PORTALE DI MARIOLOGIA - 01. Alcuni Aspetti della Mariologia medievale - Introduzione
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
  La Donna delle decisioni. Maria nei Vangeli e negli Atti
  Maria di Nazaret. L'umile star
  Medjugorje. Scienza e Chiesa
  Ave dolce mamma del cielo. Il rosario per i bambini
  Maria per l'unità di tutti i cristiani
  Le parole di Maria a Medjugorje
  Maria come amica
  Maria. La Madre del Cristo
  Nella chiesa di Maria. Saggio di Ecclesiologia e Mariologia
  Tutta bella. Contemplare il volto di Maria attraverso l'arte
  Con Maria. Un itinerario biblico
  Vergine della gioia e della tenerezza
  Donna è gentil nel ciel… Maria in Dante
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria


Maria: un cammino di amore per la speranza del mondo


Pregare con Maria nella vita


 La maternità divina di Maria, fonte di ispirazione per un'etica del dono


La “Concezione di Maria" nelle fonti liturgiche delle Chiese Orientali


Il Santo Rosario alla Beata Vergine Maria


Significato di Maria per il nostro tempo


Maria, la Madre della gioia


La povertà di Maria: amore di identità con i poveri


Significati dell'Assunzione di Maria al cielo


L'orientamento pedagogico in alcuni canti mariani tra Settecento e Novecento


Maria, speranza nostra


La beata María Romero Meneses, testimone della filialità mariana


Totus tuus: Maria e Giovanni Paolo II


Mariologia breve, secondo S. Bonaventura da Bagnoreggio


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 541
 Contatore visite 

Dal 1999
free counter

 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 67
Iscritti: 0
Totale: 67
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
  01. Alcuni Aspetti della Mariologia medievale - Introduzione 
MedioevoPer gentile concessione del Prof. Vito Sibilio - Lezione del giugno 2003

 

Nella cultura cristiana, un posto privilegiato spetta al ruolo e alle prerogative della Madonna.
Nonostante il poco spazio riservatole nel Nuovo Testamento, la ricchezza dei dati su di lei desumibili dalle fonti della Tradizione, la profondità della devozione popolare nutrita nei suoi confronti e la complessità della riflessione teologica che la riguardò hanno causato uno straordinario successo della sua figura.
Maria è divenuta un elemento fondamentale della religione cristiana, e attraverso essa delle culture che si sono intrise di questa religione, in primis quella medievale.
Constatare la persistenza e lo sviluppo dell'idea mariana nel Medioevo è, in conseguenza di ciò, una spia indicativa di svariati fenomeni storico-culturali, e merita perciò un'attenzione particolare.
In effetti, uno studio del genere permette di seguire attentamente lo sviluppo storico della teologia, della devozione, del culto liturgico, e di ciò che vi è connesso, come l'arte e la letteratura sacre, rendendo alla storia religiosa un servizio non comune.
Ma tale studio ci restituisce, almeno parzialmente, la fisionomia delle società che custodirono e svilupparono l'idea mariana nel Medioevo.
Ciò avviene a livelli sempre più profondi, da quello sociologico a quello psicologico collettivo o all'antropologico. E questo perché la Madonna è una figura simbolica, profondamente radicata nelle dinamiche più intime del vivere umano, come del resto tutte le figure religiose che incarnano il divino in chiave femminile.
Si consideri per esempio l'importanza sociologica della Madonna, sia come elemento che influenza lo sviluppo religioso, sia come realtà a sua volta condizionata, da come nelle varie epoche è stata concepita.
Per esempio, all'epoca delle Crociate baltiche, in seguito alla consacrazione alla Vergine dei paesi dell'area, la loro conquista divenne un atto di devozione a lei, che nella letteratura religiosa, nella devozione, nel magistero ecclesiastico e nella pietà privata assunse i caratteri di una "divinità" guerriera assai esigente.
Oppure, nel momento della fioritura della Scolastica, fu l'accento teoretico posto sul concetto di persona ad acuire il ruolo mediativo della Vergine nell'economia salvifica.
D'altra parte, nessuno ignora gli influssi sociali del culto mariano, che si manifestano in fondazioni socio-caritative, culturali, religiose , per cui appare superfluo insistere sulla rilevanza sociologica della figura di Maria.
Analogamente, si riscontra uno sviluppo storico della psicologia collettiva proprio in chiave mariana. Infatti, la nozione della Madonna nella mente dei più influenza la percezione che essi hanno dei valori, degli affetti, della vita e della morte, della religione.
Questo avviene senz'altro per l'alto contenuto etico-esistenziale della figura di Maria, ma, andando in maggiore profondità, anche perché essa, come fatto psichico, può essere assimilata all'idea di anima del pantheon archetipico junghiano.
In tal senso, la storia della considerazione che si è avuta della Madonna in un dato periodo investe gli stessi aspetti antropologici della civiltà di allora, in quanto ci mostra che considerazione essa ha dell' homo, e che funzione ha il femminile in relazione ad esso.
Infatti, se la Madonna è stata considerata sempre dai cristiani l'essere umano più nobile, questo ha influito sulla considerazione di tutti gli altri esseri umani; ma è anche vero il contrario: la maggiore o minore misoginia dei tempi ha più o meno isolato la Madonna dal resto dell'umanità.
Alla luce di ciò, l'idea della Vergine nella storia ha un valore simbolico, nel senso etimologico, rispetto all'idea che ogni società e cultura ha di sé, e di come essa si mostra nel quotidiano e nello straordinario.
E allora quale fu l'idea mariana nel corso del Medioevo? Sapendo che la cultura medievale si fonda sulla tradizione patristica, partiremo da questa per inquadrare lo sviluppo mariologico, inteso sia come fatto di alta cultura (la teologia) che come devozione vissuta.


 

Inserito Mercoledi 30 Dicembre 2009, alle ore 7:36:14 da latheotokos
 
 Links Correlati 
· Cerca ancora Medioevo
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Medioevo:
05. Alcuni aspetti della Mariologia medievale - Madonna e cultura medievale

 Sondaggio 
Punteggio medio: 0
Voti: 0

Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 Opzioni 

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Altri articoli correlati

Medioevo

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.19 Secondi