PORTALE DI MARIOLOGIA - La Sacra Liturgia e la devozione mariana
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
  La Donna delle decisioni. Maria nei Vangeli e negli Atti
  Maria di Nazaret. L'umile star
  Medjugorje. Scienza e Chiesa
  Ave dolce mamma del cielo. Il rosario per i bambini
  Maria per l'unità di tutti i cristiani
  Le parole di Maria a Medjugorje
  Maria come amica
  Maria. La Madre del Cristo
  Nella chiesa di Maria. Saggio di Ecclesiologia e Mariologia
  Tutta bella. Contemplare il volto di Maria attraverso l'arte
  Con Maria. Un itinerario biblico
  Vergine della gioia e della tenerezza
  Donna è gentil nel ciel… Maria in Dante
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria


Maria: un cammino di amore per la speranza del mondo


Pregare con Maria nella vita


 La maternità divina di Maria, fonte di ispirazione per un'etica del dono


La “Concezione di Maria" nelle fonti liturgiche delle Chiese Orientali


Il Santo Rosario alla Beata Vergine Maria


Significato di Maria per il nostro tempo


Maria, la Madre della gioia


La povertà di Maria: amore di identità con i poveri


Significati dell'Assunzione di Maria al cielo


L'orientamento pedagogico in alcuni canti mariani tra Settecento e Novecento


Maria, speranza nostra


La beata María Romero Meneses, testimone della filialità mariana


Totus tuus: Maria e Giovanni Paolo II


Mariologia breve, secondo S. Bonaventura da Bagnoreggio


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 541
 Contatore visite 

Dal 1999
free counter

 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 157
Iscritti: 0
Totale: 157
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
  La Sacra Liturgia e la devozione mariana 
Culto

Dal libro del Card. Francis Arinze, Venerazione mariana. Solido fondamento, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2017, pp. 55-62.

 



La Sacra Liturgia è il culto pubblico della Chiesa. É l'adorazione che Cristo, in quanto Sacerdote e Capo della Chiesa, offre al suo Padre Eterno. Nella Liturgia, Cristo associa la Chiesa, sua Sposa, a se stesso nell'offerta di adorazione. Questo è il motivo per il quale il Concilio Vaticano Secondo afferma che «in essa il culto pubblico integrale è esercitato dal corpo mistico di Gesù Cristo, cioè dal capo e dalle sue membra» (SC, n. 7).
Dal momento che la beata Vergine Maria è la Madre del Redentore, il più distinto membro della Chiesa, è indubbiamente anche Madre della Chiesa, e poiché ella fu associata ai misteri di Cristo Redentore, la Sacra Liturgia le ha conferito un posto d'onore. Di certo «ripercorrendo la storia del culto cristiano, si nota che sia in Oriente sia in Occidente, le espressioni più alte e più limpide della pietà verso la beata Vergine sono fiorite nell'ambito della Liturgia o in essa sono state incorporate» (MC 15). La più prominente è la commemorazione della nostra beata Vergine Maria nella Preghiera eucaristica in ogni messa. Considerando il fatto che il sacrificio eucaristico è l'atto supremo dell'adorazione cristiana, «tale memoria quotidiana, per la sua collocazione nel cuore del divino Sacrificio, deve essere ritenuta forma particolarmente espressiva del culto che la Chiesa rende alla Benedetta dall'Altissimo (cfr. Lc 1,28)» (MC 10). Nel procedere in queste riflessioni, diventerà sempre più chiaro come la Liturgia romana in generale costituisce una splendida illustrazione della devozione della Chiesa nei confronti della beata Vergine.
La Liturgia dell'Avvento è una delle prime evidenze della venerazione data alla Madre di Dio da parte della Chiesa. La devozione a Maria non è quindi separata dal suo necessario punto di riferimento che è Cristo. L'Avvento è un tempo liturgico particolarmente adatto alla devozione alla Madre del Signore. La solennità dell'Immacolata Concezione viene celebrata all'inizio dell'Avvento, l'8 dicembre. L'intera stagione, insieme al periodo di Natale, ha Cristo al centro ma anche, al suo fianco, la sua beata Madre. «Il tempo di Natale costituisce una prolungata memoria della maternità divina, verginale, salvifica, di colei la cui illibata verginità diede al mondo il Salvatore» (MC 5). Natale è seguito dalla festa della Sacra Famiglia e quindi dalla solennità di Maria, la Santa Madre di Dio. La collocazione di Maria in tutte queste celebrazioni è chiara. Ed il suo ruolo è evidente anche nella solennità dell'Epifania e nella festa della Presentazione del Bambino Gesù nel Tempio.
Il resto dell'Anno liturgico è costellato di celebrazioni in onore della Madre di Dio. L'Annunciazione il 25 marzo indica il grande evento del messaggero celeste che si reca dalla Vergine di Nazareth per annunciare la bellissima notizia dell'Incarnazione del Verbo. La Visitazione è celebrata il 31 maggio, l'Assunzione il 15 agosto, la festa della beata Vergine Maria Regina il 22 agosto, la sua Natività l'8 settembre e la festa della beata Vergine Maria Addolorata il 15 settembre.
Altre celebrazioni liturgiche mariane che possono essere qui menzionate si riferiscono a santuari, luoghi o aspetti della sua vita. Alcuni esempi sono il giorno dedicato alla Madonna di Lourdes l'11 febbraio, la Madonna di Fatima il 13 maggio, il Cuore Immacolato di Maria il giorno dopo la Solennità del Sacro Cuore di Gesù, la beata Vergine Maria del Monte Carmelo il 16 luglio, la Madonna del Rosario il 7 ottobre, la Presentazione della beata Vergine Maria il 21 novembre e la Madonna di Guadalupe il 12 dicembre. Inoltre ci sono molte feste o memorie mariane approvati per chiese locali o per congregazioni religiose. E ci sono i sabati del tempo ordinario quando non ci sono memorie particolari. Tutto questo per dimostrare che la venerazione per la beata Madre di Dio accompagna la Chiesa per tutto l'Anno liturgico.
La Sacra Liturgia evidenzia il ruolo di intercessione di Maria. Il culto pubblico della Chiesa apprezza l'importanza delle preghiera di intercessione. Nella Liturgia, la Chiesa prega in generale per se stessa, per il mondo, per i giusti, per i peccatori, per la giustizia e la pace e per i vivi ed i morti. La Chiesa è cosciente di come Mosè intercedette per il popolo di Israele ed evitò la punizione di Dio che sarebbe stata loro inflitta, come dice il salmista: «Ed egli li avrebbe sterminati, se Mosè, il suo eletto, non si fosse posto sulla breccia davanti a lui per impedire alla sua collera la loro distruzione» (Sal 106,23).
Gesù Cristo è il nostro grande intercessore. Ma la Chiesa ha anche fatto ricorso alla beata Vergine Maria ed i santi per le intercessioni. Nella solennità di Ognissanti, la Chiesa chiede di essere ascoltata da Dio attraverso «l'abbondanza degli intercessori». La Chiesa non può dimenticare la potenza dell'intercessione che Maria esercitò al banchetto di nozze di Cana.
Considerando la caratteristica brevità della Liturgia Romana, è veramente impressionante scorrere il Messale Romano e trovare i riferimenti all'intercessione di Maria in celebrazioni in onore della nostra beata Madre. Per esempio, nella solennità della Immacolata Concezione, la Chiesa nella Colletta prega Dio affinché, avendo preservato la beata Vergine Maria da ogni macchia, «conceda anche a noi, per sua intercessione, di venire incontro a te in santità e purezza di spirito». Nella preghiera sulle Offerte durante la festa della Sacra Famiglia, la Chiesa prega: «Accogli, o Signore, questo sacrificio di salvezza, e per intercessione della Vergine Madre e di san Giuseppe, fa' che le nostre famiglie vivano nella tua amicizia e nella tua pace». Riferimenti simili all'intercessione della Madonna possono essere trovati nelle Collette della solennità della Santa Madre di Dio, del venerdì della quinta settimana di Quaresima, del giorno della Madonna di Lourdes, del giorno del Cuore Immacolato di Maria e di gran parte delle altre celebrazioni mariane. La Colletta del giorno della Madonna del Monte Carmelo merita di essere citata nella sua completezza: «O Dio, che hai onorato l'Ordine del Carmelo col titolo glorioso della beata Vergine Maria, Madre del tuo Figlio, concedi a noi, che ne celebriamo oggi la solenne commemorazione, di poter giungere, forti del suo aiuto, alla vetta del monte che è Cristo Signore. Egli è Dio, e vive e regna con te nell'unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Amen».
Nella Colletta della giornata della Madonna di Guadalupe, il 12 dicembre, la Chiesa mostra la piena fiducia nel suo potere di protezione: «Guarda, Signore, il tuo popolo, riunito nella festa della beata Vergine Maria di Guadalupe; fa che per sua intercessione partecipi alla pienezza della Tua grazia. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con Te, nell'unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli». La preghiera sulle Offerte nella solennità dell'Assunzione contiene un calore speciale: «Salga a te, Signore, il sacrificio che la Chiesa ti offre nella festa di Maria Vergine assunta in cielo, e per sua intercessione i nostri cuori, ardenti del tuo amore, aspirino continuamente a te».
Considerando che «la Liturgia e un elemento costitutivo della Santa e vivente Tradizione», cioè, che «la legge della preghiera e la legge della fede» (lex orandi, lex credendi, o legem credendi lex statuat supplicandi, secondo Prospero di Aquitania; vedi CCC 1124), le formule liturgiche mostrano la nostra fede. La Chiesa crede quanto prega. Dalle precedenti e simili espressioni liturgiche di credenza nel potere di intercessione della beata Vergine Maria, la Chiesa ci sta insegnando come si deve pregare. La devozione mariana ha basi solide nella nostra fede.
Esistono altri testi liturgici che mostrano la fede della Chiesa nella Madre di Dio e pertanto ci insegnano come pregare.
Il Lezionario presenta molte letture bibliche per le celebrazioni in onore della beata Vergine Maria. La Liturgia delle Ore, detto anche Ufficio Divino o Breviario, contiene molti inni, testi, preghiere dei fedeli, e stupendi inni mariani conclusivi ed antifone dopo la Compieta.
Nel rito battesimale, nella professione religiosa, nella consacrazione delle vergini e nelle preghiere per i morenti, per i morti, per coloro che sono in lutto sono presenti riferimenti al ruolo di intercessione della beata Vergine Maria.
Concludendo, questo breve excursus sull'importanza che la Sacra Liturgia attribuisce alla venerazione della nostra beata Madre mostra che la Liturgia Romana, rinnovata sotto il pontificato di San Paolo VI, considera in modo appropriato la Vergine Maria all'interno del mistero di Cristo e riconosce il suo ruolo singolare nel culto cristiano. Come Madre di Dio e socia del Redentore, ella viene onorata dalla tradizione della Chiesa e dal movimento liturgico precedente il Concilio Vaticano Secondo. I cristiani che venerano la Madonna hanno oggi forti ragioni liturgiche per il loro atteggiamento di devozione. La pietà mariana ci conduce ad una maggiore partecipazione nei misteri di Cristo e ci aiuta ad assicurare che una solida fede supporti a sufficienza l'affetto che noi mostriamo alla beata Madre.
 

ASCOLTA L'AUDIO DELL'ARTICOLO

Inserito Giovedi 4 Luglio 2019, alle ore 10:09:52 da latheotokos
 
 Links Correlati 
· Cerca ancora Culto
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Culto:
Solennità, Feste e Memorie della B. Vergine Maria

 Sondaggio 
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 Opzioni 

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Altri articoli correlati

Culto

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi