PORTALE DI MARIOLOGIA - Concepì il Verbo di Dio prima nel cuore e poi nel grembo
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  La Vergine del silenzio
  Catechesi bibliche sui misteri del Rosario
  La Madonna che scioglie i nodi
  Uno sguardo a Maria. I molteplici aspetti del mistero mariano
  L'Annunciazione a Maria nell'arte d'Oriente e d'Occidente
  Il messaggio teologico di Guadalupe
  L'angelo mi disse. Autobiografia di Maria
  Il paradosso mariano. Cornelio Fabro rilegge S. Kierkegaard
  Maria e la modernità
  Benedetto XVI. Una donna icona della fede
  Giovanni XXIII. Madre e maestra di vita cristiana
  Icone. Il grande viaggio
  Ben più che Madonna. Rivoluzione incompiuta
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

La Vergine Maria nel Concilio Vaticano II


La Theotokos Achiropita di Rossano


Maria, Icona della Chiesa pellegrina


La marianità del Carmelo


La contemplazione nel cuore di Maria per la missione


Maria al servizio della creazione e della vita


I giovani e Maria nella cultura contemporanea


Maria e l'Eucaristia


Con Maria aspettiamo la Pentecoste


La pietà popolare, i giovani e Maria


Il Mese di Maggio in Vaticano e nel mondo


Preghiera e contemplazione con Maria


Maria e i tempi dell'attesa nell'iconografia


Maria nella musica del Novecento Europeo 1


Maria nella musica del Novecento Europeo 2


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 660
 Contatore visite 
DAL 1999

web counter 
 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 234
Iscritti: 0
Totale: 234
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
  Concepì il Verbo di Dio prima nel cuore e poi nel grembo 
Culto

Ricorre a giugno la festa del Cuore Immacolato di Maria a cui Papa Pio XII consacrò la Chiesa e il mondo. Un articolo di Giuseppe Ruggiero su Il Rosario e la Nuova Pompei, 130 (2014), n. 5 - giugno 2014, pp.18-19.



Nel mese di giugno la Chiesa celebra la memoria del Cuore immacolato di Maria. La sua istituzione si deve a Papa Pio XII, che nel 1942, durante la seconda guerra mondiale, nel 25° delle apparizioni della Vergine Maria a Fatima, consacrava la Chiesa e il mondo al Cuore immacolato di Maria e nel 1944, con decreto della Sacra Congregazione dei Riti, ne fissava la festa liturgica al 22 agosto, ottava dell'Assunzione. Nella riforma del calendario liturgico a seguito del Concilio Vaticano II, è stata opportunamente fissata per il giorno successivo alla solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù, col grado liturgico di memoria, diventata poi nel 1996 obbligatoria.
Anche questa memoria, come tutte le feste mariane, ha radici antiche e ha un contenuto teologico, liturgico, spirituale di grande spessore, che niente ha da spartire con una certa prassi devozionistica che si è propagata in questi decenni. Vediamo in breve questi aspetti.
Quanto alla storia, bisogna risalire alla Bibbia, in cui ricorre spesso il simbolo del "cuore", ricco di molteplici significati. Il cuore infatti indica tutto l'uomo, ovvero la sua intimità, fatta di pensieri, sentimenti, affetti, gesti. Nel suo cuore, l'uomo incontra Dio, lo adora nella fede, prende posizione davanti alla sua Parola e purtroppo se ne allontana pure. Nei Vangeli, si parla due volte del cuore di Maria: in Lc 2,19 e in Lc 2,51. Sono due brevi versetti che mettono in luce l'attitudine di Maria di Nazareth. Ciò che è fondamentale in questi due brani sono i due verbi usati, che a partire dall'originale greco, significano che Maria "conservava" e "metteva insieme", cioè compiva la sua meditazione della Parola di Dio, mettendola a confronto con quanto vedeva realizzato in Gesù suo Figlio. In Lc 2,35 si parla poi della spada che trafiggerà l'anima di Maria, interpretata come la profezia della partecipazione col "cuore" della madre all'opera salvifica del Figlio.
Nell'epoca dei Padri della Chiesa (II-VIII secolo) la riflessione approfondisce questi dati evangelici. Fra i tanti che hanno ricamato pensieri stupendi sul cuore di Maria, S. Agostino è rimasto celebre per l'espressione, secondo cui Maria concepì il Verbo di Dio prima nel cuore e poi nel grembo. A lui si affianca S. Ambrogio di Milano che invita ad imitare il cuore vergine e umile di Maria: "Ciò che Maria fece, fatelo anche voi nel vostro cuore".
Frutto della riflessione dei Padri fu nel Medioevo il fiorire di una devozione particolare al Cuore di Maria. Il primo a comporre una preghiera in suo onore fu il benedettino tedesco Egberto di Schönau (†1184). Ma il passaggio dalla devozione privata al culto liturgico si deve a San Giovanni Eudes (†1680), che iniziò a celebrare nella sua congregazione la festa del Cuore di Maria verso il 1643. La festa si diffuse nella sua diocesi di Autun e pian piano si andavano creando le condizioni per ulteriori sviluppi, come la nascita di congregazioni religiose e confraternite intitolate al Cuore di Maria, formulari di Messe approvate dalla Santa Sede e la nascita del movimento di consacrazione al Cuore immacolato di Maria alla fine dell'ottocento. Fattori propulsivi della devozione e del culto liturgico al Cuore di Maria furono infine le apparizioni a Fatima nel 1917, seguite da quelle di Pontevedra nel 1925 (con il diffondersi della comunione riparatrice nei primi sabati del mese) e di Tuy in Spagna nel 1929 (con la consacrazione della Russia).
Quanto alla conoscenza dei contenuti di questa memoria e per una corretta espressione della pietà, non c'è scuola migliore della liturgia, che è lo specchio della fede e della vita del fedele. Le orazioni, le letture bibliche, la liturgia delle ore offrono una sintesi mirabile. Si parla dell'atteggiamento da assumere in questa memoria: gioia per l'esperienza della salvezza realizzata nella Pasqua di Cristo, riattualizzata nella solennità del giorno precedente. Con ciò si crea un rapporto intimo "discendente" dal Cuore di Cristo a quello della madre, perfetta discepola e socia del Figlio. Si richiama poi il rapporto che lega Maria e i credenti. Come lei, anch'essi sono chiamati a diventare "tempio di Dio"; come lei, anch'essi chiedono un cuore docile e umile, forte e sapiente, perché sulla via dei comandamenti di Dio imparino ad amarlo sopra ogni cosa, sempre attenti alle necessità dei fratelli. Si domanda di custodire nel proprio cuore la grazia di Cristo, sperimentata nell'eucaristia. E questo induce a mettere al centro di ogni forma di devozione al Cuore di Maria la Santa Messa. Il cuore del fedele sulla Parola di Dio, sull'eucaristia e sui fratelli: ecco la sintesi vitale di questa memoria.

 

ASCOLTA L'AUDIO DELL'ARTICOLO

Inserito Mercoledi 25 Giugno 2014, alle ore 17:13:04 da latheotokos
 
 Links Correlati 
· Cerca ancora Culto
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Culto:
Solennità, Feste e Memorie della B. Vergine Maria

 Sondaggio 
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 Opzioni 

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Altri articoli correlati

Culto

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi