PORTALE DI MARIOLOGIA - La profezia di Simeone (Lc 2,34-35)
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
  La Donna delle decisioni. Maria nei Vangeli e negli Atti
  Maria di Nazaret. L'umile star
  Medjugorje. Scienza e Chiesa
  Ave dolce mamma del cielo. Il rosario per i bambini
  Maria per l'unità di tutti i cristiani
  Le parole di Maria a Medjugorje
  Maria come amica
  Maria. La Madre del Cristo
  Nella chiesa di Maria. Saggio di Ecclesiologia e Mariologia
  Tutta bella. Contemplare il volto di Maria attraverso l'arte
  Con Maria. Un itinerario biblico
  Vergine della gioia e della tenerezza
  Donna è gentil nel ciel… Maria in Dante
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

Maria, memoria eucaristica della Chiesa


Come Maria, davanti all'imprevisto e all'effimero


L'immagine mistagogica di Maria nella spiritualità orientale


Maria Maestra di nuovi valori


Il culto al Cuore Immacolato di Maria: riflessioni teologiche


Messaggio di Fatima: attualità e incidenze


Maria e la sensibilità contemporanea


Il Rosario: una preghiera per più occasioni


«Il mio Cuore Immacolato trionferà»: alcune riflessioni


Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria


Maria: un cammino di amore per la speranza del mondo


Pregare con Maria nella vita


 La maternità divina di Maria, fonte di ispirazione per un'etica del dono


La “Concezione di Maria" nelle fonti liturgiche delle Chiese Orientali


Il Santo Rosario alla Beata Vergine Maria


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 550
 Contatore visite 

Dal 1999
free counter

 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 96
Iscritti: 0
Totale: 96
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]
  La profezia di Simeone (Lc 2,34-35) 
BibbiaLa spada di Maria da: Stefano De Fiores e Salvatore Meo (a cura di), Nuovo Dizionario di Mariologia, Edizioni Paoline, Milano 1986, pp. 263-266

 La spada di Maria

Quando Maria e Giuseppe presentarono Gesù al tempio, Simeone li benedisse w poi, sotto l’impulso dello Spirito Santo, profetizzò che quel bambino sarebbe stato causa di rovina e resurrezione di molti e che una spada avrebbe trafitto lo stesso cuore della madre.
L’oracolo di Simeone ha dunque due aspetti: uno riguarda il popolo di Israele e l’altro Maria. Esaminiamo questi due aspetti, dopo aver sottolineato le altre voci su Gesù come crinale di divisone.

Altre voci del NT su Gesù crinale di divisione

- Pietro afferma che Gesù “sarà laccio e pietra d’inciampo e scoglio che fa cadere per le due case d’Israele, laccio e trabocchetto per chi abita in Gerusalemme (!Pt 2,6-8)
- Matteo pone sulla bocca di Gesù le parole: Non credete che io sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace ma una spada. Sono venuto infatti a separare il figlio dalla madre, la nuora dalla suocera: e i nemici dell’uomo saranno quelli della sua casa (Mt 10,34-36)
- Anche Giovanni annota che la predicazione di Gesù era motivo di scisma fra la gente, poiché dava luogo a pareri discordi circa la sua persona (Gv 7,43; 9,16; 10,19). Gesù stesso dichiara che la sua parola è la luce discriminante che separa quelli che vedono e quelli che non vedono (Gv 3,20-21)
- L’autore della lettera agli Ebrei definisce la morte di Gesù come una contraddizione che i peccatori hanno riversato contro di lui (Eb 65,2).
Da tutte queste citazioni si deduce che tutta la tradizione pietrina e paolina, pur con toni e con parole diverse, concordano sulla sostanza dell’affermazione: Il vangelo di Gesù scuote l’uomo dal di dentro, lo provoca a dichiararsi. Luca anticipa all’infanzia di Gesù, a modo di presagio, la contropartita che la parola di Gesù e lui stesso avranno nella predicazione pubblica e nella vita apostolica.

Israele di fronte a Cristo

Per tutti Gesù è destinato ad essere causa di caduta e di resurrezione: per quelli che lo respingono egli sarà pietra di inciampo; per coloro che crederanno alle sue parole sarà occasione di salvezza:
- “Segno”: nella sua persona Dio si rende manifesto e vicino al suo popolo, specialmente nella grande rivelazione pasquale: Come Giona fu un segno per i niniviti, così anche il figlio dell’uomo lo sarà per questa generazione (Lc 11,30)
- “contraddizione”: oggetto, cioè, di rifiuto da parte di Gerusalemme e dell’ebraismo ufficiale che non ha riconosciuto il tempo della visita di Dio. E’ dunque un terreno irto di spine quello che si profila per Gesù
- “pensieri”: il sostantivo indica i diversi atteggiamenti favorevoli o ostili a Gesù. . La sua presenza rivelerà quali siano le attese di tutti a suo riguardo: chi lo accoglie e chi lo respinge

L’anima di Maria trafitta dalla spada

Quello che avviene in Israele nei riguardi di Gesù,ha una ripercussione anche nel cuore di Maria. Si ha qui, come nel Magnificat il passaggio dall’individuale al collettivo per cui anche qui si può concludere che anche qui Luca associala la Vergine al suo popolo. Anche qui Maria è la “Figlia di Sion”.
Che significato ha per Maria questa spada?
Intanto il termine “spada” è uno dei più usati nell’AT per indicare la “Parola di Dio”. (Is 49,2; Sap 18,15). Anche nel NT designa la parola di Gesù paragonata ad una spada acuta, a doppio taglio. Le referenze più copiose sono nel libro dell’Apocalisse dove si parla di spada che esce dalla bocca, affilata, a doppio taglio (2,12.16) mentre la lettera agli Efesini invita a prendere la spada dello Spirito, cioè la Parola di Dio (EF 6,17).
Premesso questo accostamento di “spada” a “parola di Dio” si affaccia l’ipotesi che la spada di cui parla Simeone sia la parola di Dio, quale si esprime nell’insegnamento di Gesù. Da questo accostamento, che non escluderebbe evidentemente quella del “dolore” o della “compassione”, Maria sarebbe una credente che, al pari di tutto Israele, dovrà confrontarsi con la parola del figlio, misticamente simboleggiata dalla spada biblica. La sua anima ne sarà profondamente compenetrata, tanto che gli stessi vangeli parlano della sua meditazione e custodia nel cuore delle parole - eventi del Figlio. Maria dunque lascia che quella parola rischiari i suoi pensieri in modo tale che la sua fu una crescita costante nella fede, una comprensione sempre più profonda dei misteri del figlio. Secondo questa interpretazione non sarebbe lecito restringere alla sola “compassione” della Vergine accanto alla Croce il significato della “spada”, ma piuttosto essa abbraccerebbe tutto l’arco della sua missione di madre del Redentore e particolarmente il dramma del Calvario.



Inserito Domenica 13 Settembre 2009, alle ore 9:39:05 da latheotokos
 
 Links Correlati 
· Cerca ancora Bibbia
· Ultimi volumi inseriti in Biblioteca da latheotokos


Articolo più letto relativo a Bibbia:
La profezia di Simeone (Lc 2,34-35)

 Sondaggio 
Punteggio medio: 3.75
Voti: 4


Vota questo articolo:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 Opzioni 

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Altri articoli correlati

Bibbia

IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.19 Secondi