PORTALE DI MARIOLOGIA - Content
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
  La Donna delle decisioni. Maria nei Vangeli e negli Atti
  Maria di Nazaret. L'umile star
  Medjugorje. Scienza e Chiesa
  Ave dolce mamma del cielo. Il rosario per i bambini
  Maria per l'unità di tutti i cristiani
  Le parole di Maria a Medjugorje
  Maria come amica
  Maria. La Madre del Cristo
  Nella chiesa di Maria. Saggio di Ecclesiologia e Mariologia
  Tutta bella. Contemplare il volto di Maria attraverso l'arte
  Con Maria. Un itinerario biblico
  Vergine della gioia e della tenerezza
  Donna è gentil nel ciel… Maria in Dante
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

Maria, memoria eucaristica della Chiesa


Come Maria, davanti all'imprevisto e all'effimero


L'immagine mistagogica di Maria nella spiritualità orientale


Maria Maestra di nuovi valori


Il culto al Cuore Immacolato di Maria: riflessioni teologiche


Messaggio di Fatima: attualità e incidenze


Maria e la sensibilità contemporanea


Il Rosario: una preghiera per più occasioni


«Il mio Cuore Immacolato trionferà»: alcune riflessioni


Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria


Maria: un cammino di amore per la speranza del mondo


Pregare con Maria nella vita


 La maternità divina di Maria, fonte di ispirazione per un'etica del dono


La “Concezione di Maria" nelle fonti liturgiche delle Chiese Orientali


Il Santo Rosario alla Beata Vergine Maria


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 548
 Contatore visite 

Dal 1999
free counter

 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 165
Iscritti: 0
Totale: 165
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]


Testimoni di Gesù con Maria, la Vergine della Visitazione
Omelia del Card. Dionigi Tettamanzi del 31 maggio 2004



CATTEDRALE DI ZAGABRIA


1. «Gioisci, figlia di Sion, esulta, Israele, e rallegrati con tutto il cuore, figlia di Gerusalemme!» (Sofonia 3, 14). Carissimi, l’invito del profeta Sofonia ci introduce subito nel clima gioioso di questa celebrazione. È la gioia dei fedeli e dell’intera città di Zagabria perché, dall’incendio che aveva distrutto quanto si trovava nell’antica torre della “Porta di pietra” (Kamenita vrata), si salvò prodigiosamente l’immagine della Madonna col Bambino, che ancora oggi veneriamo. È un segno evidente che il Signore non abbandona mai il suo popolo, ma è sempre in mezzo ad esso come salvatore potente (cfr. Sofonia 3, 17). La stessa gioia è vissuta oggi dalla vostra Chiesa e dalla vostra Città, che celebrano questa festa e che, ogni giorno, vedono non pochi fedeli sostare in preghiera davanti a questa immagine miracolata e miracolosa. Di questa gioia anch’io sono reso partecipe. Ringrazio, perciò, il vostro Arcivescovo, il carissimo cardinale Josip Bòzanic, che mi ha invitato a celebrare con voi questa Eucaristia. Con lui, saluto i Vescovi Ausiliari, gli altri Arcivescovi e Vescovi presenti, le Autorità e tutti voi, presbiteri, consacrati e fedeli laici di questa gloriosa Chiesa di Zagabria. Vi saluto con grande affetto sincero e fraterno. E con voi desidero vivere intensamente questo momento di grande devozione a Maria, la madre di Gesù, della Chiesa e di ciascuno di noi.


2. Contempliamo insieme Maria nel mistero della sua Visitazione, quale icona vivente della Chiesa in missione. In lei, nella Vergine Maria che va a visitare la parente Elisabetta, riconosciamo l’esempio più limpido e il significato più vero del nostro cammino di credenti e del cammino della Chiesa stessa. La Chiesa – quella che vive in Croazia, come quella che vive in Italia, in Europa e nel mondo intero – ha come suo unico scopo di essere missionaria, di annunciare il Vangelo dappertutto e sempre, di trasmettere la fede a ogni uomo e donna e in ogni cultura. E il Sinodo diocesano che state vivendo è un’occasione veramente privilegiata per rinvigorire e rendere più splendente il volto missionario della vostra Chiesa. Lo affidiamo, questo Sinodo, a Maria, lasciandoci spronare da lei a “prendere il largo” – come ci invita a fare il Santo Padre –, per vivere con un dinamismo nuovo la grande e affascinante avventura dell’evangelizzazione (cfr. Novo millennio ineunte).


3. «In quei giorni, Maria – scrive l’evangelista Luca – si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città di Giuda» (Luca 1, 39). Lei, giovane fanciulla, dopo aver ricevuto l’annuncio dell’Angelo, esce dalla sua casa, lascia Nazaret e si mette in viaggio. Va verso la montagna e raggiunge in fretta il villaggio dove abitava Elisabetta. Quello che Maria vive è un autentico viaggio missionario. È un viaggio che la conduce lontano da casa, la manda nel mondo, la porta in luoghi sconosciuti, la fa arrivare, in un certo senso, ai confini del mondo da lei raggiungibile. Sta proprio qui, anche per tutti noi, il segreto della nostra vita di uomini e di cristiani. La nostra, di singoli e di Chiesa, è un’esistenza tutta proiettata al di fuori di noi. Come era già avvenuto per Abramo, ci è chiesto di “uscire” da noi stessi, dai luoghi delle nostre certezze, per “andare” verso gli altri, in luoghi e ambiti diversi, forse addirittura sconosciuti. Ci è chiesto di andare in tutto il mondo per predicare il Vangelo ad ogni creatura (cfr. Marco 16, 15). È il Signore stesso che ce lo chiede: «Avrete forza dallo Spirito Santo e mi sarete testimoni… fino agli estremi confini della terra» (Atti 1, 8). Ed è lo stesso Signore che, in questo cammino, ci mette accanto Maria quale compagna di viaggio, quale guida e madre premurosa. Ed è lei che ci rassicura, perché ci ricorda che con noi c’è il figlio suo Gesù, che ha promesso di essere con noi «tutti i giorni, fino alla fine del mondo» (Matteo 28, 20).


4. Maria – l’abbiamo ascoltato nel Vangelo – «raggiunse in fretta» la meta del suo viaggio ed «entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta» (Luca 1, 39-40) Se questo avvenne, se Maria «raggiunse in fretta» il villaggio di Ain Karim, non lo dobbiamo solo alla sua giovinezza e al suo slancio di attenzione e di amore verso una parente bisognosa. A spingerla, quasi a “farla volare” verso la meta, era un fuoco che le bruciava di dentro, era una forza che le veniva donata. Era la forza dello Spirito Santo, che il Signore Gesù avrebbe un giorno promesso e inviato ai suoi Apostoli. Su Maria, infatti, come aveva annunciato l’angelo Gabriele, era sceso lo Spirito Santo (cfr. Luca 1, 35). Ed era questo stesso Spirito, che l’aveva resa feconda, a infondere in lei quel dinamismo missionario che la spingeva ad andare per offrire il suo aiuto a chi era nel bisogno e per portare in dono lo stesso Figlio che viveva nel suo grembo e nel suo cuore di madre. È così anche per la Chiesa di tutti i tempi e per ciascuno di noi. La sorgente e la forza di ogni cammino missionario sta sempre e solo qui: nello Spirito di Dio che ci viene donato. È il mistero stesso della Pentecoste, che ieri abbiamo celebrato, a rivelarlo. La Chiesa – che per sua intima natura non può non essere missionaria – nasce proprio a Pentecoste, sotto il potente soffio dello Spirito. Maria, la Vergine della Visitazione – che poi, con gli Apostoli, attese in preghiera la venuta dello Spirito (cfr. Atti 1, 14) –, continui a chiedere per ciascuno di noi, per la vostra Chiesa e per tutta la Chiesa sparsa nel mondo il dono dello stesso Spirito, perché il nostro viaggio missionario raggiunga ogni angolo della terra e ogni ambiente di vita e non si arrenda mai di fronte a nessuna difficoltà o contrarietà.


5. «Maria rimase con lei circa tre mesi» (Luca 1, 56). Queste semplici parole dicono lo scopo più immediato del viaggio di Maria. Aveva saputo dall’Angelo che Elisabetta aspettava un figlio e che era già al sesto mese (cfr. Luca 1, 36). Ma Elisabetta era anziana. La vicinanza di Maria, ancor giovane di età, poteva certo esserle utile. Per questo Maria la raggiunge e rimane con lei circa tre mesi, verosimilmente fino al momento del parto, per offrirle quella vicinanza affettuosa, quell’aiuto concreto e tutti quei servizi quotidiani di cui aveva bisogno. Elisabetta diventa così il simbolo di tutte le persone anziane e malate, anzi di tutte le persone bisognose di aiuto e di amore. E quante ce ne sono anche oggi nelle nostre famiglie, nelle nostre comunità, nelle nostre Città! E Maria – lei che si era proclamata «la serva del Signore» (Luca 1, 38) – si fa serva degli uomini. Più precisamente, serve il Signore che incontra nei fratelli. Così è di ogni cammino missionario autentico. È proprio la testimonianza della carità il modo più concreto ed efficace, un modo che tutti possono immediatamente comprendere, per essere missionari, per vivere la sfida dell’evangelizzazione. È il nostro amore generoso e fattivo – quale partecipazione e rivelazione dell’amore stesso di Dio – a rivelare a tutti la “buona notizia” dell’amore provvidente e misericordioso di Dio. È la carità concreta e operosa, una carità che si apre alla comunione e alla condivisione, la legge, anzi l’anima stessa della missione. Lo ha detto Gesù: ci ha comandato di amarci gli uni gli altri come lui ha amato noi (cfr. Giovanni 15, 12) e ha pregato affinché fossimo una cosa sola «perché il mondo creda» (Giovanni 17, 21).


6. La carità di Maria, però, non si ferma all’aiuto concreto, ma raggiunge il suo vertice nel donare Gesù stesso, nel “farlo incontrare”. È ancora san Luca a sottolinearlo: «Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussultò nel grembo» (Luca 1, 41). La riprova di questo incontro apportatore di salvezza è che «Elisabetta fu piena di Spirito Santo» (ivi). Siamo così al cuore e al culmine della missione evangelizzatrice. Siamo al significato più vero e allo scopo più genuino di ogni cammino missionario: comunicare-donare agli uomini il Vangelo vivente e personale che è lo stesso Signore Gesù. Ed è, quella di Gesù, una comunicazione e una donazione che – come attesta Elisabetta – riempie il cuore di gioia: «Ecco, appena la voce del tuo saluto è giunta ai miei orecchi, il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo» (Luca 1, 44). Gesù, dunque, è il vero e, in un certo senso, unico tesoro che noi abbiamo da dare all’umanità (cfr. Atti 3, 6). È lui ciò di cui gli uomini e le donne del nostro tempo hanno profonda nostalgia, anche quando sembrano ignorarlo o rifiutarlo. È lui ciò di cui hanno grande bisogno la società in cui viviamo, l’Europa, il mondo intero. A noi è affidata questa straordinaria responsabilità. Viviamola con gioia e con impegno, perché la nostra sia davvero una civiltà in cui regnano la verità, la giustizia, la libertà e l’amore, pilastri fondamentali e insostituibili di una vera convivenza ordinata e pacifica. Viviamo questa responsabilità rimanendo assidui nell’ascolto della Parola di Dio, nell’unione fraterna, nella frazione del pane e nelle preghiere (cfr. Atti 2, 42). Sono atteggiamenti, questi, da vivere sempre, ma che possono e devono conoscere una loro espressione privilegiata ogni domenica, nel “Giorno del Signore”. Riscopriamo, perciò, e rilanciamo con decisione il senso più vero e più bello della domenica e adoperiamoci perché, anche a livello culturale e sociale, venga rispettata la sacralità di questo giorno della settimana, anche come giorno di festa e di riposo a servizio dell’uomo e per il bene delle nostre famiglie e dell’intera società (cfr. Giovanni Paolo II, Omelia nella Messa per le famiglie a Rjieka [8 giugno 2003], n. 3).


7. Carissimi, mossi dallo Spirito di Dio, andiamo per le strade di questa Città. Con passo più spedito, percorriamo le strade del mondo. Poveri e liberi, umili e coraggiosi, andiamo dappertutto per “far vedere” e “far incontrare” Gesù, per testimoniare e annunciare il Vangelo! In questo cammino di evangelizzazione, ci sono vicini e ci accompagnano i santi, i più veri e perfetti testimoni della fede e della carità. Della loro innumerevole schiera mi piace ricordare una giovane madre di famiglia della Diocesi di Milano, il cui messaggio è conosciuto e diffuso anche in Croazia, che Giovanni Paolo II ha proclamato santa lo scorso 16 maggio. È Gianna Beretta Molla, una donna che – nella vita cristiana ordinaria e fino ad immolare la sua esistenza perché non fosse violato il mistero della vita che portava nel grembo – è stata testimone del Vangelo come giovane, sposa, madre e medico. Santa Gianna – il cui sogno era quello di avere tanti bambini, bravi e sani – ci invita a riconoscere nei figli una benedizione del Signore e a rispettare sempre il valore della vita di ogni persona. Ci ricorda che anche la famiglia cristiana è chiamata a prendere parte attiva, in modo proprio e originale, alla missione evangelizzatrice della Chiesa. Ci insegna a fidarci di Maria, a confidare in lei e ad affidarsi a lei, nella certezza che, «senza l’aiuto della Madonna, in Paradiso non si va». Con profonda ammirazione, qui, presso la sua tomba sempre circondata da grande affetto e venerazione, desidero soprattutto ricordare il beato cardinale Luigi Stepinac, un grande ed eroico testimone della fede della nostra epoca, il «più illustre personaggio» della Chiesa croata, come l’ha definito Giovanni Paolo II. La sua è una testimonianza da non dimenticare, che rifulge nella Chiesa e la fa crescere, perché ha in sé la forza e la fecondità proprie del martirio. Ben conosciamo il ruolo che Maria ha avuto nella vita di questo vostro amatissimo Arcivescovo. In particolare, ci è noto quanto gli fosse cara la piccola immagine della Madre di Dio, Ausiliatrice dei cristiani, che ancora oggi può essere ammirata a Krasic, nella sua camera da letto. Da lui riascoltiamo l’esortazione che leggiamo nel suo testamento: «Sarebbe difficile la vita in famiglia, se non ci fosse la madre. La Chiesa è la grande famiglia di Dio. Dio ha dato una madre a questa sua grande famiglia, cioè la beata Vergine Maria, Madre di Dio e madre di tutti noi. Miei cari fedeli… i nostri antenati riponevano in Lei la loro fiducia in tutte le ore difficili della loro vita personale e nazionale. Mantenete la luminosa tradizione dei nostri padri!». Sì, manteniamola questa tradizione! E continuiamo a guardare a Maria, la quale, nell’affascinante viaggio missionario che tutti ci coinvolge, cammina “con” noi e “davanti” a noi. A lei, modello incomparabile e perfetto della vita e della missione della Chiesa, affidiamo noi stessi, le nostre famiglie, la nostra Chiesa, la nostra Città, l’intera Nazione croata. Lo facciamo con le parole che il Santo Padre ha pronunciato un anno fa, nel suo ultimo viaggio in questa vostra terra (Omelia nella Celebrazione della Parola al Forum di Zadar, 9 giugno 2003, n. 5):
«Santa Maria, Madre di Dio e Madre nostra…
prega per noi
e sii nostra Patrona ora e sempre.
E a Te, che sei pure
Madonna del Grande Voto Battesimale Croato,
la Regina del Santo Rosario,
affidiamo oggi noi stessi,
tutta questa terra,
e l’intero popolo Croato».


+ Dionigi card. Tettamanzi
Arcivescovo di Milano



Copyright © by PORTALE DI MARIOLOGIA
Tutti i diritti riservati.

Autore: - Pubblicato il: 2009-09-11 (1098 letture)

[ Indietro ]

Opzioni

Pagina Stampabile Esporta in PDF Invia ad un Amico
 Nuovi in Argomenti  
Apocrifi Apocrifi
Ultimo Articolo:
- L'apparizione del Risorto alla Madre secondo i Padri e gli Apocrifi

Arte Arte
Ultimo Articolo:
- Sofonisba Anguissola e la Madonna dell’Itria a Paternò in Sicilia

Autori Autori
Ultimo Articolo:
- Mariologia breve, secondo S. Bonaventura da Bagnoreggio

Bibbia Bibbia
Ultimo Articolo:
- Maria, donna e madre del dono

Chiesa Chiesa
Ultimo Articolo:
- Santa Maria e la Chiesa dei poveri

Culto Culto
Ultimo Articolo:
- Maria, memoria eucaristica della Chiesa

Cultura Cultura
Ultimo Articolo:
- La potenza di Maria agli occhi di Dante

Devozione Devozione
Ultimo Articolo:
- La pietà popolare e Maria

Dogmi Dogmi
Ultimo Articolo:
- Ritorno al Paradiso perduto: l’immacolata Concezione e le nostre vite.

Donna Donna
Ultimo Articolo:
- Maria, il volto nascosto di una donna

Ecumenismo Ecumenismo
Ultimo Articolo:
- Maria, la madre di Gesù, nella teologia femminista

Giudaismo Giudaismo
Ultimo Articolo:
- Chi è Maria per gli Ebrei

Islam Islam
Ultimo Articolo:
- Maria nel Corano: la Silenziosa nutrita da Dio

Istituzioni Istituzioni
Ultimo Articolo:
- Il Prof. Salvatore Maria Perrella, rieletto presidente AMI

Libri Libri
Ultimo Articolo:
- Vita di Maria

Lingue straniere Lingue straniere
Ultimo Articolo:
- FRANÇAIS - La figure de la Vierge Marie dans l'histoire des femmes et du féminis

Magistero Magistero
Ultimo Articolo:
- Totus tuus: Maria e Giovanni Paolo II

Mariofanie Mariofanie
Ultimo Articolo:
- Messaggio di Fatima: attualità e incidenze

Mariologia Mariologia
Ultimo Articolo:
- Maria, icona di carità

Medioevo Medioevo
Ultimo Articolo:
- Nicola di Sant'Albano e la concezione immacolata di Maria

Movimenti Movimenti
Ultimo Articolo:
- Il Movimento del ''Focolare della Madre''

Multimedia Multimedia
Ultimo Articolo:
- Significati dell'Assunzione di Maria al cielo

Musica Musica
Ultimo Articolo:
- L'orientamento pedagogico in alcuni canti mariani tra Settecento e Novecento

Ortodossi Ortodossi
Ultimo Articolo:
- L'immagine mistagogica di Maria nella spiritualità orientale

Patristica Patristica
Ultimo Articolo:
- Gv 19,25-27 nel pensiero dei Padri

Preghiere Preghiere
Ultimo Articolo:
- Il Rosario: una preghiera per più occasioni

Riforma Riforma
Ultimo Articolo:
- La conversione protestante nei riguardi di Maria

Santi Santi
Ultimo Articolo:
- La beata María Romero Meneses, testimone della filialità mariana

Società Società
Ultimo Articolo:
- Come Maria, davanti all'imprevisto e all'effimero

Spiritualità Spiritualità
Ultimo Articolo:
- Pregare con Maria nella vita

Storia Storia
Ultimo Articolo:
- Maria nella cultura dell'età barocca

Varie Varie
Ultimo Articolo:
- Concorsi Letterario e di Estemporanea 2020

 Libri Sussidi Player 


 Nuovi nel Dizionario 

Il Dizionario Enciclopedico ha 1185 voci

* NUOVE VOCI *

BONALDO OLIVA MARIA

DELLE NOCCHE RAFFAELLO

GATTOLA FRANCESCO

TOLOMEO NUCCIA

FATIMA L'ULTIMO MISTERO

CARUSO FRANCESCO ANTONIO

FARINA MATTEO

TEMPLARI CATTOLICI D'ITALIA

CHIESA FRANCESCO

ROBIN MARTHE

VANNINI GIUSEPPINA

ALLEGRA GABRIELE MARIA

FIGLIE DI MARIA SS. REGINA DELLE MADRI

 Nuovi in Sussidi 
1) Ave, Speranza nostra
2) Dolce e graziosa Madre
3) Novena a Maria Ausiliatrice
4) La mia vita con Maria
5) Mese di maggio: un pensiero al giorno per Maria
6) Sussidio per la preghiera del S. Rosario in famiglia
7) Non temere...
8) Corona dei Sette Dolori
9) Santo Rosario con le clausole
10) La vita di Gesù raccontata da Maria
 Nuove in Apparizioni 

L'Enciclopedia delle Apparizioni ha 650 Voci
* NUOVE VOCI *

MAISIÉRES (FRANCIA)

ABBEYLEIX (IRLANDA)

ROMA 4 (ITALIA)

MARLBORO (U.S.A.)

TSÉVIÉ (TOGO)

FINCA BETANIA (VENEZUELA)

HYDREQUENT (FRANCIA)

TORINO (ITALIA)

THORNTON (U.S.A.)

SAO SEBÃSTIÃO DO ALTO (BRASILE)

SESTO SAN GIOVANNI (ITALIA)

 Nuovi in Santuari 

L'Enciclopedia dei Santuari ha 630 Voci

* NUOVE VOCI *

LOMBARDIA - LEZZENO - Madonna delle Lacrime

LOMBARDIA - BARZAGO - Madonna d'Imbevera

LOMBARDIA - AIRUNO - Beata Vergine Addolorata

LIGURIA - TERMINE DI ROVERANO - Nostra Signora di Roverano

GERMANIA - HOHENPEISSENBERG - Mariä Himmelfahrt

GERMANIA - DORFEN - Maria Himmelfahrt

AUSTRIA - GUTTARING - Maria Hilf

REPUBBLICA CECA - KYNSPERK NAD OHRÍ - Chlum Svaté Marí

AUSTRIA - ROSENBURG - Maria Dreieichen

AUSTRIA - ST. MARTIN BEI LOFER - Maria Kirchental

BANGLADESH - RAJARAMPUR - Beta Vergine di Pompei

GERMANIA - SIELENBACH - Unserer Lieben Frau im Birnbaum

EMILIA-ROMAGNA - CALSTENOVO NE' MONTI - Beata Vergine di Bismantova

CAMPANIA - NOCERA INFERIORE - Madonna dei Miracoli

EMILIA-ROMAGNA - MONTEGRIDOLFO - Beata Vergine delle Grazie

GERMANIA - ALLERSDORF - Maria Himmelfahrt

SVIZZERA - ZITEIL - Maria Heimsuchung

 Calendario 
Ottobre 2021
  1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31  

EVENTI
CONVEGNI
 15 Dizionari online 

















 Siti Utili 



 Help del sito 

IL SITO DELLA THEOTOKOS


 PHP NUKE: il linguaggio del portale
 PHP NUKE: il linguaggio del portale

  ACCOUNT: Registrazione e Pannello utente
 ACCOUNT: Registrazione e Pannello utente

 ARGOMENTI e loro contenuti
 ARGOMENTI e loro contenuti

 ARTICOLI e loro struttura
 ARTICOLI e loro struttura

 ENCICLOPEDIE: come consultarle
 ENCICLOPEDIE: come consultarle

 RICERCA: come usare i motori di ricerca
 RICERCA: come usare i motori di ricerca

 BIBLIOTECA MARIANA: come leggere e come inserire i volumi
 BIBLIOTECA MARIANA: come consultare e come inserire i volumi

 GLI INSERTI SPECIALI: cosa sono e loro elenco
 GLI INSERTI SPECIALI: cosa sono e loro elenco

 SUSSIDI PASTORALI: cosa sono e come scaricarli
 SUSSIDI PASTORALI: cosa sono e come scaricarli

 INVIA UNA CARTOLINA VIRTUALE: come scegliere e come spedire la cartolina
 INVIA UNA CARTOLINA VIRTUALE: come scegliere e come spedire la cartolina

 BLOGS: Giornali delle testimonianze
 BLOGS: Giornali delle Testimonianze

 LA CHAT DI MARIOLOGIA: come usarla
 LA CHAT DI MARIOLOGIA: come usarla

 FOTOALBUM: come funziona
 FOTOALBUM: come funziona

 I BLOCCHI LATERALI E CENTRALI: breve spiegazione
 I BLOCCHI LATERALI E CENTRALI: breve spiegazione

 SONDAGGIO E STATISTICHE: come leggere i dati e partecipare
 SONDAGGIO E STATISTICHE: come leggere i dati e partecipare

 WEB LINKS: collegarsi o aggiungerne uno
 WEB LINKS: collegarsi o aggiungerne uno

 SUGGERIMENTI: come scriverli e come inviarli
 SUGGERIMENTI: come scriverli e come inviarli

 WEBCAMS E VIDEO: come usarli
 WEBCAMS E VIDEO: come usarli

 FAQ: le vostre domande su Maria
 FAQ: le vostre domande su Maria

 FORUMS: come usarli
 FORUMS: come usarli

 SERVIZIO AUDIO: cosa è
 Una Utility del sito




Tutoriaux
IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.28 Secondi