PORTALE DI MARIOLOGIA - Enciclopedia
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
  La Donna delle decisioni. Maria nei Vangeli e negli Atti
  Maria di Nazaret. L'umile star
  Medjugorje. Scienza e Chiesa
  Ave dolce mamma del cielo. Il rosario per i bambini
  Maria per l'unità di tutti i cristiani
  Le parole di Maria a Medjugorje
  Maria come amica
  Maria. La Madre del Cristo
  Nella chiesa di Maria. Saggio di Ecclesiologia e Mariologia
  Tutta bella. Contemplare il volto di Maria attraverso l'arte
  Con Maria. Un itinerario biblico
  Vergine della gioia e della tenerezza
  Donna è gentil nel ciel… Maria in Dante
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

L'immagine mistagogica di Maria nella spiritualità orientale


Maria Maestra di nuovi valori


Il culto al Cuore Immacolato di Maria: riflessioni teologiche


Messaggio di Fatima: attualità e incidenze


Maria e la sensibilità contemporanea


Il Rosario: una preghiera per più occasioni


«Il mio Cuore Immacolato trionferà»: alcune riflessioni


Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria


Maria: un cammino di amore per la speranza del mondo


Pregare con Maria nella vita


 La maternità divina di Maria, fonte di ispirazione per un'etica del dono


La “Concezione di Maria" nelle fonti liturgiche delle Chiese Orientali


Il Santo Rosario alla Beata Vergine Maria


Significato di Maria per il nostro tempo


Maria, la Madre della gioia


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 546
 Contatore visite 

Dal 1999
free counter

 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 173
Iscritti: 0
Totale: 173
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]

SCHÖNSTATT



1. Il Movimento e la sua spiritualità mariana
Il Movimento di Schoenstatt è tra i più antichi dei grandi movimenti e delle nuove comunità religiose della Chiesa Cattolica. È stato fondato da P. Giuseppe Kentenich (1885 - 1968). Il suo nome deriva dal luogo dove è sorto: Schoenstatt, un rione del paese di Vallendar, nei pressi di Coblenza. La fondazione è avvenuta il 18 ottobre 1914, nel "Santuario Originale", una semplice cappella consacrata alla Madonna. Schoenstatt interpreta questa fondazione, come un'Alleanza d'Amore secondo il modello biblico dell'Alleanza di Dio con gli uomini. La Santissima Vergine, la Donna che sta accanto a Dio e agli uomini, svolge un ruolo centrale in quest'Alleanza d'Amore. Si chiede alla Madonna, per mezzo di questa Alleanza in cui è molto importante la responsabilità dei contraenti, che operi specialmente in Schoenstatt come madre ed educatrice dei cristiani, e li conduca verso un amore per Dio e per gli uomini, che sia profondo e vitale e capace di proiettarsi nella vita quotidiana. L'Alleanza d'Amore con la Santissima Vergine ed il conseguente vincolo con il "Santuario Originale", sono diventati il nucleo fondante, in quanto centro della spiritualità, il nucleo e il fondamento spirituale del Movimento apostolico internazionale di Schoenstatt.

2. Diffusione del Movimento e fedeltà al Concilio Vaticano II
Schoenstatt è ora il centro internazionale e spirituale del Movimento ed è presente in più di 110 paesi. Sono sorti in tutto il mondo più di 200 centri di Schoenstatt con i loro rispettivi "Santuari", copie fedeli del Santuario Originale, ubicato a Schoenstatt/Vallendar. Schoenstatt accompagna e forma vari milioni di persone nel loro cammino di fede, soprattutto per mezzo della "Campagna della Madonna Pellegrina", sorta nel 1950 in Brasile. La Chiesa, mediante questa Campagna, cerca uomini con una pastorale missionaria e d'incontro. La spiritualità di Schoenstatt è marcata notevolmente dalla fede nella conduzione divina della vita quotidiana, e dalla fede in un organismo di vincoli con persone, luoghi ed ideali. P. Kentenich, già alcuni decenni prima del Concilio Vaticano II, aveva percepito con chiarezza che la Chiesa aveva bisogno di persone e comunità che fossero formate dall'interno di loro stesse, e non dall'ambiente che le circondava; persone e comunità che nello "spirito dei figli di Dio" sapessero decidersi personalmente per Dio. Schoenstatt considera che uno dei suoi principali compiti, è conservare lo spirito del Concilio ed integrarlo nella vita della Chiesa. Si tratta in concreto di creare le condizioni pedagogiche che promuovano una fede che penetri nella vita quotidiana. La spiritualità di Schoenstatt, insieme con altri mezzi pratici per l'educazione della personalità, offre soprattutto una formazione sostenuta nella stessa vita: negli avvenimenti, negli uomini, negli incontri. Il Dio della Vita ci parla e ci chiama ad operare concretamente. Gli uomini, nell'Alleanza d'Amore e nel vincolo con i differenti Santuari di Schoenstatt, incontrano un "focolare domestico", un appoggio nell'amore misericordioso di Dio, che è l'irremovibile fondamento per l'attività apostolica. Si dedicano all'amore redentore di Cristo, che spinge verso l'azione evangelizzatrice. L'obiettivo, così come P. Kentenich lo evidenziava in sintonia con il Concilio, è plasmare il mondo dal di dentro e nello Spirito Santo, portare in se stessi l'atmosfera religiosa e indirizzarla verso l'esterno. Schoenstatt, in questo modo, cerca di generare un clima in cui crescano uomini, cristiani che si decidano liberamente, che prendano iniziative, che trattino con responsabilità con se stessi e con il mondo, che si rallegrino della varietà di vocazioni e carismi. I membri del Movimento lavorano in una gran quantità di progetti educativi, d'assistenza, nelle attività del campo delle missioni, nella cultura e nella politica, particolarmente in collaborazione con altre comunità religiose e con altre iniziative della Chiesa.

3. Il Fondatore Josef Kentenich
Padre Josef Kentenich è nato il 16 novembre 1985 nei dintorni di Colonia (Germania) ed è stato ordinato sacerdote l'8 luglio 1910. Nei primi anni del suo lavoro pastorale è stato Direttore Spirituale del seminario minore dei Pallottini a Schoenstatt, vicino al Reno, e in quel tempo e in quell'epoca ha posto i fondamenti della sua Opera: la Famiglia di Schoenstatt.  Nei prossimi anni ha formato le comunità sacerdotali e laiche che la compongono, e nel 1926 ha fondato i differenti Istituti Secolari di Schoenstatt. Arrestato dalla Gestapo in settembre del 1941, è stato mandato al campo di concentramento di Dachau, dove è restato fino all'aprile del 1945. Dal 1949, la Chiesa ha messo alla prova l'Opera di Schoenstatt e la maggior parte di quegli anni il Fondatore li ha trascorsi a Milwaukee (USA). La Notte di Natale del 1965 è ritornato a Schoenstatt, e senza preoccuparsi della sua età già avanzata, si è dedicato con tutte le sue energie a dirigere la sua Opera, estesa in tutto il mondo. Improvvisamente il 15 settembre 1968 Dio lo ha chiamato alla Patria Eterna, dopo aver celebrato la Santa Messa, nel pieno della sua attività sacerdotale. Ciò che è più peculiare della sua personalità sono le caratteristiche di una paternità singolare e soprannaturale, che Dio gli ha regalato in maniera speciale. Lo ha dotato di straordinarie doti naturali e abbondanti doni soprannaturali per realizzare la sua missione specifica per la Chiesa del suo tempo e del futuro. Tutti i successi li attribuiva al potere della Madre, Regina e Vittoriosa Tre Volte Ammirabile di Schoenstatt, e il suo gran desiderio era annunciare la grandezza della Madre di Dio, e formare nuovi uomini e comunità in cui risplendesse la presenza e l'immagine di Maria. Ha adoperato tutta la forza e l'attrazione della sua personalità per condurre le persone che gli erano affidate verso Dio, verso l'abbandono totale alla Santissima Trinità. Interpretava profeticamente, radicato totalmente nell'aldilà e sempre attento al presente, i segni di Dio nella Chiesa e nel mondo.

4. La Protettrice del Movimento: Maria.Mater Ter Amabilis
Negli anni 1914-15 i primi "congreganti" cercavano un'immagine adeguata della Madonna per la loro cappella. Un professore del  seminario diede loro una riproduzione litografica di un quadro del pittore italiano Luigi Crosio. All'inizio, quest'immagine non piacque particolarmente, visto che nessuno voleva ripararl a affinché fosse più bella. Poiché non avevano soldi per comprarne un'altra, misero questa immagine nella capella, probabilmente nell' aprile del 1915. Da quel momento è stata sempre nel Santuario. Originariamente, l'immagine aveva il nome di "Refugium peccatorum", "Rifugio dei peccatori". Ma gli studenti di Schoenstatt scoprirono un titolo con cui si identificavano di più per la loro storia: Mater Ter Admirabilis, Madonna Tre volte Ammirabile. Nel 1916 si cominciò a venerare l'immagine della Madonna nel Santuario di Schoenstatt con il titolo di MTA (come la si chiama in Schoenstatt), che è l'abbreviazione dell'invocazione latina Mater Ter Admirabilis. Il suo significato letterale è "Madre molto ammirabile". Poi, negli anni, si è spiegato questo titolo in forma simbolica. Così, per esempio, la chiamano  anche: Madre di Dio, Madre del Redentore e Madre dei Redenti; o Ammirabile per la sua fede, il suo amore, la sua speranza, ecc.

Bilbiografia
URIBURU E. J., Profeta di Maria. Vita di Padre Josef Kentenich, Città Nuova, Roma 2014;  FEDELMANN C., Gottes sanfter Rebell. Joseph Kentenich und seine Vision von einer neuen Welt. Patris-Verlag, Vallendar-Schönstatt 2005; SCHLICKMANN D. M., Die Verborgenen Jahre. Pater Josef Kentenich. Kindheit und Jugend (1885–1910). Schönstatt-Verlag, Vallendar 2007; ID., Herbststürme 1912. Eine Revolution im Innern beginnt ... Skizze zur Pädagogik von Pater Josef Kentenich. Vallendar 2012; PERSCH M., Kentenich, Josef. in Biographisch-Bibliographisches Kirchenlexikon; KENTENICH J., Marianische Bundesspiritualität, Patris-Verl., Vallendar-Schönstatt 2014; ID., Apologia pro vita mea, Patris-Ver., Vallendar 2013;  MAAS B., Cooperatores Christi, Schoenstatt-Verl., Vallendar 2013.

VEDI ANCHE:
-
KENTENICH JOSEF






[ Indietro ]

DIZIONARIO ENCICLOPEDICO DI MARIOLOGIA

Copyright © da PORTALE DI MARIOLOGIA - (1057 letture)

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.16 Secondi