PORTALE DI MARIOLOGIA - Content
PORTALE DI MARIOLOGIA
  Login o Registrazione
PER CONOSCERE MEGLIO LA MADRE DI DIO
 Menu 
· Home
· Account o Registrazione
· Argomenti generali
· Articoli: archivio
· Articoli: invia nuovo
· Articoli: piu' letti
· Articoli: ultimi inseriti
· Banners del sito
· Biblioteca mariana
· Calendario mariano
· Documenti Magistero
· Enciclopedie
· Forums
· Fotoalbum
· Help del sito
· Invia Cartolina virtuale
· La Chat di Mariologia
· Le vostre domande
· Mappa del sito
· Motore di ricerca
· Sondaggio
· Statistiche
· Suggerimenti
· Sussidi Pastorali
· Testimonianze
· Web Links
· Webcams
 Enciclopedie 










 Inserti Speciali 



























 Nuovi in Biblioteca 
  La Vergine del silenzio
  Catechesi bibliche sui misteri del Rosario
  La Madonna che scioglie i nodi
  Uno sguardo a Maria. I molteplici aspetti del mistero mariano
  L'Annunciazione a Maria nell'arte d'Oriente e d'Occidente
  Il messaggio teologico di Guadalupe
  L'angelo mi disse. Autobiografia di Maria
  Il paradosso mariano. Cornelio Fabro rilegge S. Kierkegaard
  Maria e la modernità
  Benedetto XVI. Una donna icona della fede
  Giovanni XXIII. Madre e maestra di vita cristiana
  Icone. Il grande viaggio
  Ben più che Madonna. Rivoluzione incompiuta
  Cuore di Mamma.
  Maria Madre del Signore. Canti per le solennità mariane
 Pensieri 
Nuova pagina 1


 

 Ultimi 15 articoli 
Ultimi 15 Articoli

La Vergine Maria nel Concilio Vaticano II


La Theotokos Achiropita di Rossano


Maria, Icona della Chiesa pellegrina


La marianità del Carmelo


La contemplazione nel cuore di Maria per la missione


Maria al servizio della creazione e della vita


I giovani e Maria nella cultura contemporanea


Maria e l'Eucaristia


Con Maria aspettiamo la Pentecoste


La pietà popolare, i giovani e Maria


Il Mese di Maggio in Vaticano e nel mondo


Preghiera e contemplazione con Maria


Maria e i tempi dell'attesa nell'iconografia


Maria nella musica del Novecento Europeo 1


Maria nella musica del Novecento Europeo 2


 Immagini  
 Sondaggio 
COSA TI INTERESSA DI PIU' IN MARIOLOGIA?

S. Scrittura
Magistero della Chiesa
Apparizioni
Mariologia ecumenica
Liturgia
Dogmi mariani
Spiritualità mariana
Pietà popolare
Mariologia sociale
Padri della Chiesa
Cultura e Arte



Risultati
Sondaggi

Voti 639
 Contatore visite 
DAL 1999

web counter 
 F.A.Q. 

 Utenti 
Benvenuto, Anonimo
Nickname
Password
(Registrazione)
Iscrizione:
ultimo: pertinac
Nuovo di oggi: 0
Nuovo di ieri: 0
Totale iscritti: 357

Persone Online:
Visitatori: 388
Iscritti: 0
Totale: 388
 Orario 

 Imposta come Home
 Contatta il Webmaster
 Mappa del Sito
 Invia Cartolina 

Vuoi inviare una nostra cartolina ad un amico?
 La Chat 
Nome Stanzaonline
Privata IL MARIOLOGO0
Privata LA THEOTOKOS0

[ SPChat ]


L'Immacolata una bellezza che incanta
Omelia del Card. Dionigi Tettamanzi Arcivescovo di Genova



8 dicembre 1998


L'Immacolata una bellezza che incanta

La liturgia d'oggi si apre con un bellissimo testo del profeta Isaia, che la Chiesa pone sulle labbra e nel cuore di Maria Santissima: "Esulto e gioisco nel Signore, l'anima mia si allieta nel mio Dio, perché mi ha rivestito delle vesti di salvezza, mi ha avvolto con il manto della giustizia, come una sposa adornata di gioielli" (Is 61, 10). E la Chiesa invita anche noi a condividere l'esultanza e la gioia dell'anima di Maria, contemplando le "grandi opere" che l'Onnipotente ha compiuto nei suoi riguardi. Con la liturgia ripetiamo: "Abbiamo contemplato -e continueremo a contemplare-, o Dio, le meraviglie del tuo amore". Ma quali sono le meraviglie divine oggetto della nostra contemplazione? Quelle cantate dalla maestosa "benedizione" con la quale l'apostolo Paolo, aprendo la lettera agli Efesini, descrive "il piano di Colui che tutto opera efficacemente conforme alla sua volontà", ossia la grande architettura della storia della salvezza che ha al suo centro la scelta di fare dell'uomo un essere santo ed immacolato nella carità, figlio adottivo per opera di Gesù Cristo, erede dei beni eterni "a lode della sua gloria". Questo meraviglioso e inimmaginabile progetto divino ha trovato in Maria realizzazione perfetta: la sua immacolata concezione, ossia il suo entrare nella storia come creatura pienamente salvata, esente da qualsiasi colpa e colma della grazia divina, costituisce un aspetto fondamentale del realizzarsi efficace del progetto di Dio in tutta la sua bellezza originaria. Con questa visione luminosa negli occhi e con questa gioia nel cuore -una gioia che prelude a quella del Natale- vogliamo meditare i due dialoghi che la liturgia d'oggi ci fa riascoltare: il primo avviene agli inizi dell'umanità nel paradiso terrestre, il secondo nella casa di Maria a Nazaret. L'uno e l'altro dicono con singolare efficacia l'amore che Dio ha per l'uomo.


1. Adamo, dove sei?

Iniziamo dal primo dialogo. È introdotto da Dio, che si avvicina all'uomo e alla donna allontanatisi dal Signore. Leggiamo nel Libro della Genesi: "Poi udirono il Signore Dio che passeggiava nel giardino alla brezza del giorno e l'uomo con sua moglie si nascosero dal Signore Dio, in mezzo agli alberi del giardino" (Gn 3, 8). Il testo ebraico è particolarmente interessante: parla, infatti, della "voce passeggiante di Dio". Di qui l'interrogativo di alcuni commentatori ebrei: è mai possibile che una voce passeggi? Questa la loro risposta: in realtà è l'uomo che passeggia, ma egli porta con sé, dovunque vada, la voce di quel Dio che parla camminando con lui. È proprio questa "parola" che aiuta l'uomo a riconoscere il volto di Dio e insieme la propria situazione di uomo peccatore.


"Dove sei?". È la prima parola rivolta da Dio all'uomo che si è nascosto, all'uomo cioè che con il peccato ha rifiutato Dio. Adamo è costretto a rispondere: e, subito, si scusa adducendo la sua paura e la sua vergogna. Ma poi confessa anche il motivo di quella paura e di quella vergogna. L'uomo ha voltato le spalle a Dio accettando il tremendo sospetto insinuato dal serpente (Satana): non sarà Dio il padrone che lo priva della libertà e della felicità? In realtà il rifiuto di Dio e il sospetto su di lui dicono chiaramente che l'uomo non si è fidato di Dio. Ma non fidarsi di Dio rovina o distrugge i rapporti di comunione che l'uomo ha non solo con il Signore, ma anche con gli altri. Qui, agli inizi, è in questione il rapporto tra l'uomo e la donna, tra il marito e la moglie: uniti nel rifiutare Dio, non sono più in pace tra loro. La vergogna della nudità (cfr Gn 3,7) è segno di un'armonia che è venuta meno. Di più, c'è tensione e conflitto. Si cerca il colpevole e lo si trova nell'altro: in quell'altro con il quale, secondo l'originario disegno di Dio, si è chiamati a vivere in profondissima comunione (cfr Gn 2, 18 ss.). Infatti, alla domanda del Signore. "Chi ti ha fatto sapere che eri nudo? Hai forse mangiato dell'albero di cui ti avevo comandato di non mangiare?", Adamo risponde: "La donna che tu mi hai posta accanto mi ha dato dell'albero e io ne ho mangiato" (Gn 3, 11-12).


Così il disegno di Dio registra un doloroso fallimento. Eppure, proprio all'uomo peccatore Dio si fa vicino e parla con la tenerezza del padre. A lui è riservato un annuncio di speranza: il disegno divino giungerà a compimento. "Allora il Signore Dio disse al serpente: "…Io porrò inimicizia tra te e la donna, tra la tua stirpe e la sua stirpe: questa ti schiaccerà la testa e tu le insidierai il calcagno" (Gn 3, 15). La parola di Dio è promessa infallibile ed efficace: la vittoria sarà della donna e della sua stirpe. Con la Chiesa noi vediamo, in questa donna, Maria e, nella sua stirpe, Gesù salvatore; più precisamente vediamo Maria Immacolata, che sin dal suo concepimento è totalmente sottratta al dominio tenebroso del serpente, perché esente da ogni colpa e ricolma della grazia misericordiosa e santificatrice di Dio. In Maria, dunque, il disegno divino non solo non conosce fallimento, ma giunge ad una straordinaria realizzazione.


2. Eccomi, sono la serva del Signore


Siamo così introdotti a meditare il secondo dialogo, quello che avviene tra l'angelo Gabriele e la fanciulla di Nazaret, Maria (Lc 1, 27). Dio le si avvicina: lo fa servendosi dell'angelo Gabriele, che come portavoce le rivolge la parola: "Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te" (Lc 1, 28). "Il Signore è con te". Qui sta tutto il destino di Maria, la bellezza della sua vita, la grandezza della sua missione. Queste stesse parole dicono soprattutto qual è il vero volto di Dio: egli si rivela come colui che ama l'uomo, che lo ama a tal punto da voler condividere con lui la sua stessa vita divina e quindi la sua immensa e inesauribile felicità. "Il Signore è con te". A queste parole Maria risponde con il turbamento (cfr Lc 1, 29). Come non rimanere "turbati", ossia del tutto sorpresi di fronte allo straordinario progetto di Dio? Infatti, il Signore è con Maria in un modo del tutto unico: nel suo grembo e nel suo cuore il Figlio eterno di Dio prende carne e diventa uomo, non per opera d'uomo! A lei l'angelo Gabriele annuncia: "Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e chiamato Figlio dell'Altissimo..." (Lc 1, 31-32).


Dio non passeggia più nel giardino dell'Eden alla ricerca dell'uomo che si è allontanato. Dio si fa presente in Maria, in questa donna che è "piena di grazia" perché Dio l'ha colmata di grazia. La spirituale bellezza della Madonna Immacolata, ossia il suo essere stata concepita senza peccato originale, è un prerequisito che a Maria è stato assicurato gratuitamente da Dio in vista di quel vertice di grazia che è il suo essere diventata Madre di Dio. Maria si fida di Dio e della sua parola: "Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto" (Lc 1, 38). Quell'eccomi è la risposta di Maria al dialogo iniziato da Dio: "non è semplice accettazione, ancora di meno una rassegnazione. È, al contrario, un desiderio gioioso di collaborare a ciò che Dio prevede per lei. È la gioia dell'abbandono al buon volere di Dio" (I. De la Potterie).


"Eccomi, sono la serva del Signore": ad Eva, "madre dei viventi", che con Adamo aveva disobbedito scegliendo un progetto diverso da quello di Dio, si sostituisce ora una nuova donna - madre della Vita per antonomasia, Cristo Signore- che obbedisce donandosi totalmente al "beneplacito" di Dio. Maria si autodefinisce "serva": nel linguaggio biblico questa parola non dice tanto umiltà, quanto decisione solenne e gioiosa di aderire radicalmente, senza riserve e reticenze, al proprio Signore. Finalmente, in questa giovane donna di Nazaret, l'eterno disegno di Dio di renderci "santi e immacolati" trova il suo compimento. Così noi possiamo fissare il nostro sguardo d'ammirazione su Maria, ripetendo l'inno di benedizione dell'apostolo Paolo: "Benedetto sia Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli, in Cristo" (Ef 1, 3). Maria ha ricevuto la pienezza delle benedizioni di Dio: per questo è la piena di grazia, la tota pulchra, la creatura più bella dell'universo. In lei, come in nessun'altra creatura umana, risplende in tutto il suo splendore l'infinita bellezza del progetto di Dio.


3. Un miracolo di bellezza


Carissimi, ricordiamo ancora una volta il senso della solennità che stiamo celebrando: lasciarci affascinare dalla spirituale bellezza di Maria Santissima e condividere con lei la gioia per essere stata così colmata dalla grazia di Dio. Come ebbe a dire il Cardinale Giovanni Battista Montini, l'8 dicembre 1960, "noi non avremo mai finito di guardare la Vergine Immacolata, di conoscerla, di sentirci specchiati in lei per quella aspirazione -rimasta nel cuore dell'uomo- di arrivare all'espressione completa e sublime del proprio essere. In Maria infatti è lo splendore, la bellezza, il candore perché è piena di grazia, è illuminata dal di dentro dalla presenza santificatrice di Dio, che la rende innocente, perfetta, umanissima. Ella è un miracolo di bellezza che ci incanta". A noi, però, è dato non solo di contemplare questa bellezza, ma anche di desiderarla, di riceverla in noi e di farla trasparire nella nostra vita quotidiana. Come ci ricorderà il Prefazio: tu Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno, nella Vergine Maria "hai segnato l'inizio della Chiesa, sposa di Cristo senza macchia e senza ruga, splendente di bellezza" e per questo predestinavi la vergine purissima per il tuo popolo come "avvocata di grazia e modello di santità".


Maria sta all'inizio. Poi viene ciascuno di noi. Certo, la nostra non può essere una bellezza in tutto eguale a quella di Maria: lei sola è l'Immacolata sin dal concepimento. Ma anche la nostra è una bellezza spirituale che partecipa, in qualche modo, a quella medesima liberazione dal peccato e a quella stessa santificazione di grazia che Maria ha sperimentato in modo unico. Ricuperare e rendere sempre più luminosa questa bellezza spirituale non è forse il senso della vigilia del Giubileo del 2000? In realtà, il Santo Padre ci sollecita, in quest'ultimo anno preparatorio, a riconoscere umilmente le nostre colpe, a lasciarci abbracciare dal Padre "ricco di misericordia", a fare l'esperienza del suo amore che perdona, purifica, libera e rinnova. E insieme il Papa ci stimola a lasciarci conquistare da quell'anelito alla santità che è la nostra suprema vocazione e la nostra somma beatitudine. Camminiamo, dunque, verso il Giubileo senz'alcun timore e con grande gioia: sul nostro cammino c'è lei, Maria, la Madre immacolata di Gesù, Figlio di Dio, nostro Salvatore.


+ Dionigi Card. Tettamanzi


Arcivescovo






Copyright © by PORTALE DI MARIOLOGIA
Tutti i diritti riservati.

Autore: - Pubblicato il: 2009-09-01 (1366 letture)

[ Indietro ]

Opzioni

Pagina Stampabile Esporta in PDF Invia ad un Amico
 Nuovi in Argomenti  
Apocrifi Apocrifi
Ultimo Articolo:
- L'apparizione del Risorto alla Madre secondo i Padri e gli Apocrifi

Arte Arte
Ultimo Articolo:
- La Theotokos Achiropita di Rossano

Autori Autori
Ultimo Articolo:
- I Teologi Palamiti e l'immagine spirituale e cosmica di Maria

Bibbia Bibbia
Ultimo Articolo:
- Il Monte Sinai e Maria

Chiesa Chiesa
Ultimo Articolo:
- La Vergine Maria nel Concilio Vaticano II

Culto Culto
Ultimo Articolo:
- Maria e l'Eucaristia

Cultura Cultura
Ultimo Articolo:
- La potenza di Maria agli occhi di Dante

Devozione Devozione
Ultimo Articolo:
- La pietà popolare e Maria

Dogmi Dogmi
Ultimo Articolo:
- Ritorno al Paradiso perduto: l’immacolata Concezione e le nostre vite.

Donna Donna
Ultimo Articolo:
- Maria, prototipo genuino della femminilità secondo E. Stein

Ecumenismo Ecumenismo
Ultimo Articolo:
- Maria, “Mater unitatis” nel cammino del Popolo di Dio

Giudaismo Giudaismo
Ultimo Articolo:
- Chi è Maria per gli Ebrei

Islam Islam
Ultimo Articolo:
- Maria nel Corano: la Silenziosa nutrita da Dio

Istituzioni Istituzioni
Ultimo Articolo:
- Il Prof. Salvatore Maria Perrella, rieletto presidente AMI

Libri Libri
Ultimo Articolo:
- Vita di Maria

Lingue straniere Lingue straniere
Ultimo Articolo:
- FRANÇAIS - La figure de la Vierge Marie dans l'histoire des femmes et du féminis

Magistero Magistero
Ultimo Articolo:
- In quest’ora buia vieni a soccorrerci e consolarci

Mariofanie Mariofanie
Ultimo Articolo:
- Messaggio di Fatima: attualità e incidenze

Mariologia Mariologia
Ultimo Articolo:
- Maria al servizio della creazione e della vita

Medioevo Medioevo
Ultimo Articolo:
- La Mariologia femminile tra Trecento e Quattrocento

Movimenti Movimenti
Ultimo Articolo:
- Il Movimento del ''Focolare della Madre''

Multimedia Multimedia
Ultimo Articolo:
- Il Mese di Maggio in Vaticano e nel mondo

Musica Musica
Ultimo Articolo:
- Maria nella musica del Novecento Europeo 1

Ortodossi Ortodossi
Ultimo Articolo:
- Madre di Dio, Dimora del Verbo

Patristica Patristica
Ultimo Articolo:
- Maria: presenza materna e modello di vita secondo i Padri della Chiesa

Preghiere Preghiere
Ultimo Articolo:
- Tre grandi preghiere mariane

Riforma Riforma
Ultimo Articolo:
- La conversione protestante nei riguardi di Maria

Santi Santi
Ultimo Articolo:
- Don Orione, anima mariana

Società Società
Ultimo Articolo:
- I giovani e Maria nella cultura contemporanea

Spiritualità Spiritualità
Ultimo Articolo:
- La marianità del Carmelo

Storia Storia
Ultimo Articolo:
- La devozione mariana in Giappone

Varie Varie
Ultimo Articolo:
- Nuove icone della Vergine nella Home in tutto il 2022

 Libri Sussidi Player 


 Nuovi nel Dizionario 

Il Dizionario Enciclopedico ha 1185 voci

* NUOVE VOCI *

MARIA DI NAZARET, UNA STORIA CHE CONTINUA...

BONALDO OLIVA MARIA

DELLE NOCCHE RAFFAELLO

GATTOLA FRANCESCO

TOLOMEO NUCCIA

FATIMA L'ULTIMO MISTERO

CARUSO FRANCESCO ANTONIO

FARINA MATTEO

TEMPLARI CATTOLICI D'ITALIA

CHIESA FRANCESCO

ROBIN MARTHE

VANNINI GIUSEPPINA

ALLEGRA GABRIELE MARIA

 Nuovi in Sussidi 
1) Ave, Speranza nostra
2) Dolce e graziosa Madre
3) Novena a Maria Ausiliatrice
4) La mia vita con Maria
5) Mese di maggio: un pensiero al giorno per Maria
6) Sussidio per la preghiera del S. Rosario in famiglia
7) Non temere...
8) Corona dei Sette Dolori
9) Santo Rosario con le clausole
10) La vita di Gesù raccontata da Maria
 Nuove in Apparizioni 

L'Enciclopedia delle Apparizioni ha 650 Voci
* NUOVE VOCI *

AMSTERDAM (OLANDA)

BRINDISI (ITALIA)

MAISIÉRES (FRANCIA)

ABBEYLEIX (IRLANDA)

ROMA 4 (ITALIA)

MARLBORO (U.S.A.)

TSÉVIÉ (TOGO)

FINCA BETANIA (VENEZUELA)

HYDREQUENT (FRANCIA)

TORINO (ITALIA)

THORNTON (U.S.A.)

 Nuovi in Santuari 

L'Enciclopedia dei Santuari ha 630 Voci

* NUOVE VOCI *

LOMBARDIA - LEZZENO - Madonna delle Lacrime

LOMBARDIA - BARZAGO - Madonna d'Imbevera

LOMBARDIA - AIRUNO - Beata Vergine Addolorata

LIGURIA - TERMINE DI ROVERANO - Nostra Signora di Roverano

GERMANIA - HOHENPEISSENBERG - Mariä Himmelfahrt

GERMANIA - DORFEN - Maria Himmelfahrt

AUSTRIA - GUTTARING - Maria Hilf

REPUBBLICA CECA - KYNSPERK NAD OHRÍ - Chlum Svaté Marí

AUSTRIA - ROSENBURG - Maria Dreieichen

AUSTRIA - ST. MARTIN BEI LOFER - Maria Kirchental

BANGLADESH - RAJARAMPUR - Beta Vergine di Pompei

GERMANIA - SIELENBACH - Unserer Lieben Frau im Birnbaum

EMILIA-ROMAGNA - CALSTENOVO NE' MONTI - Beata Vergine di Bismantova

CAMPANIA - NOCERA INFERIORE - Madonna dei Miracoli

EMILIA-ROMAGNA - MONTEGRIDOLFO - Beata Vergine delle Grazie

GERMANIA - ALLERSDORF - Maria Himmelfahrt

SVIZZERA - ZITEIL - Maria Heimsuchung

 Calendario 
Dicembre 2022
  1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

EVENTI
CONVEGNI
 15 Dizionari online 

















 Siti Utili 



 Help del sito 

IL SITO DELLA THEOTOKOS


 PHP NUKE: il linguaggio del portale
 PHP NUKE: il linguaggio del portale

  ACCOUNT: Registrazione e Pannello utente
 ACCOUNT: Registrazione e Pannello utente

 ARGOMENTI e loro contenuti
 ARGOMENTI e loro contenuti

 ARTICOLI e loro struttura
 ARTICOLI e loro struttura

 ENCICLOPEDIE: come consultarle
 ENCICLOPEDIE: come consultarle

 RICERCA: come usare i motori di ricerca
 RICERCA: come usare i motori di ricerca

 BIBLIOTECA MARIANA: come leggere e come inserire i volumi
 BIBLIOTECA MARIANA: come consultare e come inserire i volumi

 GLI INSERTI SPECIALI: cosa sono e loro elenco
 GLI INSERTI SPECIALI: cosa sono e loro elenco

 SUSSIDI PASTORALI: cosa sono e come scaricarli
 SUSSIDI PASTORALI: cosa sono e come scaricarli

 INVIA UNA CARTOLINA VIRTUALE: come scegliere e come spedire la cartolina
 INVIA UNA CARTOLINA VIRTUALE: come scegliere e come spedire la cartolina

 BLOGS: Giornali delle testimonianze
 BLOGS: Giornali delle Testimonianze

 LA CHAT DI MARIOLOGIA: come usarla
 LA CHAT DI MARIOLOGIA: come usarla

 FOTOALBUM: come funziona
 FOTOALBUM: come funziona

 I BLOCCHI LATERALI E CENTRALI: breve spiegazione
 I BLOCCHI LATERALI E CENTRALI: breve spiegazione

 SONDAGGIO E STATISTICHE: come leggere i dati e partecipare
 SONDAGGIO E STATISTICHE: come leggere i dati e partecipare

 WEB LINKS: collegarsi o aggiungerne uno
 WEB LINKS: collegarsi o aggiungerne uno

 SUGGERIMENTI: come scriverli e come inviarli
 SUGGERIMENTI: come scriverli e come inviarli

 WEBCAMS E VIDEO: come usarli
 WEBCAMS E VIDEO: come usarli

 FAQ: le vostre domande su Maria
 FAQ: le vostre domande su Maria

 FORUMS: come usarli
 FORUMS: come usarli

 SERVIZIO AUDIO: cosa è
 Una Utility del sito




Tutoriaux
IDEATO E REALIZZATO DA ANTONINO GRASSO
DOTTORE IN S. TEOLOGIA CON SPECIALIZZAZIONE IN MARIOLOGIA
DOCENTE ALL'ISSR "SAN LUCA" DI CATANIA

PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.28 Secondi