, dimora della divinità, tempio del Creatore, tabernacolo del Verbo, tu sei la gloria e il vanto di tutti i fedeli. Dall’inizio dei tempi, tu sei stata prefigurata dai profeti, tutte le generazioni della terra ti hanno proclamata benedetta e magnificano colui che è nato dal tuo seno. Nelle tue mani noi deponiamo le nostre preghiere e le nostre intenzioni: deponile ai piedi del tuo Figlio Gesù. Benedetta sei tu.

a cori alterni Ave o Maria, sorgente santa, scaturita dal Paradiso
Ave a colei che ha piantato l’albero della vita
Ave a colei che ha illuminato tutto il mondo, poiché ha concepito la luce inattingibile
Ave ala paradiso profumato, dal quale è pervenuta la vita per tutti
Ave alla Vergine, gloria degli angeli
Ave alla al tabernacolo dell’Onnipotente

Canto: Tota pulchra

P - Cristo, luce del mondo, fa’ splendere su di noi la tua luce, affinché possiamo camminare nelle tue vie, per l’intercessione e l’aiuto di tua Madre, faro della Chiesa e astro dell’universo. Con lei noi camminiamo costanti nella fede, fiduciosi nella speranza e forti nella carità e, pervenuti vicino a te, ti loderemo eternamente con la Vergine. Tu sei Dio e vivi e regni con Dio Padre nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli
T - Amen

Canto: Salve Regina


3° giorno - NOI NON POSSIAMO TACERE

Dossologia per la Vergine
Vergine Immacolata, creatura pura, luce inestinguibile, santuario indistruttibile, bastone della fede che non vacilla, appoggio dei santi, con lodi e benedizioni ti esaltiamo

Canto: Salve dolce Vergine

Dagli Atti degli Apostoli (At 4, 1-22)
1 Stavano ancora parlando al popolo, quando sopraggiunsero i sacerdoti, il capitano del tempio e i sadducei, 2 irritati per il fatto che essi insegnavano al popolo e annunziavano in Gesù la risurrezione dai morti. 3 Li arrestarono e li portarono in prigione fino al giorno dopo, dato che era ormai sera. 4 Molti però di quelli che avevano ascoltato il discorso credettero e il numero degli uomini raggiunse circa i cinquemila. 5 Il giorno dopo si radunarono in Gerusalemme i capi, gli anziani e gli scribi, 6 il sommo sacerdote Anna, Caifa, Giovanni, Alessandro e quanti appartenevano a famiglie di sommi sacerdoti. 7 Fattili comparire davanti a loro, li interrogavano: «Con quale potere o in nome di chi avete fatto questo?». 8 Allora Pietro, pieno di Spirito Santo, disse loro: «Capi del popolo e anziani, 9 visto che oggi veniamo interrogati sul beneficio recato ad un uomo infermo e in qual modo egli abbia ottenuto la salute, 10 la cosa sia nota a tutti voi e a tutto il popolo d'Israele: nel nome di Gesù Cristo il Nazareno, che voi avete crocifisso e che Dio ha risuscitato dai morti, costui vi sta innanzi sano e salvo. 11 Questo Gesù è la pietra che, scartata da voi, costruttori, è diventata testata d'angolo. 12 In nessun altro c'è salvezza; non vi è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati». 13 Vedendo la franchezza di Pietro e di Giovanni e considerando che erano senza istruzione e popolani, rimanevano stupefatti riconoscendoli per coloro che erano stati con Gesù; 14 quando poi videro in piedi vicino a loro l'uomo che era stato guarito, non sapevano che cosa rispondere. 15 Li fecero uscire dal sinedrio e si misero a consultarsi fra loro dicendo: 16 «Che dobbiamo fare a questi uomini? Un miracolo evidente è avvenuto per opera loro; esso è diventato talmente noto a tutti gli abitanti di Gerusalemme che non possiamo negarlo. 17 Ma perché la cosa non si divulghi di più tra il popolo, diffidiamoli dal parlare più ad alcuno in nome di lui». 18 E, richiamatili, ordinarono loro di non parlare assolutamente né di insegnare nel nome di Gesù. 19 Ma Pietro e Giovanni replicarono: «Se sia giusto innanzi a Dio obbedire a voi più che a lui, giudicatelo voi stessi; 20 noi non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato». 21 Quelli allora, dopo averli ulteriormente minacciati, non trovando motivi per punirli, li rilasciarono a causa del popolo, perché tutti glorificavano Dio per l'accaduto. 22 L'uomo infatti sul quale era avvenuto il miracolo della guarigione aveva più di quarant'anni.

Breve riflessione e pausa di silenzio

P - Quale lingua potrà esaurire le tue lodi, o Vergine pura, tutta colma di bellezza, Madre di Cristo, nostro Salvatore? Egli per mezzo della sua manifestazione salvifica ha cacciato lontano da noi le tenebre del peccato e lo smarrimento della perdizione. Per questo noi ti confessiamo fonte della vita, gettito della salvezza, campo benedetto, scala innalzata fino al cielo e, contemplando ciò, noi esclamiamo: sei benedetta, o nave di carne nella quale discese il Signore degli angeli! Sei benedetta, o mistico roveto da cui apparve l’arca celeste. Benedetta sei tu.

a cori alterni Ave a te, o Maria, regina vera
Ave alla Vergine, Madre del Salvatore, ave alla sposa celeste
Ave a colei che ha generato per noi la luce vera, il monte intellettuale, la cupola pura
Ave a colei che è diventata messaggera degli erranti
Ave a colei che ci ha donato il pane della vita e il calice della salvezza
Ave a te, o stella rilucente, poiché il Cristo nostro Signore ha preso carne da te

Canto: Tota pulchra

P - Cristo, luce del mondo, fa’ splendere su di noi la tua luce, affinché possiamo camminare nelle tue vie, per l’intercessione e l’aiuto di tua Madre, faro della Chiesa e astro dell’universo. Con lei noi camminiamo costanti nella fede, fiduciosi nella speranza e forti nella carità e, pervenuti vicino a te, ti loderemo eternamente con la Vergine. Tu sei Dio e vivi e regni con Dio Padre nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli

T - Amen

Canto: Salve Regina


4° giorno - IO CONTEMPLO I CIELI APERTI


Dossologia per la Vergine
Tu sei beata, o Vergine Maria, nuovo cielo che è sulla terra. Da te è apparso per noi il sole di giustizia, Gesù Cristo, nostro Signore. Con lodi e benedizioni ti esaltiamo

Canto: Salve regina

Dagli Atti degli Apostoli (At 7, 51-60; 8, 1-4)
51 O gente testarda e pagana nel cuore e nelle orecchie, voi sempre opponete resistenza allo Spirito Santo; come i vostri padri, così anche voi. 52 Quale dei profeti i vostri padri non hanno perseguitato? Essi uccisero quelli che preannunciavano la venuta del Giusto, del quale voi ora siete divenuti traditori e uccisori; 53 voi che avete ricevuto la legge per mano degli angeli e non l'avete osservata».
54 All'udire queste cose, fremevano in cuor loro e digrignavano i denti contro di lui.
55 Ma Stefano, pieno di Spirito Santo, fissando gli occhi al cielo, vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla sua destra 56 e disse: «Ecco, io contemplo i cieli aperti e il Figlio dell'uomo che sta alla destra di Dio». 57 Proruppero allora in grida altissime turandosi gli orecchi; poi si scagliarono tutti insieme contro di lui, 58 lo trascinarono fuori della città e si misero a lapidarlo. E i testimoni deposero il loro mantello ai piedi di un giovane, chiamato Saulo. 59 E così lapidavano Stefano mentre pregava e diceva: «Signore Gesù, accogli il mio spirito». 60 Poi piegò le ginocchia e gridò forte: «Signore, non imputar loro questo peccato». Detto questo, morì.
1 Saulo era fra coloro che approvarono la sua uccisione. In quel giorno scoppiò una violenta persecuzione contro la Chiesa di Gerusalemme e tutti, ad eccezione degli apostoli, furono dispersi nelle regioni della Giudea e della Samaria. 2 Persone pie seppellirono Stefano e fecero un grande lutto per lui. 3 Saulo intanto infuriava contro la Chiesa ed entrando nelle case prendeva uomini e donne e li faceva mettere in prigione.
4 Quelli però che erano stati dispersi andavano per il paese e diffondevano la parola di Dio.

Breve riflessione e pausa di silenzio

P - O Madre di Dio, Vergine, la tua memoria è una benedizione: tu esaudisci le preghiere dei vicini e dei lontani, largisci la salute ai malati; per te gli afflitti riprovano coraggio e tu liberi colui che il cattivo tormenta. Tu sei la gloria di tutto il creato, o Madre di Dio, perché è piaciuto al Verbo di Dio di prendere carne da te. Santissima Vergine, con canti di lode noi ti magnifichiamo. Benedetta sei tu.

a cori alterni Ave o Maria, Vergine santa
Ave alla Madre di Dio, che è luce vera
Ave alla Vergine che si è levata tra cielo e terra
Ave al Tempio dello Spirito Santo
Ave a colei che ha irraggiato l’universo
Ave al Paradiso spirituale e santo

Canto: Tota pulchra

P - Cristo, luce del mondo, fa’ splendere su di noi la tua luce, affinché possiamo camminare nelle tue vie, per l’intercessione e l’aiuto di tua Madre, faro della Chiesa e astro dell’universo. Con lei noi camminiamo costanti nella fede, fiduciosi nella speranza e forti nella carità e, pervenuti vicino a te, ti loderemo eternamente con la Vergine. Tu sei Dio e vivi e regni con Dio Padre nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli
T - Amen

Canto: Salve Regina


5° giorno - NOI SIAMO TESTIMONI


Dossologia per la Vergine
Tu maria sei salvezza di Isaia, salute di Geremia, scienza di Ezechiele, grazia di Daniele, potenza di Elia. A te, Madre di Gesù Cristo, resero testimonianza tutti i profeti. Con lodi e benedizioni ti esaltiamo

Canto: Madre per noi

Dagli Atti degli Apostoli (At 10, 34-43)
34 Pietro prese la parola e disse: «In verità sto rendendomi conto che Dio non fa preferenze di persone, 35 ma chi lo teme e pratica la giustizia, a qualunque popolo appartenga, è a lui accetto. 36 Questa è la parola che egli ha inviato ai figli d'Israele, recando la buona novella della pace, per mezzo di Gesù Cristo, che è il Signore di tutti. 37 Voi conoscete ciò che è accaduto in tutta la Giudea, incominciando dalla Galilea, dopo il battesimo predicato da Giovanni; 38 cioè come Dio consacrò in Spirito Santo e potenza Gesù di Nazaret, il quale passò beneficando e risanando tutti coloro che stavano sotto il potere del diavolo, perché Dio era con lui. 39 E noi siamo testimoni di tutte le cose da lui compiute nella regione dei Giudei e in Gerusalemme. Essi lo uccisero appendendolo a una croce, 40 ma Dio lo ha risuscitato al terzo giorno e volle che apparisse, 41 non a tutto il popolo, ma a testimoni prescelti da Dio, a noi, che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti. 42 E ci ha ordinato di annunziare al popolo e di attestare che egli è il giudice dei vivi e dei morti costituito da Dio. 43 Tutti i profeti gli rendono questa testimonianza: chiunque crede in lui ottiene la remissione dei peccati per mezzo del suo nome».

Breve riflessione e pausa di silenzio

P - O pura e degna di lode, di bellezza piena, Madre della luce, noi riconosciamo solo te Vergine e Madre di Dio, e te magnifichiamo. O pura e immacolata nel corpo, la tua anima ha rinchiuso la santità e il tuo seno è miracolosamente diventato assai vasto per il Dio che niente limita. O Madre di Dio tutti i popoli della terra ti proclamano beata perché nel tuo seno ha preso dimora colui che abita l’alto dei cieli, nei secoli dei secoli. Benedetta sei tu.

a cori alterni Ave, Maria, tesoro spirituale e sigillato, che della sua preziosità riempie il mondo
Ave al campo puro che Dio benedisse e nel quale fu trovato il frumento santo
Ave a Colei che è diventata cielo sulla terra, poiché ricevette in sé il Creatore
Ave alla lucerna che portò la luce vera, il Cristo, nostro Dio
Ave all’altare spirituale e santo che su di sé portò il Verbo di Dio
Ave a colei che è bela e adornata più di tutte le donne della terra

Canto: Tota pulchra

P - Cristo, luce del mondo, fa’ splendere su di noi la tua luce, affinché possiamo camminare nelle tue vie, per l’intercessione e l’aiuto di tua Madre, faro della Chiesa e astro dell’universo. Con lei noi camminiamo costanti nella fede, fiduciosi nella speranza e forti nella carità e, pervenuti vicino a te, ti loderemo eternamente con la Vergine. Tu sei Dio e vivi e regni con Dio Padre nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli
T - Amen

Canto: Salve Regina


6° giorno - TI HO POSTO COME LUCE PER LE GENTI


Dossologia per la Vergine
Tu sei il candelabro d’oro puro, o Vergine, che sostieni la lampada accesa in ogni tempo, cioè la Luce del mondo, l’Inavvicinabile, che procede dalla luce inavvicinabile, Dio vero da Dio vero. Egli con la sua apparizione illuminò noi che sedevamo nelle tenebre e nell’ombra della morte. Con lodi e benedizioni ti esaltiamo

Canto: Gioisci figlia di Sion

Dagli Atti degli Apostoli (At 13, 44-52)
44 Il sabato seguente quasi tutta la città si radunò per ascoltare la parola di Dio. 45 Quando videro quella moltitudine, i Giudei furono pieni di gelosia e contraddicevano le affermazioni di Paolo, bestemmiando. 46 Allora Paolo e Barnaba con franchezza dichiararono: «Era necessario che fosse annunziata a voi per primi la parola di Dio, ma poiché la respingete e non vi giudicate degni della vita eterna, ecco noi ci rivolgiamo ai pagani. 47 Così infatti ci ha ordinato il Signore:
Io ti ho posto come luce per le genti,
perché tu porti la salvezza sino all'estremità della terra».
48 Nell'udir ciò, i pagani si rallegravano e glorificavano la parola di Dio e abbracciarono la fede tutti quelli che erano destinati alla vita eterna. 49 La parola di Dio si diffondeva per tutta la regione. 50 Ma i Giudei sobillarono le donne pie di alto rango e i notabili della città e suscitarono una persecuzione contro Paolo e Barnaba e li scacciarono dal loro territorio. 51 Allora essi, scossa contro di loro la polvere dei piedi, andarono a Icònio, 52 mentre i discepoli erano pieni di gioia e di Spirito Santo.

Breve riflessione e pausa di silenzio

P - La pace sia con te, umile Vergine Madre di Dio, che hai messo al mondo senza connubio. Tutti i popoli ti magnificano, o Madre della Luce eterna. Tu sei la luce di coloro che sono seduti nelle tenebre, vanto e gloria di tutti i credenti. Come scese il fuoco sul roveto senza consumarlo, così Dio scese e prese dimora in te. Benedetta sei tu.

a cori alterni Ave a te, o Maria, che hai trovato grazia, Madre della purezza
Ave al castello abitato dal Signore
Ave all’incenso puro
Ave alla Vergine saggia
Ave alla fedele protettrice del genere umano
Ave alla nuvola leggera che propiziò per noi la pioggia della comparsa dell’Unigenito di Dio

Canto: Tota pulchra

P - Cristo, luce del mondo, fa’ splendere su di noi la tua luce, affinché possiamo camminare nelle tue vie, per l’intercessione e l’aiuto di tua Madre, faro della Chiesa e astro dell’universo. Con lei noi camminiamo costanti nella fede, fiduciosi nella speranza e forti nella carità e, pervenuti vicino a te, ti loderemo eternamente con la Vergine. Tu sei Dio e vivi e regni con Dio Padre nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli
T - Amen

Canto: Salve Regina


7° giorno - IN LUI VIVIAMO, CI MUOVIAMO ED ESISTIAMO

Dossologia per la Vergine
Tu sei, o Madre di Dio, muro di cinta per la nostra salvezza, fortezza salda e incrollabile, tramuti i dolori dei tuoi servi in gioia. Tu sei davvero la nostra speranza, o Porta della vita spirituale. Con lodi e benedizioni ti esaltiamo

Canto: Madre mia bellissima

Dagli Atti degli Apostoli (At 17, 16-34)
16 Mentre Paolo li attendeva ad Atene, fremeva nel suo spirito al vedere la città piena di idoli. 17 Discuteva frattanto nella sinagoga con i Giudei e i pagani credenti in Dio e ogni giorno sulla piazza principale con quelli che incontrava. 18 Anche certi filosofi epicurei e stoici discutevano con lui e alcuni dicevano: «Che cosa vorrà mai insegnare questo ciarlatano?». E altri: «Sembra essere un annunziatore di divinità straniere»; poiché annunziava Gesù e la risurrezione. 19 Presolo con sé, lo condussero sull'Areòpago e dissero: «Possiamo dunque sapere qual è questa nuova dottrina predicata da te? 20 Cose strane per vero ci metti negli orecchi; desideriamo dunque conoscere di che cosa si tratta». 21 Tutti gli Ateniesi infatti e gli stranieri colà residenti non avevano passatempo più gradito che parlare e sentir parlare. 22 Allora Paolo, alzatosi in mezzo all'Areòpago, disse: «Cittadini ateniesi, vedo che in tutto siete molto timorati degli dèi. 23 Passando infatti e osservando i monumenti del vostro culto, ho trovato anche un'ara con l'iscrizione: Al Dio ignoto. Quello che voi adorate senza conoscere, io ve lo annunzio. 24 Il Dio che ha fatto il mondo e tutto ciò che contiene, che è signore del cielo e della terra, non dimora in templi costruiti dalle mani dell'uomo 25 né dalle mani dell'uomo si lascia servire come se avesse bisogno di qualche cosa, essendo lui che dà a tutti la vita e il respiro e ogni cosa. 26 Egli creò da uno solo tutte le nazioni degli uomini, perché abitassero su tutta la faccia della terra. Per essi ha stabilito l'ordine dei tempi e i confini del loro spazio, 27 perché cercassero Dio, se mai arrivino a trovarlo andando come a tentoni, benché non sia lontano da ciascuno di noi. 28 In lui infatti viviamo, ci muoviamo ed esistiamo, come anche alcuni dei vostri poeti hanno detto: Poiché di lui stirpe noi siamo. 29 Essendo noi dunque stirpe di Dio, non dobbiamo pensare che la divinità sia simile all'oro, all'argento e alla pietra, che porti l'impronta dell'arte e dell'immaginazione umana. 30 Dopo esser passato sopra ai tempi dell'ignoranza, ora Dio ordina a tutti gli uomini di tutti i luoghi di ravvedersi, 31 poiché egli ha stabilito un giorno nel quale dovrà giudicare la terra con giustizia per mezzo di un uomo che egli ha designato, dandone a tutti prova sicura col risuscitarlo dai morti». 32 Quando sentirono parlare di risurrezione di morti, alcuni lo deridevano, altri dissero: «Ti sentiremo su questo un'altra volta». 33 Così Paolo uscì da quella riunione. 34 Ma alcuni aderirono a lui e divennero credenti, fra questi anche Dionigi membro dell'Areòpago, una donna di nome Dàmaris e altri con loro.

Breve riflessione e pausa di silenzio

P - O Madre di Dio, noi credenti vediamo in te la fornace mistica, all’immagine di quella che salvò i tre fanciulli. Tu sei superiore ad ogni esaltazione, perché egli ha rinnovato nel tuo seno puro e ricreato l’universo, lui che tutti devono lodare ed esaltare con gloria, il Dio dei padri nostri. O Madre della luce, tu sei il lievito della vita mescolato alle tre misure di frumento, il Cristo. Tu hai riempito il mondo di meraviglia, o piena di grazia, e benedetta fra le donne, o sorgente viva, piena di ricchi doni. Benedetta sei tu.

a cori alterni Ave al giglio puro il cui odore ha profumato l’universo e la cui bellezza ha sedotto i popoli
Ave al Tabernacolo della Nuova Alleanza
Ave al ceppo della santità dal quale è maturato il grappolo della vita
Ave a colei che ha accolto il Verbo del Signore come rugiada celeste
Ave al tesoro di tutti i beni da cui sono apparse la vita e la gioia del mondo intero
Ave alla pietra preziosa e risplendente fuori di ogni prezzo

Canto: Tota pulchra

P - Cristo, luce del mondo, fa’ splendere su di noi la tua luce, affinché possiamo camminare nelle tue vie, per l’intercessione e l’aiuto di tua Madre, faro della Chiesa e astro dell’universo. Con lei noi camminiamo costanti nella fede, fiduciosi nella speranza e forti nella carità e, pervenuti vicino a te, ti loderemo eternamente con la Vergine. Tu sei Dio e vivi e regni con Dio Padre nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli
T – Amen Canto: Salve Regina


8° giorno - VI È PIÙ GIOIA NEL DARE CHE NEL RICEVERE

Dossologia per la Vergine
Vergine Maria che giubili, tu letizia della nostra triste natura, tu che all’annuncio salvifico hai portato in te Colui che ci ha insegnato come salutarti, presso di lui intercedi sempre per noi. Con lodi e benedizioni ti esaltiamo

Canto: Magnifica il Signore anima mia

Dagli Atti degli Apostoli (At 20, 17-38)
17 Da Milèto mandò a chiamare subito ad Efeso gli anziani della Chiesa. 18 Quando essi giunsero disse loro: «Voi sapete come mi sono comportato con voi fin dal primo giorno in cui arrivai in Asia e per tutto questo tempo: 19 ho servito il Signore con tutta umiltà, tra le lacrime e tra le prove che mi hanno procurato le insidie dei Giudei. 20 Sapete come non mi sono mai sottratto a ciò che poteva essere utile, al fine di predicare a voi e di istruirvi in pubblico e nelle vostre case, 21 scongiurando Giudei e Greci di convertirsi a Dio e di credere nel Signore nostro Gesù. 22 Ed ecco ora, avvinto dallo Spirito, io vado a Gerusalemme senza sapere ciò che là mi accadrà. 23 So soltanto che lo Spirito Santo in ogni città mi attesta che mi attendono catene e tribolazioni. 24 Non ritengo tuttavia la mia vita meritevole di nulla, purché conduca a termine la mia corsa e il servizio che mi fu affidato dal Signore Gesù, di rendere testimonianza al messaggio della grazia di Dio. 25 Ecco, ora so che non vedrete più il mio volto, voi tutti tra i quali sono passato annunziando il regno di Dio. 26 Per questo dichiaro solennemente oggi davanti a voi che io sono senza colpa riguardo a coloro che si perdessero, 27 perché non mi sono sottratto al compito di annunziarvi tutta la volontà di Dio. 28 Vegliate su voi stessi e su tutto il gregge, in mezzo al quale lo Spirito Santo vi ha posti come vescovi a pascere la Chiesa di Dio, che egli si è acquistata con il suo sangue. 29 Io so che dopo la mia partenza entreranno fra voi lupi rapaci, che non risparmieranno il gregge; 30 perfino di mezzo a voi sorgeranno alcuni a insegnare dottrine perverse per attirare discepoli dietro di sé. 31 Per questo vigilate, ricordando che per tre anni, notte e giorno, io non ho cessato di esortare fra le lacrime ciascuno di voi. 32 Ed ora vi affido al Signore e alla parola della sua grazia che ha il potere di edificare e di concedere l'eredità con tutti i santificati. 33 Non ho desiderato né argento, né oro, né la veste di nessuno. 34 Voi sapete che alle necessità mie e di quelli che erano con me hanno provveduto queste mie mani. 35 In tutte le maniere vi ho dimostrato che lavorando così si devono soccorrere i deboli, ricordandoci delle parole del Signore Gesù, che disse: Vi è più gioia nel dare che nel ricevere!». 36 Detto questo, si inginocchiò con tutti loro e pregò. 37 Tutti scoppiarono in un gran pianto e gettandosi al collo di Paolo lo baciavano, 38 addolorati soprattutto perché aveva detto che non avrebbero più rivisto il suo volto. E lo accompagnarono fino alla nave.

Breve riflessione e pausa di silenzio

P - La tua vita riempie di gioia, o Madre pura e santa, Vergine Maria, figlia di Davide. Tutto il creato fu colmo di gioia per il saluto porto dallo Spirito, e tu ti rallegrasti alle sue parole. Il concepimento e la nascita mirabile del tuo Figlio riempirono di gioia le creature; gli esseri spirituali e corporali si sono rallegrati, poiché hanno visto la proclamazione della salvezza e della vita vera. In Cristo la creazione sarà rinnovata e griderà con una sola voce e offrirà la gloria al Signore, venuto per proprio volere a salvarci, nella sua misericordia. Benedetta sei tu.

a cori alterni Ave Maria, la tua bellezza ha superato ogni sublime bellezza nel cielo e sulla terra
Ave alla rosa desiderabile e pura che la Trinità ha fatto regina di tutte le creature
Ave a colei che è ricolma della santità dello Spirito Santo e merita la lode di ogni creatura
Ave alla torre possente e al baluardo potente, sorgente di soccorso e rifugio per tutti gli afflitti
Ave alla città santificata, tabernacolo della divinità che contenne l’acqua della vita
Ave alla torre davidica dalla quale mirabilmente apparve la luce che precede la luce
Canto: Tota pulchra.

P - Cristo, luce del mondo, fa’ splendere su di noi la tua luce, affinché possiamo camminare nelle tue vie, per l’intercessione e l’aiuto di tua Madre, faro della Chiesa e astro dell’universo. Con lei noi camminiamo costanti nella fede, fiduciosi nella speranza e forti nella carità e, pervenuti vicino a te, ti loderemo eternamente con la Vergine. Tu sei Dio e vivi e regni con Dio Padre nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli
T – Amen
Canto: Salve Regina


9° giorno - SU, ALZATI E RIMETTITI IN PIEDI

Dossologia per la Vergine
Luogo del Verbo incircoscritto, terra da ogni parte sigillata, in cui dimorò la Luce, aurora del Sole di giustizia, fin dal principio sei stata eletta per diventare il tempio santo della Luce inenarrabile che è generata dal Padre. Con lodi e benedizioni ti esaltiamo

Canto: Madre della speranza (137)

Dagli Atti degli Apostoli (At 26, 1-23)
At 26:1 Agrippa disse a Paolo: «Ti è concesso di parlare a tua difesa». Allora Paolo, stesa la mano, si difese così: 2 «Mi considero fortunato, o re Agrippa, di potermi discolpare da tutte le accuse di cui sono incriminato dai Giudei, oggi qui davanti a te, 3 che conosci a perfezione tutte le usanze e questioni riguardanti i Giudei. Perciò ti prego di ascoltarmi con pazienza. 4 La mia vita fin dalla mia giovinezza, vissuta tra il mio popolo e a Gerusalemme, la conoscono tutti i Giudei; 5 essi sanno pure da tempo, se vogliono renderne testimonianza, che, come fariseo, sono vissuto nella setta più rigida della nostra religione. 6 Ed ora mi trovo sotto processo a causa della speranza nella promessa fatta da Dio ai nostri padri, 7 e che le nostre dodici tribù sperano di vedere compiuta, servendo Dio notte e giorno con perseveranza. Di questa speranza, o re, sono ora incolpato dai Giudei! 8 Perché è considerato inconcepibile fra di voi che Dio risusciti i morti? 9 Anch'io credevo un tempo mio dovere di lavorare attivamente contro il nome di Gesù il Nazareno, 10 come in realtà feci a Gerusalemme; molti dei fedeli li rinchiusi in prigione con l'autorizzazione avuta dai sommi sacerdoti e, quando venivano condannati a morte, anch'io ho votato contro di loro. 11 In tutte le sinagoghe cercavo di costringerli con le torture a bestemmiare e, infuriando all'eccesso contro di loro, davo loro la caccia fin nelle città straniere. 12 In tali circostanze, mentre stavo andando a Damasco con autorizzazione e pieni poteri da parte dei sommi sacerdoti, verso mezzogiorno 13 vidi sulla strada, o re, una luce dal cielo, più splendente del sole, che avvolse me e i miei compagni di viaggio. 14 Tutti cademmo a terra e io udii dal cielo una voce che mi diceva in ebraico: Saulo, Saulo, perché mi perseguiti? Duro è per te ricalcitrare contro il pungolo. 15 E io dissi: Chi sei, o Signore? E il Signore rispose: Io sono Gesù, che tu perseguiti. 16 Su, alzati e rimettiti in piedi; ti sono apparso infatti per costituirti ministro e testimone di quelle cose che hai visto e di quelle per cui ti apparirò ancora. 17 Per questo ti libererò dal popolo e dai pagani, ai quali ti mando 18 ad aprir loro gli occhi, perché passino dalle tenebre alla luce e dal potere di satana a Dio e ottengano la remissione dei peccati e l'eredità in mezzo a coloro che sono stati santificati per la fede in me. 19 Pertanto, o re Agrippa, io non ho disobbedito alla visione celeste; 20 ma prima a quelli di Damasco, poi a quelli di Gerusalemme e in tutta la regione della Giudea e infine ai pagani, predicavo di convertirsi e di rivolgersi a Dio, comportandosi in maniera degna della conversione. 21 Per queste cose i Giudei mi assalirono nel tempio e tentarono di uccidermi. 22 Ma l'aiuto di Dio mi ha assistito fino a questo giorno, e posso ancora rendere testimonianza agli umili e ai grandi. Null'altro io affermo se non quello che i profeti e Mosè dichiararono che doveva accadere, 23 che cioè il Cristo sarebbe morto, e che, primo tra i risorti da morte, avrebbe annunziato la luce al popolo e ai pagani».

Breve riflessione e pausa di silenzio

P - Salve, santa Vergine Maria, per te i nostri peccati sono perdonati e per te noi abbiamo ricevuto il Verbo della vita. Salve: per te noi siamo stati rialzati dalla nostra caduta e siamo ritornati dal nostro errore; per te le nostre tenebre si sono illuminate e abbiamo ritrovato la forza. Cittadella della Chiesa e gloria dell’universo, intercedi presso tuo Figlio che dall’alto della croce offrì la sua vita per riscattarci; fa’ che accetti l’offerta delle nostre preghiere nella memoria della tua concezione immacolata, ci perdoni i nostri peccati e sparga la sua grazia su di noi; e noi magnificheremo la gloria della Trinità, che ti santificò fin dal primo istante della tua vita, ora e per sempre. Benedetta sei tu.

a cori alterni Ave Maria, stella mattutina che hai dato la luce e la vita
Ave alla pura Madre di Dio, sposa dello Spirito Santo
Ave alla fonte di benedizione, nave carica di santi tesori
Ave al lievito di vita che nasconde il grano divino
Ave all’incensiere benedetto, Madre del carbone ardente

Ave al tabernacolo dell’umanità del Verbo, della luce che né cielo né terra potevano contenere

Canto: Tota pulchra

P - Cristo, luce del mondo, fa’ splendere su di noi la tua luce, affinché possiamo camminare nelle tue vie, per l’intercessione e l’aiuto di tua Madre, faro della Chiesa e astro dell’universo. Con lei noi camminiamo costanti nella fede, fiduciosi nella speranza e forti nella carità e, pervenuti vicino a te, ti loderemo eternamente con la Vergine. Tu sei Dio e vivi e regni con Dio Padre nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli
T - Amen

Canto: Salve Regina

  

[ Torna su Novene | Indice Sezioni ]
IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.44 Secondi