PORTALE DI MARIOLOGIA - Enciclopedia
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  La Vergine del silenzio
  Catechesi bibliche sui misteri del Rosario
  La Madonna che scioglie i nodi
  Uno sguardo a Maria. I molteplici aspetti del mistero mariano
  L'Annunciazione a Maria nell'arte d'Oriente e d'Occidente
  Il messaggio teologico di Guadalupe
  L'angelo mi disse. Autobiografia di Maria
  Il paradosso mariano. Cornelio Fabro rilegge S. Kierkegaard
  Maria e la modernità
  Benedetto XVI. Una donna icona della fede
  Giovanni XXIII. Madre e maestra di vita cristiana
  Icone. Il grande viaggio
  Ben più che Madonna. Rivoluzione incompiuta
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

La Vergine Maria nel Concilio Vaticano II


La Theotokos Achiropita di Rossano


Maria, Icona della Chiesa pellegrina


La marianità del Carmelo


La contemplazione nel cuore di Maria per la missione


Maria al servizio della creazione e della vita


I giovani e Maria nella cultura contemporanea


Maria e l'Eucaristia


Con Maria aspettiamo la Pentecoste


La pietà popolare, i giovani e Maria


Il Mese di Maggio in Vaticano e nel mondo


Preghiera e contemplazione con Maria


Maria e i tempi dell'attesa nell'iconografia


Maria nella musica del Novecento Europeo 1


Maria nella musica del Novecento Europeo 2


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 623
 Contatore visite 
DAL 1999

web counter 
 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 388
Iscritti: 0
Totale: 388
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]

MARIA DI NAZARET, UNA STORIA CHE CONTINUA..



Musical trasmesso in anteprima mondiale il 17 giugno 2008 nell'Aula Paolo VI della Città del Vaticano e in uno speciale televisto dalla Rai 1 il 15 agosto 2008

L'Idea
L’idea portante del musical è raccontare la storia più straordinaria mai accaduta dando centralità alla fi gura di Maria. Maria donna e Maria madre. Maria di Nazareth e Maria del mondo. Maria, madre di tutti i tempi. La donna più importante della storia dell’umanità. Oltre ad essere il tramite di Dio con il fi glio Gesù, Maria è il tramite di Gesù con la Chiesa. Un ponte ideale tra ieri, oggi, domani e sempre: una storia che continua…La storia di una donna con un destino da compiere, un destino speciale. Maria, detta anche ‘la silente’, è colei che ascolta, sussurra e decide. Una donna terrena che è stata prescelta tra le donne. La sua vita riassume quella delle donne di tutti i giorni ricca di emozioni ed esperienze tanto comuni quanto straordinarie. L’importanza del ruolo che la donna deve avere nella famiglia, nel matrimonio, nell’educazione dei fi gli, nella società, nell’esempio di vero amore e di totale dedizione. E’ Maria il vero messaggio di amore universale, colei che dona il proprio fi glio per la salvezza dell’umanità. Eucarestia per il mondo, vivendo in maniera terrena il dolore di una madre che vede morire il proprio fi glio, spettatrice impotente della volontà di Dio, che preferirebbe, come tutte le madri, morire al posto del fi glio. Maria cuore immacolato, santa tra le sante, ascesa al cielo dove si ricongiunge con il fi glio ed il marito. Maria la fornaia di Nazareth che, oltre a donare pane alla sua comunità, dovrà donare suo fi glio all’umanità. Pane eucaristico del mondo. Per la prima volta è Maria la protagonista della storia su cui si basa il Cristianesimo. La sua vita raccontata attraverso la storia che tutti conosciamo con la formula del musical – linguaggio musicale universale e diretto – che si concede licenze poetiche e qualche momento di fantasia nel rispetto delle Sacre Scritture.

I Atto
Nel cortile di casa di Anna e Gioacchino le donne di Nazareth si sono riunite come ogni venerdì sera per fare il pane. Sono presenti anche la Piccola Maria e la Piccola Elisabetta. Le donne scherzano e ridono ma Anna le esorta ad aff rettarsi: per la legge ebraica con l’arrivo della sera e dello Shabbath non potranno lavorare fi no al tramonto del giorno successivo. In casa di Gioacchino, per onorare lo Shabbath, viene celebrato il Kiddush. Il pane e il vino vengono benedetti dal capofamiglia e mangiati insieme. Compaiono all’improvviso Diavolo ed Angelo: uno spiega che è stato mandato per arrestare il destino di Maria, l’altro che è stato mandato per vegliare sul cammino di Maria. Il Diavolo lancia un anatema… farà qualunque cosa per rovinare la vita di Maria e lo dimostra subito. Nella scena successiva siamo nell’Harem e incontriamo Barabba, uomo “forte e muscoloso” che non si accontenta di una sola donna ma le ama tutte e tutte lo amano. Ecco l’uomo che il Diavolo ha scelto come futuro sposo per Maria e non perde occasione per vantarsene. La piccola Maria è al mercato con i genitori. Viene attratta dal Tempio e ne sale le scale, lasciando genitori e amici preoccupati a cercarla. Nel Tempio incontra Simeone che predice la sua futura eccezionale maternità. La piccola Maria esce dal Tempio donna. Ed è una donna molto bella, visto che nella piazza Gioacchino deve fare di tutto per tenere lontani i corteggiatori. Rimaste sole in piazza, Elisabetta confi da a Maria che c’è un certo ragazzo, Zaccaria, che la guarda da diversi giorni. Maria è imbarazzata: non possono guardare i ragazzi! In piazza, mentre i ragazzi corteggiano le giovani donne, Maria viene corteggiata da Barabba in modo fi n troppo insistente. Interviene un ragazzo, Giuseppe, a proteggerla: è quanto basta. Maria si è senz’altro innamorata, come afferma Halina, la popolana verace (“son cose di natura”), facendo infuriare Gioacchino, gelosa della sua “bambina”. Giuseppe e Barabba si affrontano anche il giorno dopo, nelle loro botteghe: l’uno è falegname, l’altro, fabbro. Ma le chiacchiere, si sa, son come il vento: in piazza si è sparsa la voce che Maria si sia innamorata di Barabba e Gioacchino entra furioso nella sua bottega. Sciogliendo l’equivoco, scoprirà invece che è Giuseppe l’uomo di cui Maria è innamorata. Il matrimonio corona il loro sentimento, mentre appare l’Angelo che annuncia a Maria il suo straordinario compito.

II Atto
Nel cortile di casa di Maria, le donne di Nazareth, presente ancora Halina, si sono riunite come ogni venerdì sera per fare il pane. Sopraggiunge da un’altra città Elisabetta incinta e le donne le si raccolgono intorno, felici. Maria tocca il ventre di Elisabetta per sentir calciare il bambino, ma Elisabetta si alza meravigliata: anche Maria è incinta e di Gesù, frutto benedetto. Maria canta le lodi del Magnifi cat. Eppure il Diavolo è sempre in agguato: Erode ha ordinato l’uccisione dei bambini al di sotto dei due anni per timore di perdere il suo trono, come da predizione. È Barabba a vendere le armi ai soldati di Erode. La strage degli innocenti provoca l’Esodo in Egitto. Passa tempo e a Nazareth la vita ricomincia. Gesù e Giovanni sono bambini in grado di vedere e giocare con l’Angelo. Passeggiando per il mercato anche Gesù dodicenne, come Maria da bambina, viene attratto dal Tempio e vi entra ad insegnare le Scritture ai Sacerdoti. Qui incontra Simeone che conferma la profezia del suo sogno: Gesù ha un arduo compito che non mancherà di “trafi ggere il petto” di Maria. Uscito dal Tempio, Gesù è ormai adulto ed insieme a Giovanni cercano di convertire gli uomini ad una vita più autentica. Lo scempio cui ormai si è ridotta la società di Nazareth costringe Gesù a distruggere il mercato per dare una lezione ai mercanti. Maria potrà solo osservare la scena a distanza e seguire il fi glio con occhi di madre “Proteggerti, incoraggiarti, amarti e poi lasciarti…”. Con le Nozze di Cana, ha inizio la vita pubblica di Gesù che raccoglie i suoi discepoli con le reti dei pescatori. Preceduto dalla morte di Giovanni, per la disperazione di Elisabetta che non si dà pace e non comprende, segue la morte di Gesù. Il Diavolo è ben felice: ha vinto lui! Ma l’Angelo lo ammonisce: aspettasse ancora un po’… La Resurrezione di Gesù e la ripetizione dei gesti della benedizione del pane e del vino nella Messa, occasione di ritrovo quotidiano tra amici e parenti, dimostrano il contrario: qui la vita continua! Ed è proprio Maria ad assicurarsene: prepara il pane e ospita i seguaci di suo figlio sotto il suo tetto, guidati da Giovanni Apostolo. Dopo la Messa, Gesù appare a Maria: è l’Ascesa. È la vittoria dell’Angelo sul Diavolo, del Bene sul Male… naturalmente, con grande struggimento del Diavolo.

Produzione e Cast artistico
a) Produzione:
Da un’idea di: Maria Pia Liotta
Una produzione: AIRAM in collaborazione con Fenice
Relazioni Istituzionali: Sergio Pellerey
Ufficio Stampa: Ennio Salomone
Assistente Ufficio Stampa: Emanuela Dolci
Legale: Avv. Paolo Tortelli
Regia: Maria Pia Liotta
Musiche: Stelvio Cipriani
Libretto: Maria Pia Liotta e Adele Doroth Ciampa
Coreografi: Salvator Spagnolo
Supervisione alle coreografie: Luciano Cannito
Scenografa e arredo: Antonella Luberti
Costumi: Rosanna Grassia
Light designer: Marco Policastro
Suono: Antonio Taccone
Immagine di Maria: Silvio Amelio

b) cast artistico
Maria di Nazareth: Alma Manera
Giuseppe: Daniele Gatti
Barabba: Giuseppe Cartellà
Gesù: Raffaele Latagliata
Angelo dell’Annunciazione: Salvator Spagnolo
Elisabetta: Concetta Ascrizzi
Angelo: Antonello Angiolillo
Diavolo: Marco Gandolfi Vannini
Gioacchino: Nicola Ciulla
Anna: Serena Troiani
Simeone: Federico Longhi
Halina: Sara Pastore
Zaccaria - Apostolo Giovanni: Paolo Gatti
Giovanni Battista: Salvatore Alicata
Sara: Alessia Alongi
Ruth: Serena Ottardo
Padrona Harem: Rita Della Torre
Maria Piccola, Gesù Piccolo; Miranda Spagnolo
Elisabetta Piccola, Giovanni Battista Piccolo: Aurora Restuccia 

Bibliografia
Depliant dell'opera

VEDI ANCHE
- CINEMA
- FATIMA, L'ULTIMO MISTERO

- GESÚ DI NAZARETH
- IL MESSIA
- IL VANGELO SECONDO MATTEO
- IO SONO CON TE
- MARIA, MADRE DI GESÚ
- MATER DEI
- JE VOUS SALUE MARIE
- PIENA DI GRAZIA
- TROPPA GRAZIA

 


 






[ Indietro ]

DIZIONARIO ENCICLOPEDICO DI MARIOLOGIA

Copyright © da PORTALE DI MARIOLOGIA - (112 letture)

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.17 Secondi