PORTALE DI MARIOLOGIA - Apparizioni mariane e trasmissioni radiotelevisive
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  La Vergine del silenzio
  Catechesi bibliche sui misteri del Rosario
  La Madonna che scioglie i nodi
  Uno sguardo a Maria. I molteplici aspetti del mistero mariano
  L'Annunciazione a Maria nell'arte d'Oriente e d'Occidente
  Il messaggio teologico di Guadalupe
  L'angelo mi disse. Autobiografia di Maria
  Il paradosso mariano. Cornelio Fabro rilegge S. Kierkegaard
  Maria e la modernità
  Benedetto XVI. Una donna icona della fede
  Giovanni XXIII. Madre e maestra di vita cristiana
  Icone. Il grande viaggio
  Ben più che Madonna. Rivoluzione incompiuta
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

La pietà popolare, i giovani e Maria


Il Mese di Maggio in Vaticano e nel mondo


Preghiera e contemplazione con Maria


Maria e i tempi dell'attesa nell'iconografia


Maria nella musica del Novecento Europeo 1


Maria nella musica del Novecento Europeo 2


Maria, la prima fra i "Testimoni" dell'amore di Gesù Cristo


Maria, prototipo genuino della femminilità secondo E. Stein


In quest’ora buia vieni a soccorrerci e consolarci


Maria di Nazareth, icona della "Lectio Divina"


I Teologi Palamiti e l'immagine spirituale e cosmica di Maria


25 marzo: Consacrazione di Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria


La preghiera del cristiano e di Maria in H. U. Von Balthasar


Il Monte Sinai e Maria


Maria di Nazaret, testimone di speranza e compassione


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 601
 Contatore visite 
DAL 1999

web counter 
 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 203
Iscritti: 0
Totale: 203
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
  Apparizioni mariane e trasmissioni radiotelevisive 
Mariofanie

Una accozzaglia incontrollabile di disinformazione che deve essere fermata o regolata. Una considerazione del mariologo Grasso.



Si assiste continuamente a trasmissioni televisive e radiofoniche, su presunte apparizioni mariane in Italia e nel mondo, e su presunti veggenti, dove non esiste alcun discernimento teologico ed ecclesiale, ma la ricerca del fantastico e dell'audience. A commentare questi presunti fenomeni, non sono chiamati esperti di mariologia e teologi, gli unici a poter giudicare l'evento "soprannaturale", ma personaggi dello spettacolo, giornalisti e "devoti" delle apparizioni, che oggettivamente non possono avere e non hanno la "sapientia" richiesta per giudicare gli eventi, così come non ce l'ha un mariologo o un teologo se parla di cardiopatia o diabete! Si diffonde perciò, tramite queste trasmissioni, un'immagine del cattolicesimo popolare distorta e penosa, una descrizione della fede del popolo di Dio devastata dallo spettacolare e dal miracoloso, e quello che è più drammatico, la convinzione che i cattolici credano soltanto al fantastico manifestarsi di eventi, che invece con la pienezza della fede non hanno nulla a che vedere. Queste trasmissioni, non tengono nemmeno adeguatamente conto, di quale sia il giudizio della Chiesa sugli eventi, che vengono pacificamente presentati come realtà "cattoliche e riconosciute", mentre invece, l'Autorità Ecclesiastica, li ha ripetutamente condannato, o sui quali ha messo in guardia i fedeli.
L'Immagine della Vergine che viene fuori da queste trasmissioni, è quella di una divinità siderale che quasi "perseguita" i suoi "fedelissimi" con continui prodigi e miracoli, apparizioni e messaggi, presagi catastrofici e segreti, che non riusciamo nemmeno più a contare! Ma per che cosa dovrebbe farlo? Cosa vorrebbe raggiungere, con questa inconsueta spettacolarità, Lei che è l'umile Serva del Signore, la silenziosa Vergine di Nazareth, la gelosa custode della fede autentica e la Madre della Chiesa credente? Si esaltano, così, e si diffondono vacillanti devozioni che dicono di avere la "garanzia divina", dove si finisce sempre per ridurre Maria, la coraggiosa discepola di Cristo, la "Donna" del Magnificat, ad una sempre lacrimante, sempre parlante e spesso sanguinante  "mamma del cielo". La Maria di queste trasmissioni, non è quella vera, ma una Maria senza alcun significato antropologico, ecclesiale e spirituale, una Maria "diva mondiale" per il sensazionalismo, ma che i Vangeli e il credo della Chiesa ignorano. Nella Maria della Scrittura e della fede, infatti, non c'è alcuna traccia della dolce mammina celeste dei "visionari", bensì emerge una donna forte, coraggiosa, capace di affrontare tremende difficoltà pur di essere la fedele seguace del Signore; una donna, come affermava Paolo VI, mai passivamente remissiva di una religiosità alienante.
Che dire poi di molti veggenti? "Chiamati", come sostengono, a colloquiare con il soprannaturale, diventano invece ed immancabilmente star mediatiche, santoni stigmatizzati o carismatici, pronti a farsi riprendere dalle telecamere o a rilasciare interviste, spesso in viaggio per il mondo verso "gruppi" affamati che li attendono con ansia, veggenti a cui non interessa per nulla la Chiesa, la sua fede, la sua Autorità, la sua saldezza unitaria. Essi diventano così, creatori e propagatori di una millenaristica comunità, la quale tra prodìgi e visioni, messaggi ripetitivi e inconsistenti, si trasforma in una "Chiesa autonoma delle apparizioni", distante sideralmente dalla vera Chiesa. E che dire infine di continue trasmissioni radio, che annunciano, esaltano, commentano, diffondono messaggi a cui la Chiesa non dà nessuna o dà poca credibilità?
Su tutti costoro che in un modo o nell'altro, diffondono questa incontrollabile accozaglia di disinformazione, pende una responsabilità formidabile di cui o prima o poi dovranno rispondere alla loro coscienza, perché un conto è trasmettere una partita di calcio o un festival canoro, un altro conto è ridicolizzare, banalizzare o indirizzare al fanatismo, la vera e semplice fede di milioni di persone.

 

ASCOLTA L'AUDIO DELL'ARTICOLO

Inserito Lunedi 7 Settembre 2015, alle ore 12:22:54 da latheotokos
 
 Links Correlati 
· Cerca ancora Mariofanie
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Mariofanie:
Medjugorje: Comunicazione del Nunzio Apostolico USA Mons. Carlo Maria Viganò

 Sondaggio 
Punteggio medio: 5
Voti: 25


Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 Opzioni 

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Altri articoli correlati

Mariofanie

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.23 Secondi