PORTALE DI MARIOLOGIA - La Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  Il messaggio teologico di Guadalupe
  L'angelo mi disse. Autobiografia di Maria
  Il paradosso mariano. Cornelio Fabro rilegge S. Kierkegaard
  Maria e la modernità
  Benedetto XVI. Una donna icona della fede
  Giovanni XXIII. Madre e maestra di vita cristiana
  Icone. Il grande viaggio
  Ben più che Madonna. Rivoluzione incompiuta
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
  La Donna delle decisioni. Maria nei Vangeli e negli Atti
  Maria di Nazaret. L'umile star
  Medjugorje. Scienza e Chiesa
  Ave dolce mamma del cielo. Il rosario per i bambini
  Maria per l'unità di tutti i cristiani
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

Maria, la credente al servizio della fraternità


Maria, Donna veramente libera e credente


Avvocata delle donne, secondo Auguste Nicolas


L’immagine della Madre di Dio detta ‘Gioia degli Afflitti’


Maria, memoria eucaristica della Chiesa


Come Maria, davanti all'imprevisto e all'effimero


L'immagine mistagogica di Maria nella spiritualità orientale


Maria Maestra di nuovi valori


Il culto al Cuore Immacolato di Maria: riflessioni teologiche


Messaggio di Fatima: attualità e incidenze


Maria e la sensibilità contemporanea


Il Rosario: una preghiera per più occasioni


«Il mio Cuore Immacolato trionferà»: alcune riflessioni


Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria


Maria: un cammino di amore per la speranza del mondo


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 560
 Contatore visite 

Dal 1999
free counter

 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 110
Iscritti: 0
Totale: 110
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
  La Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci 
ArteBreve analisi del famoso dipinto di Leonardo da Vinci

Il dipinto

La Vergine delle Rocce fu eseguita da Leonardo tra il 1495 e il 1508. Il dipinto, che si trova attualmente nel Museo del Louvre a Parigi, misura 189,5 x 120 cm, è un olio su tavola e fu commissionato a Leonardo il 25 aprile 1483 dai fratelli de Predis.

I personaggi

I personaggi della scena sono quattro:
- la Madonna:  è leggermente piegata in avanti ed è posta in piedi al centro della tavola. La sua figura sovrasta in altezza quella di tutti gli altri soggetti.
- S. Giovannino: La Vergine lo sostiene col braccio destro e lo ricopre con il suo mantello in segno di affettuosa protezione. Posto alla sinistra del quadro, sta inginocchiato, con le mani giunte, vestito di un semplice panno e rivolge il corpo e lo sguardo a Gesù. Erroneamente è stato spesso confuso con il Bambino Gesù.
- Gesù Bambino:  Egli si trova davanti a Maria, in primo piano e nella parte destra della tavola. A differenza di tutti gli altri è completamente seduto. Malgrado sia il soggetto di minori dimensioni, è tuttavia il solo a godere della posizione importante del primo piano, cosa che gli conferisce risalto e lo distingue nettamente da S.Giovanni. Il divino Bambino solleva le mani in un gesto di benedizione rivolto verso il Battista.
- L'Angelo: E' posizionato dietro Gesù, in ginocchio e nella stessa posa di S. Giovannino. E’ giovane, ben vestito, e ha tratti molto raffinati e femminili. Con la mano destra sostiene con forza il Bambino Gesù

Perfetta armonia delle figure e dei colori

I quattro personaggi sono disposti a croce e collegati da un sapiente gioco di sguardi, gesti e movimenti: questo crea una sorta di circolo in cui ogni figura è legata all’altra. I loro corpi non sono isolati in forme marcatamente definite e circoscritte, ma si fondono armonicamente con l’ambiente circostante. I colori delle vesti di Maria e dell’Angelo, ad esempio, sono uguali al blu delle acque e al marrone-bronzo delle rocce. Anche il rossiccio scuro dei capelli ha la stessa tonalità delle pietre, mentre il luminoso incarnato è una versione più chiara del colore dominante dello scenario. A permettere questa fusione di colori e contorni è senz’altro la tecnica dello sfumato. L’opera si può definire, infatti, come l'apoteosi del chiaroscuro: Leonardo evita di contrapporre in maniera forte le ombre e le zone in luce, scarta i colori troppo brillanti e intensi e preferisce rendere con dolcezza le penombre, le zone grigie, gli sfumati. La sua è una innovativa tecnica che punta allo sfumato, al naturalismo, all’equilibrio sia fisico che psicologico della scena.

Il paesaggio

Dietro le spalle della Madonna, del Battista, del Bambino Gesù e dell’Angelo si intravede una grotta bagnata da un piccolo fiume. Se la parte in primo piano è resa in modo concreto e dettagliato, il paesaggio in lontananza si perde invece nella foschia, e le figure non appaiono più così nitide e definite. Questo è dovuto alla convinzione di Leonardo, secondo il quale la presenza dell’aria nell’atmosfera costituisce una sorta di velo, che sfoca e confonde la visuale. Tale tecnica si distingue dalla prospettiva esatta e geometrica,  fu ideata dallo stesso Leonardo ed è conosciuta come "prospettiva aerea".


 

 

 

 

Inserito Mercoledi 23 Dicembre 2009, alle ore 19:51:09 da latheotokos
 
 Links Correlati 
· Cerca ancora Arte
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Arte:
L'assunzione di Maria nell'arte

 Sondaggio 
Punteggio medio: 5
Voti: 3


Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 Opzioni 

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Altri articoli correlati

Arte

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi