PORTALE DI MARIOLOGIA - L’anima del Rosario
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  La Vergine del silenzio
  Catechesi bibliche sui misteri del Rosario
  La Madonna che scioglie i nodi
  Uno sguardo a Maria. I molteplici aspetti del mistero mariano
  L'Annunciazione a Maria nell'arte d'Oriente e d'Occidente
  Il messaggio teologico di Guadalupe
  L'angelo mi disse. Autobiografia di Maria
  Il paradosso mariano. Cornelio Fabro rilegge S. Kierkegaard
  Maria e la modernità
  Benedetto XVI. Una donna icona della fede
  Giovanni XXIII. Madre e maestra di vita cristiana
  Icone. Il grande viaggio
  Ben più che Madonna. Rivoluzione incompiuta
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

La Vergine Maria nel Concilio Vaticano II


La Theotokos Achiropita di Rossano


Maria, Icona della Chiesa pellegrina


La marianità del Carmelo


La contemplazione nel cuore di Maria per la missione


Maria al servizio della creazione e della vita


I giovani e Maria nella cultura contemporanea


Maria e l'Eucaristia


Con Maria aspettiamo la Pentecoste


La pietà popolare, i giovani e Maria


Il Mese di Maggio in Vaticano e nel mondo


Preghiera e contemplazione con Maria


Maria e i tempi dell'attesa nell'iconografia


Maria nella musica del Novecento Europeo 1


Maria nella musica del Novecento Europeo 2


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 766
 Contatore visite 
DAL 1999

web counter 
 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 80
Iscritti: 0
Totale: 80
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
  L’anima del Rosario  
Preghiere

Un articolo di Monica Reale in Missione Maria, maggio 2017, pp. 12-13.



Maggio è il mese mariano per eccellenza da sempre. Sole, fioriture di rose, profumi di vita che si rinnova. Forse per questo Dio scelse il maggio di 100 anni fa per far incontrare Maria con i tre pastorelli. Il cuore di quell’incontro: la preghiera del rosario, da riscoprire e da vivere.

Maggio per noi cristiani è da secoli il mese dal tono mariano per eccellenza, il periodo dell’anno in cui – tra il fiorire delle rose e il prolungarsi della gioia pasquale in attesa del nuovo dono dello Spirito Santo – siamo tutti un po’ più toccati dal desiderio di avvicinarci a Maria, conoscerla e affidarci a lei. Maggio è proprio il mese scelto da Dio per far incontrare i tre pastorelli di Fatima con lei. Tra le richieste di Maria al mondo quella più pressante è la preghiera del rosario. Quante dita ogni giorno nel mondo sgranano dei rosari! Chi in auto andando al lavoro, chi per strada passeggiando, chi in chiesa, chi nel letto in cui giace ammalato, chi recluso dietro le sbarre di una cella. Tra tutte le preghiere, il rosario spicca per la sua capacità di adattarsi alle nostre situazioni di vita concrete. La meditazione della Parola richiede un certo raccoglimento, l’adorazione un luogo conveniente e un ministro, solo il rosario non ha particolari pretese se non un cuore disposto a farsi incontrare.

MEDITAZIONE E LODE

Per apprezzare il rosario non serve lo sforzo, occorre la disponibilità, tutta mariana, a lasciarsi attrarre a pregarlo. Davanti all’esperienza dell’incontro con Maria, Giacinta esclamò: «Che bella Signora!». E Francesco: «O mia Signora, dirò quanti rosari tu vorrai!». Sono espressioni che parlano da sole. Il rosario è un’esigenza del cuore, nasce dal bisogno di rispondere all’amore. Eloquenti le riflessioni di Carlo Carretto riguardo a esso. Per alcuni – egli rifletteva – è una preghiera meditata e, se è così, vuol dire che annunciato il mistero si può poi pensare e riflettere senza dover ripetere le Ave Maria; per altri è invece una preghiera di lode e perciò bisogna pensare attentamente a ogni parola. E conclude: «Ma è impossibile! Chi è capace di dire cinquanta Ave Maria, distratto da cinque rappresentazioni di misteri, senza perdere il filo? Io debbo confessare che nella mia vita, pur facendo uno sforzo qualche volta, non sono mai riuscito a dire un solo rosario senza distrarmi. E allora?». Forse allora bisogna trovarsi un po’ nel deserto per arrivare a cogliere la realtà del rosario. Il deserto come spazio vasto in cui si sperimenta la propria impotenza e piccolezza; come natura affascinante e sinuosa che fa vibrare le corde profonde del cuore; come luogo privo delle cose più necessarie in cui si è ridotti all’essenziale. Come fascino e prova insieme. Come duello con se stessi che sfocia, se c’è l’apertura, nell’incontro con Colui che solo può salvarci sul serio dalla morte certa.

UN AMICO DEL CUORE

Bartolo Longo, al quale si deve il santuario di Pompei, considerava il rosario come un amico del cuore, cui restare sempre attaccati, riconoscenti e felici perché attraverso di esso si è dolcemente annodati al cielo, pur nelle tante criticità di questa fragile vita. E non si tratta di una consolazione epidermica, ma della certezza di essere ascoltati da una madre alla quale ci si può aprire sapendo che si sarà accolti, compresi e aiutati. Sapendo che la vita cambia, perché la preghiera non è astrazione dal reale ma aiuto per starci in modo libero e costruttivo, con la forza che viene da Dio. Ci ha infatti ricordato papa Francesco: «i misteri che passano dinanzi a noi, sono gesti concreti nei quali si sviluppa l’agire di Dio nei nostri confronti». Allora a ben guardare, nella misura in cui rivolgiamo la nostra attenzione ora all’annuncio dell’angelo a Maria ora al mistero della Trasfigurazione e così via, siamo educati a uno sguardo nuovo sulle cose. La vita di Gesù nei suoi momenti decisivi dà forma gradualmente al nostro spirito, trasformando la nostra mentalità e le nostre scelte, come anche i sentimenti e desideri. Veniamo educati a riconoscerci guidati da Dio e dalla sua sapienza. Impariamo la sua pedagogia paterna nei nostri confronti. Se Maria ha potuto scoprire la sua vocazione e viverla è stato per il suo ascolto attento e la sua docilità. E allora anche noi, messi a contatto con questa verità, ci stacchiamo dall’idea di doverci costruire da soli la felicità e ci mettiamo nell’ottica di chi collabora e chiede luce per il cammino. Così, di mistero in mistero, diventiamo persone capaci di uno sguardo di fede sempre più chiaro. Mica poco! Davvero grande è la forza del rosario, se non lo riduciamo a meccanica recita di parole e ci mettiamo il cuore, ci investiamo con quello che siamo. Senza perfezionismi, ma con la semplicità dei figli, che sanno di non doversi meritare un amore che gli è già accordato in precedenza e soprattutto che durerà per sempre.

 

ASCOLTA L'AUDIO DELL'ARTICOLO

Inserito Mercoledi 3 Maggio 2017, alle ore 16:44:06 da latheotokos
 
 Links Correlati 
· Cerca ancora Preghiere
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Preghiere:
La più antica preghiera alla Vergine Maria

 Sondaggio 
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 Opzioni 

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Altri articoli correlati

Preghiere

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.18 Secondi