PORTALE DI MARIOLOGIA - Maria, ''Soccorso dei migranti'' nelle Litanie Lauretane
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
  La Donna delle decisioni. Maria nei Vangeli e negli Atti
  Maria di Nazaret. L'umile star
  Medjugorje. Scienza e Chiesa
  Ave dolce mamma del cielo. Il rosario per i bambini
  Maria per l'unità di tutti i cristiani
  Le parole di Maria a Medjugorje
  Maria come amica
  Maria. La Madre del Cristo
  Nella chiesa di Maria. Saggio di Ecclesiologia e Mariologia
  Tutta bella. Contemplare il volto di Maria attraverso l'arte
  Con Maria. Un itinerario biblico
  Vergine della gioia e della tenerezza
  Donna è gentil nel ciel… Maria in Dante
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

L'immagine mistagogica di Maria nella spiritualità orientale


Maria Maestra di nuovi valori


Il culto al Cuore Immacolato di Maria: riflessioni teologiche


Messaggio di Fatima: attualità e incidenze


Maria e la sensibilità contemporanea


Il Rosario: una preghiera per più occasioni


«Il mio Cuore Immacolato trionferà»: alcune riflessioni


Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria


Maria: un cammino di amore per la speranza del mondo


Pregare con Maria nella vita


 La maternità divina di Maria, fonte di ispirazione per un'etica del dono


La “Concezione di Maria" nelle fonti liturgiche delle Chiese Orientali


Il Santo Rosario alla Beata Vergine Maria


Significato di Maria per il nostro tempo


Maria, la Madre della gioia


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 546
 Contatore visite 

Dal 1999
free counter

 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 173
Iscritti: 0
Totale: 173
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
  Maria, ''Soccorso dei migranti'' nelle Litanie Lauretane 
Preghiere

Un articolo di Mimmo Muolo, in Avvenire del 20 giugno 2020.

 



Il Papa ha disposto che tre nuove invocazioni siano inserite nelle Litanie Lauretane. "Mater misericordiae" (Madre della Misericordia), "Mater spei" (Madre della Speranza", e "Solacium migrantium" (aiuto, soccorso dei migranti). Ne dà notizia una Lettera inviata dal cardinale Robert Sarah, prefetto della Congregazione vaticana per il culto divino e la disciplina dei sacramenti, pubblicata il 20 giugno 2020 dalla Sala Stampa della Santa Sede. Colpisce soprattutto il titolo di "Aiuto dei migranti", tema molto caro a papa Bergoglio. La notizia giunge tra l'altro nel giorno in cui si celebra la "Giornata mondiale dei rifugiati". E richiama ancora una volta l'attenzione della Chiesa e del mondo sul dramma (quando non proprio la tragedia) di chi emigra.

«In questo momento che è segnato da incertezza e trepidazione - scrive il porporato - il devoto ricorso alla Vergine, con affetto e fiducia, è profondamente sentito dal Popolo di Dio. Conoscendo questo sentimento, e accogliendo gli auspici espressi, papa Francesco ha provveduto a inserire nel formulario delle Litanie mariane che vengono chiamate "Lauretane" la invocazioni 'Mater misericordiæ', 'Mater spei' e 'Solacium migrantium'. La prima invocazione sarà inserita dopo 'Mater Ecclesiæ', la seconda dopo 'Mater divinæ gratiæ', mentre la terza - spiega Sarah - verrà dopo 'Refugium peccatorum'».

I tre temi segnalati dalle nuove invocazioni sono tipici del magistero di papa Francesco. Significativa appare anche la collocazione all'interno dell'elenco degli appellativi dati a Maria. "Madre della Misericordia" viene infatti al sesto posto dopo "Santa Maria", "Santa Madre di Dio", "Santa Vergine delle vergini", "Madre di Cristo", e "Madre della Chiesa". Mentre "Mater spei", figura da oggi in poi all'ottavo posto. Anche per l'invocazione "Soccorso dei migranti" è stata trovata la sistemazione più adeguata, dopo "Stella del mattino", "Salute degli infermi", "Rifugio dei peccatori" e prima di "Consolatrice degli afflitti". In sostanza, come ha fatto notare in una dichiarazione a Vatican News monsignor Arthur Roche, segretario del dicastero per il Culto Divino, «sono preghiere legate all’attualità della vita».

Non è la prima volta che un Papa inserisce nuove invocazioni nelle Litanie Lauretane. L'ultima in ordine di tempo si deve a san Giovanni Paolo II che nel 1995 introdusse "Regina Familiae", dopo l'Anno dedicato proprio alla Famiglia. Altri precedenti riguardano Paolo VI che nel 1965 aggiunse "Mater Ecclesiae" a conclusione del Concilio Vaticano II, mentre Benedetto XV aggiunse "Regina Pacis" durante la Prima Guerra mondiale e Pio XII "Regina in coelo assumpta" nel 1950 anno di definizione del dogma dell'assunzione. In alcuni casi le invocazioni hanno preceduto persino l'introduzione dei dogmi nella Chiesa cattolica. Nel 1768 fu inserita da Clemente XIII "Mater immaculata", mentre nel 1854, in seguito alla proclamazione del dogma dell'Immacolata Concezione Pio IX rese obbligatoria la definizione "Regina sine labe originali concepta". Nel 1903 Leone XIII introdusse anche "Mater boni consilii" come omaggio al santuario di Genazzano suo paese natale.

Le Litanie Lauretane sono così chiamate in riferimento al luogo, il santuario di Loreto appunto, che le ha rese popolari all'interno della Chiesa e dove si cantavano già nella prima metà del XVI secolo. Le invocazioni, infatti, sono ben più antiche e risalirebbero al XII secolo. L'11 luglio 1587 Sisto V le approvò con la "bolla Reddituri". In precedenza era stato san Pio V a farle aggiungere alla recita del Rosario, dopo la vittoria di Lepanto. Secondo fonti non confermate lo stesso Pontefice avrebbe fatto inserire il titolo di "Ausilio dei cristiani".

Le Litanie si aprono con le suppliche a Cristo, seguite dalle invocazioni alla Trinità. Quindi vengono le invocazioni mariane vere e proprie, che con le tre introdotte da papa Francesco sono attualmente 55. Infine l'Agnus Dei e le preghiere di conclusione.

 

ASCOLTA L'AUDIO DELL'ARTICOLO

Inserito Venerdi 4 Settembre 2020, alle ore 9:50:29 da latheotokos
 
 Links Correlati 
· Cerca ancora Preghiere
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Preghiere:
La più antica preghiera alla Vergine Maria

 Sondaggio 
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 Opzioni 

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Altri articoli correlati

Preghiere

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.18 Secondi