PORTALE DI MARIOLOGIA - Enciclopedia
PORTALE DI MARIOLOGIA  
  
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO 
Menu
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
Enciclopedie










Inserti Speciali



























Nuovi in Biblioteca
  Uno sguardo a Maria. I molteplici aspetti del mistero mariano
  L'Annunciazione a Maria nell'arte d'Oriente e d'Occidente
  Il messaggio teologico di Guadalupe
  L'angelo mi disse. Autobiografia di Maria
  Il paradosso mariano. Cornelio Fabro rilegge S. Kierkegaard
  Maria e la modernità
  Benedetto XVI. Una donna icona della fede
  Giovanni XXIII. Madre e maestra di vita cristiana
  Icone. Il grande viaggio
  Ben più che Madonna. Rivoluzione incompiuta
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
  La Donna delle decisioni. Maria nei Vangeli e negli Atti
  Maria di Nazaret. L'umile star
  Medjugorje. Scienza e Chiesa
Pensieri
Nuova pagina 1


 

Ultimi 15 articoli
Ultimi 15 Articoli

Maria maestra del nostro itinerario di vita cristiana


Spiritualità della Visitazione di Maria ad Elisabetta


La Mariologia di Giustino Martire (†165)


La fede di Maria e la fede della Chiesa


Maria, “Mater unitatis” nel cammino del Popolo di Dio


La divina maternità di Maria nelle opere di Sant'Ambrogio


Canto alla Santa Vergine


Nuove icone della Vergine nella Home in tutto il 2022


Uno sguardo a Maria. I molteplici aspetti del mistero mariano


Maria, Donna in relazione, evangelizzatrice e icona della pace secondo Paolo VI


Verso il Natale insieme a Maria


Maria, icona dell'Avvento


Maria, la credente al servizio della fraternità


Maria, Donna veramente libera e credente


Avvocata delle donne, secondo Auguste Nicolas


Immagini
Sondaggio
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 572
Contatore visite
DAL 1999

web counter 
F.A.Q.

Utenti
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 62
Iscritti: 0
Totale: 62
Orario

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
Invia Cartolina

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
La Chat
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
VANNINI GIUSEPPINA



Fondatrice delle Figlie di San Camillo, canonizzata da Papa Francesco il 13 ottobre 2019.

1. Cenni biografici e carisma
a) Nacque a Roma nel 1859, rimasta orfana a sette anni, fu accolta ed educata dalle Figlie della Carità. All'età di ventun anni circa, chiese di essere ammessa nel loro Istituto, dal quale poi dovette uscirne per motivi di salute. A Roma, durante un corso di Esercizi Spirituali ebbe occasione di conoscere il religioso Camilliano Padre Luigi Tezza, oggi Beato. Illuminato da Dio, il Tezza riconobbe nella giovane la persona da tempo cercata per la Fondazione dell'Istituto religioso delle Figlie di San Camillo; Istituto che avrebbe dovuto attuare in campo femminile l'ideale di carità vissuto da S. Camillo nell'assistenza agli infermi con voto speciale: anche con pericolo della vita. Con l'assenso della Vannini, il 2 febbraio 1892 ebbe vita il primo nucleo dell'Istituto. La Santa viveva una fede ardente, un profondo spirito di orazione e carità eroica. Vedeva e serviva Gesù nel malato con affetto di madre e formava le figlie all'alto ideale della carità eroica. Figlia della croce, nonostante la fragilità della salute, affrontò con fede e tenacia i numerosi ostacoli, mostrandosi la donna forte della Scrittura. Mori a Roma il 23 febbraio 1923.
b) Il Carisma di Fondatrice di Santa Vannini viene dallo Spirito. La sua Opera di fondazione risponde non a un disegno della sua persona, ma un dono dello Spirito, che come vento, soffia dove vuole, ne senti la voce, ma non sai di dove viene e dove va. Anche oggi, la Madre Vannini si comunica con freschezza tutta originale e rivolge ai cristiani di oggi la sfida della fede, del coraggio, della gioia, della carità, della speranza instancabile, come segno del dono ricevuto dallo Spirito che la portò a vivere una vera configurazione con Cristo Gesù nella “Carità”. La sua Opera continua ad essere attuale, dove ci sia un malato, uno che soffre. Le tecniche potranno anche cambiare ed essere perfezionate però “L’Amore” continuerà sempre ad essere il più grande tra i carismi; solo esso è causa e segno di unità, speranza, sollievo, dono per gli altri. …E se avessi il dono della profezia, e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza, ma non avessi la “Carità” sono un nulla!” (1 Corinzi 13,2)

2. Una tenera devozione a Maria
Madre Giuseppina Vannini nutrì una tenera devozione alla Madonna, a Lei ricorreva con fiducia: “Nelle tue mani, o Maria, rimetto ogni richiesta di grazie a Dio, sono sicura che tu l’esaudirai”. Sentì tutta la bellezza della devozione alla Vergine SS. fin dai primi anni, aveva perduta la mamma terrena e senz'altra guida che la sostenesse, vide Maria farsi incontro, proteggerla, difenderla e quindi portarla a Gesù. La devozione alla Vergine non fu semplice fervore di giovinetta di collegio, ma forte sentimento dell’anima che conservò vivo nel cuore per tutta la vita . Nelle feste della Vergine voleva che la Cappella fosse ben adorna; prodigava tutta se stessa nella preparazione più accurata di ogni particolare. Scriveva alle Comunità: "Ci avviciniamo alla festa dell'Immacolata Concezione, spero che anche in codesta Casa si faccia la novena di preparazione con molto fervore. Noi qui facciamo altrettanto. La Madonna benedirà certamente le nostre anime e le nostre forze". Raccomandava alle sue figlie di tenersi strette al Cuore Immacolato di Maria e di raccogliersi fiduciose sotto il Suo manto materno. La devozione della Fondatrice per la Vergine, non si fermava all'ammirazione, ma si spingeva fino alla più fedele imitazione, cercava di imitarne le virtù in particolare la purezza, l’umiltà e la maternità, pronunciando con generosità dinanzi ad ogni evento doloroso, il suo immutabile “fiat”. Il suo tenero amore a Maria cercò di infonderlo costantemente nelle figlie. Diceva ad una sua figlia: “Metta la perseveranza della sua vocazione fra le mani della SS.ma Vergine e nei momenti di tensione, di pena e d’apprensione, ricorra alla cara Madre del cielo, che saprà dissipare tutto e farla riuscire vittoriosa".

Bibliografia
SR. SAVERIA, Spiritualità della Madre Giuseppina Vannini, in Con cuore di madre del 13 ottobre 2019; TARONI M., Beata Giuseppina Vannini, Elledici, Leumann 2012; IDEM,  Beata Giuseppina Vannini. Fondatrice delle suore figlie di san Camillo, Velar, Bergamo 2012.






[ Indietro ]

DIZIONARIO ENCICLOPEDICO DI MARIOLOGIA

Copyright © da PORTALE DI MARIOLOGIA - (396 letture)

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.18 Secondi

:: HeliusGray phpbb2 style by CyberAlien :: PHP-Nuke theme by www.nukemods.com ::